Emozioni e sensazioni… Siria e Giordania.

Tante cose nella vita capitano per caso, ma non questo viaggio, sognato e desiderato da tanto tempo. Il Medio Oriente versione famiglia, tra antiche civiltà e un sorprendente presente tutto da scoprire.
 
Partenza il: 23/12/2010
Ritorno il: 03/01/2011
Viaggiatori: 5
Spesa: 3000 €

La premessa di questo diario di viaggio è che non si parlerà di costi, avendo noi comprato un pacchetto, veramente tutto compreso, volo, alberghi, ingressi e pasti (tranne due pranzi e due cene). Durante la vacanza tutti gli extra, souvenir compresi, ci sono costati circa € 150,00 a testa. Il costo del pacchetto era di € 2.450,00 a testa. € 620,00 di sconto per la bimba più piccola.

Quest’anno abbiamo deciso di passare un Natale diverso, regalandoci un viaggio alla scoperta di due Paesi Islamici, in una terra dove storicamente affonda le radici il Cristianesimo, le nostre mete sono Siria e Giordania. Organizziamo il viaggio secondo le nostre esigenze, con l’aiuto di Roberto dell’agenzia “I Viaggi Del Turchese”, e il 23 Dicembre partiamo da Bologna. Siamo in 5, io, mio marito Luigi, nostra figlia Ludovica che ha 8 anni, la nostra amica Simona, sua figlia Giada di 12 anni e oltre alle valigie portiamo con noi le raccomandazioni di amici e parenti, convinti non siano questi i luoghi dove portare due bambine!!! Arriviamo ad Aleppo di notte dopo uno scalo ad Istanbul e in aeroporto troviamo ad attenderci il corrispondente locale che ci accompagna in Hotel. Passiamo la giornata della Vigilia passeggiando per la città. Visitiamo il quartiere armeno, le sue chiese, il museo del Folklore e cerchiamo di capire la realtà che ci circonda. Nel pomeriggio dopo un ottimo pranzo al ristorante Beit Sissi ci dirigiamo verso la Cittadella ed essendo Venerdì, giorno festivo, incontriamo famiglie e coppiette a passeggio. I sorrisi che adulti e bambini ci rivolgono sono spontanei, così come il ricorrente “Welcome to Siria”, saluto che ci fa intuire come le nostre bambine non corrano nessuno pericolo in questo ospitale Paese. La nostra cena della Vigilia è al ristorante panoramico dell’albergo dove alloggiamo, l’ “Hotel Riga”. Da qui ci godiamo, oltre l’ottima cena, il panorama della città illuminata, con la Cittadella a far da vedetta alla città moderna. Il nostro tavolo è ampio, ma in pochi minuti viene ricoperto dai “mezze” antipasti caldi e freddi , per ogni gusto e palato. Frutta secca, creme di yogurt e formaggio, saccottini di carne, verdure cotte e crude, legumi, i sapori variano dal delicato al piccante (molte di queste bontà culinarie le ritroveremo ad ogni pasto per tutto il viaggio). Viene poi servita carne accompagnata da riso, frutta e forse per farci sentire come a casa, dei golosissimi Tronchetti di Natale! Niente male come… cena di magro!

La mattina del 25 Dicembre conosciamo Amhed, la nostra guida Siriana e gli altri nove compagni di viaggio con cui inizieremo il nostro tour. La giornata prevede la visita a circa 40 km da Aleppo della Cattedrale di San Simeone, saggio stilita che passò buona parte della sua vita su una colonna…Isolate su di un lussureggiante altopiano, da dove svettano con eleganza, le mura perimetrali sono ormai ciò che resta della Basilica costruita in onore dell’eremita, ma la sacralità del luogo si respira ancora intatta. Rientrati in città, visita al Museo Archeologico , per poi pranzare nuovamente al Beit Sissi. Verso le 15 entriamo nella Cittadella fortificata da cui si gode una bellissima visuale sulla città. Successiva tappa d’obbligo, e per le donne mantello d’ordinanza, la Grande Moschea dove possiamo ammirare il minareto da cui la notte il Muezzin ci sveglia con i suoi richiami alla preghiera! Dopo una breve passeggiata al Suq, rientriamo all’Hotel Riga per la nostra terza ed ultima notte ad Aleppo. Dopo cena, torneo di briscola in 5, ormai nostro rituale prima di andare a dormire.

