Ritorno a Mosca passando per l'anello d'oro

Eccomi a raccontare, ancora una volta, la mia esperienza di viaggio, questa volta verso le terre dell’est. L’idea di partire prende corpo quando, navigando in internet nel mese di aprile, scopro una conveniente tariffa Alitalia per Mosca: viaggio a/r da ...

  • di Giovanni D
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
 

Eccomi a raccontare, ancora una volta, la mia esperienza di viaggio, questa volta verso le terre dell’est.

L’idea di partire prende corpo quando, navigando in internet nel mese di aprile, scopro una conveniente tariffa Alitalia per Mosca: viaggio a/r da Brindisi a soli 159 euro, oltre tasse.

Scoprirò, nelle settimane successive, che la compagnia di bandiera mantiene basse le tariffe anche fino a date prossime a quelle della partenza, evidentemente soffre la concorrenza di operatori low cost che, mi risulta, operino dei collegamenti per Mosca con partenza da Rimini.

Trovata la tariffa aerea non resta che stabilire il periodo, inevitabilmente coincidente – per esigenze lavorative - con quello di maggior afflusso turistico nella capitale russa, ma tant’è: partenza il 30/07 e ritorno il 06/08.

Questo viaggio in terra russa non è una novità assoluta ma un ritorno al passato, esattamente al 1980 quando, studente universitario, partii insieme ad un gruppo di amici per un tour nell’allora capitale sovietica, con tappa a Leningrado (oggi restituita all’originario nome zarista di San Pietroburgo).

Non nascondo che in me c’è il desiderio di capire quanto la caduta dell’impero sovietico abbia inciso sulla gente e sulla città; ad esso si accompagna, però, la curiosità di visitare anche qualcosa di diverso, insomma un po’ fuori dai circuiti ordinari.

La presenza della famiglia, soprattutto di una bambina di 7 anni, mi trattiene dal pensare a mete più avventurose quali la traversate da occidente ad oriente compiute in Transiberiana ma anch’io, nel mio piccolo, potrò dire di aver calcato i binari di questa mitica linea ferroviaria, come spiegherò più avanti.

Dopo aver visionato un bel po’ di cataloghi di vari tour operators – che mi danno sempre delle ispirazioni – nonché aver trascorso più di qualche sera di una bizzarra e fredda primavera a scorazzare in rete, decido di dedicare parte del viaggio alla visita delle città del cosiddetto “anello d’oro”, una serie di centri posti a nord ovest di Mosca.

La prima cosa che comprendo, leggendo i non molti racconti di altri turisti per caso, è che bisogna ricorrere all’assistenza di un tour operator, non fosse altro che per i giorni dedicati all’anello d’oro; quanto a Mosca si tratta di una capitale raggiungibile come qualunque altra e, per quella, avrei potuto sicuramente fare da solo, una volta ricevuto l’invito dall’albergo (lo mandano via fax e, ove appartenenti a grosse catene internazionali, anche senza alcun sovrapprezzo rispetto alla camera).

Mi reco, allora, nella mia agenzia di viaggio di fiducia dove riescono a farmi avere un preventivo per il tour dell’anello: c’è un solo operatore italiano che lo organizza su base individuale ma la richiesta è decisamente spropositata.

Infatti per 4 giorni e 3 notti, con autista, guida e pernottamenti in pensione completa nei vari centri dell’anello mi viene prospettato un preventivo di 1.100 euro a persona, oltre i soliti accessori tipo quota di iscrizione etc.: solo 200 euro in meno del tour in catalogo di 8 giorni che comprende anche la visita di Mosca! Decido di provare anche con le agenzie di viaggio telefoniche, tipo Travelprice, Edreams etc: qui mi sento rispondere che su questi tipi di viaggio loro non possono offrirmi alcun vantaggio rispetto all’agenzia tradizionale, sicchè mi invitano a rivolgermi ad una di queste: ma come, sono agenzie solo per i viaggi più “di massa”? Insomma il tempo passa e mi ritrovo sempre e solo con i biglietti aerei; decido, allora, di cambiare strategia prima di dovermi rivolgere, per la ristrettezza dei tempi, al tour operator di cui ho parlato prima

  • 18790 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social