Siria & Giordania in scooter (2009)

Siria e Giordania (2009) Periodo : dal 1/8/2009 al 24/8/2009 Partecipanti : 2 (Massimo e Sabrina) Itinerario: Italia – Grecia – Turchia - Siria – Giordania – Siria – Turchia – Grecia – Italia Mezzo : Suzuki Burgman 650 Km ...

  • di Sabrina1
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Siria e Giordania (2009) Periodo : dal 1/8/2009 al 24/8/2009 Partecipanti : 2 (Massimo e Sabrina) Itinerario: Italia – Grecia – Turchia - Siria – Giordania – Siria – Turchia – Grecia – Italia Mezzo : Suzuki Burgman 650 Km alla partenza : 41.318 Km al ritorno : 49.838 Km totali : 8.520 Spesa totale : 3.300 € Prologo di Max: Petra! Era da tempo che a me ad a Sabrina frullava questa idea per la testa. Ma non solo, anche il desiderio di tornare in Turchia, rivivere l’ospitalità di un popolo meraviglioso. Poi il Mar Morto, il deserto, Palmira...

Ma i timori e le paure erano tante. Le frontiere, i visti, la condizione delle strade, il caldo ma prima di tutto ... La moto. La paura di affrontare un viaggio come questo con una moto non “adatta”, anzi con uno scooter! Poi mi “imbatto” in questa frase: <> ... Ed è a questo punto che io e Sabrina decidiamo di “pensare positivo”. Ad uno ad uno iniziamo ad affrontare i passi necessari per la preparazione di questo viaggio; patente internazionale, visti, assicurazione sanitaria ed assistenza stradale, preparazione della moto ed acquisto dell’abbigliamento tecnico “idoneo”, etc.

Prologo di Sabrina: Sono passati 365 giorni da quando puntammo il navigatore su Capo Nord... Quest’anno dove andremo? Sicuramente in un posto caldo, dopo 2 estati con la pioggia, un po’ di sole non guasta.

Sfogliando un giornale mi capita sott’occhio una pubblicità della Giordania. <> Ma le foto di Petra e del Wadi Rum ormai sono nella nostra mente. Difficile trovare ora una meta alternativa.

Le cose da fare sono tante e i mesi per la preparazione del viaggio scorrono velocemente, troppo velocemente.

I visti, dopo varie vicissitudini, finalmente sono nelle nostre mani, le guide e il biglietto del traghetto acquistati.

Quando arriva il giorno della partenza l’emozione è forte e le preoccupazioni ancora tante, ma la voglia di affrontare questa nuova “avventura” ci da la carica giusta.

1 Agosto 2009 : NAPOLI – BARI : 280Km - (Partenza intelligente???) Abbiamo iniziato a preparare i bagagli da qualche giorno, accatastando vestiti, guide ed attrezzature sul divano di casa. Guardo quella montagna di cose e mi chiedo come faremo a farle entrare nelle valigie! Inizia così una attenta ottimizzazione degli spazi che purtroppo inizia dal mio beauty-case che viene decimato!!! Partiamo da casa alle 14:30, caldo allucinante. Bollino Rosso da Autostrade Viaggiare Informati ma noi sulla A16 non troviamo praticamente nessuno. I nuovi pantaloni e le giacche traforate fanno del loro meglio, ma il caldo è soffocante! Arriviamo al porto di Bari alle 17:00, ormai siamo esperti della procedura di imbarco, Max mi aspetta nel parcheggio del terminal ed io entro per cambiare il voucher con i biglietti d'imbarco. Una volta saliti a bordo ci sistemiamo sugli ormai mitici divanetti del bar.

Facciamo amicizia con Giovanni di Milano, viaggia su TDM900 (incrociato lungo l’autostrada ad Avellino), al momento è da solo, ma arrivato in Grecia andrà a prendere la sua signora ad Atene all’Aeroporto (furba!).

La traversata trascorre tranquilla tra una chiacchiera e un pisolino, non c’è molta folla rispetto all’ultima volta che abbiamo preso questo traghetto nel 2006.

Traghetto: SuperFast Bari – Igoumenitsa (€ 188 x 2 persone + moto)

  • 3677 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. muberti
    , 18/5/2010 19:01
    Complimenti ! voi si che avete capito il vero spirito di fare turismo !
    10 e lode

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social