Il 26 Dicembre lasciamo la città avvolta in un inconsueta nebbia che ci accompagna fino agli scavi di Ebla, per poi diradarsi al nostro arrivo a Serjilla, splendida città morta. Le rossiccie mura diroccate, nel verde del prato, conferiscono al paesaggio un’aria di surreale abbandono, e Amhed ci spiega che resta tuttora un mistero (Terremoti? Epidemie? Invasioni?) il motivo degli esodi di massa da Serjilla come da altre centinaia di antiche città morte Siriane. Pranziamo con un ottimo piatto locale a base di montone e patate, servito con pane arabo caldo e proseguiamo per Apamea. La nebbia è riscesa, il nostro è al momento l’unico gruppo in visita al sito. Del famoso Colonnato lungo più di un km vediamo avanti a noi non più di una decina di colonne alla volta… Proseguendo ne vediamo di nuove, ma quelle dietro noi sembrano risucchiate nel grigio silenzio che ci avvolge. E’ stata un’esperienza vagamente mistica e Padana, un ipotetico gemellaggio tra la Siria e la nostra “Emilia del Po”. Dal Po all’Oronte, per noi il passo è breve, ed eccoci ad Hama dove dormiremo al “Boutique Hotel Horient House”. Questi alberghi sono solitamente antiche dimore Siriane, ora sapientemente trasformate in alberghi di varie categorie, sicuramente da consigliare per il loro caratteristico stile arabo. Per concludere la giornata, passeggiata al Suq e sul lungo fiume, cena al ristorante dell’Hotel -servita nel cortile dell’Harem- e partita a carte….adulti sbadiglianti-bambine instancabili!!

La tappa del 27 Dicembre ci porterà ad affrontare parecchi km di strada, partiamo perciò al mattino presto e prima di lasciare Hama ci fermiamo per scattare alcune foto alle Norie. Queste enormi ruote in legno erano usate per l’irrigazione fin da epoche remote e caratterizzano il paesaggio dell’Oronte. Le ore di viaggio scorrono piacevoli, infatti siamo comodissimi, in 14 su un pullman da 50 posti; la strada attraversa una tranquilla zona agricola poco trafficata. Fuori dai finestrini vediamo ordinati campi coltivati, serre, piantagioni di alberi da frutto e poi davanti a noi, su un altura, l’imponente Krak dei Cavalieri. La visita alla fortezza è molto interessante e dalle sue mura fortificate la vista spazia fino al Monte Libano, in questo periodo innevato, punto di confine con il Libano. Pranziamo al Ristorante Panorama, con la magnifica vista della fortezza davanti a noi (eccezzionale cavolo fritto condito con aceto balsamico!), e ci rimettiamo in viaggio, diretti verso il Deserto Siriano, nostra prossima meta: Palmira. Arriviamo nei pressi della città prima del tramonto e saliamo alla fortezza Qalah ibn Maan. Da qui emozionati ci godiamo il calare del sole sulle rovine e sul deserto, per poi raggiungere l’Hotel Villa Palmira. Prima di cena Luigi esce per fare Jogging nel deserto (contento lui…), mentre noi femminucce, con altri del gruppo facciamo una passeggiata tra le rovine, infatti l’ingresso è libero in quasi tutto il sito. I fari posizionati tra le colonne e il cielo stellato creano una scenografia veramente suggestiva, un piccolo anticipo dello spettacolo che ci aspetta domani!! Prima di rientrare in albergo mi fermo in una banca per cambiare 50 euro e il cassiere chiede a Ludovica come si chiama, quanti anni ha, etc… Le mostra poi le foto delle sue due bimbe e… L’invita a cena a casa sua!! Da saggia mamma, rispondo” No grazie..sarà per la prossima volta..!”. La mia incosciente figlia risponde invece ”Per piacere mamma, posso andare??? Ti prego, ti prego, ti prego!!!”. Ma posso io tornare in Hotel da suo padre e dirgli ”Tesoro la piccola sta fuori a cena, sai, l’ha invitata il banchiere….!!”. Declino perciò gentilmente l’invito e salutato il nostro nuovo amico, rientriemo a Villa Palmira, per la cena. Poi carte e nanna!!!

Guarda la gallery
siria-1d1h8

La passeggiata del venerdi'...Aleppo

siria-rpk2a

Minareti a Damasco

siria-r2jw2

Il cielo di Aleppo

siria-umdbx

Sulle dune del Wadi Rum

siria-6w5hr

Petra-Giordania



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Aleppo
    Diari di viaggio
    ricordi di siria

    Ricordi di Siria

    Questo non è un racconto di viaggio, ma è il ricordo di un viaggio, ricordo stimolato dalle notizie di distruzioni che sentiamo e vediamo...

    Diari di viaggio
    emozioni e sensazioni... siria e giordania.

    Emozioni e sensazioni… Siria e Giordania.

    La premessa di questo diario di viaggio è che non si parlerà di costi, avendo noi comprato un pacchetto, veramente tutto compreso, volo,...

    Diari di viaggio
    dall'antilibano all'eufrate. viaggio in siria

    Dall’Antilibano all’Eufrate. Viaggio in Siria

    DALL’ANTILIBANO ALL’EUFRATE. VIAGGIO IN SIRIA 7-14APRILE 20107 APRILE. BOLOGNA - ALEPPOPartiamo in sei: Teresa e Maria...

    Diari di viaggio
    italia fans club siria

    Italia Fans Club Siria

    Periodo: Dal 26 Dicembre al 6 Gennaio Volo: Turkish Airlines 400 euroGuida: Touring, niente di che, però era la più...

    Diari di viaggio
    le strade della siria in camper

    Le strade della Siria in camper

    dal 25.09.2010 al 16.10.2010 Partecipanti: Cinzia & Luca, Paola & Goffredo“La Siria è un paese canaglia”, “Ti fidi ad andare in...

    Diari di viaggio
    siria e giordania i love you!

    Siria e Giordania I love you!

    Siria e Giordania 2010 24-06 Italia 25-06 Damascus 26-06 Damascus- Palmira 27-06 Palmira-Aleppo 28-06 Aleppo 29-06 A Aleppo-Ebla-Apamea-...

    Diari di viaggio
    siria per caso

    Siria per caso

    Non mi sarebbe mai venuto in mente di fare un viaggio in Syria se non fose stato che la mia amica Patrizia, invitata dal suo amico Alaa,...

    Diari di viaggio
    giordania & siria in scooter 2009

    Giordania & Siria in scooter 2009

    Siria e Giordania (2009) Periodo : dal 1/8/2009 al 24/8/2009 Partecipanti : 2 (Massimo e Sabrina) Itinerario: Italia – Grecia – Turchia...

    Diari di viaggio
    siria culla della civilta' e fascino orientale

    Siria culla della civilta’ e fascino orientale

    La siria è un paese che mi ha affascinato molto, ricco di storia, siti archeologici, la cordialità e disponibilità del popolo siriano in...

    Diari di viaggio
    siria & giordania in scooter di 2009

    Siria & Giordania in scooter di 2009

    Siria e Giordania (2009) Periodo : dal 1/8/2009 al 24/8/2009 Partecipanti : 2 (Massimo e Sabrina) Itinerario: Italia – Grecia – Turchia...

    Video Itinerari