Provenza!

Viaggio Provenza e dintorni

  • di l'aura
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

DIARIO DI VIAGGIO di Adrian,Paoline,Michelle,Bobby,Marion & Laure

SABATO 14 AGOSTO 2010

Durante il viaggio di andata abbiamo trovato brutto tempo tant’è che al Monginevro ci sembrava di essere stati catapultati in pieno “generale inverno” pioggia, vento, freddo, mancava solo la neve. Alle 12.00 eravamo già in Valinsole, la valle della lavanda, a mangiare sei baguettes avec le jambon crude e sei coke, al osto di €.41,00 ….perdindirindina!!!!!! Direzione verso Le Flamante Rose a Plan D’Orgon il nostro Albergo, che non è niente male! Ha una sua eleganza provenzale e soprattutto due belle piscine, per refrigerarci dopo il nostro lungo viaggio. Cena a Cavaillon, il paese dei meloni, che non è niente di particolare, ma è solo la prima sera e ci ambienteremo presto. Notte stellata.

DOMENICA 15 AGOSTO 2010

In occasione del nostro Ferragosto 2010 siamo stati premiati perché abbiamo finalmente visto il sole su AVIGNONE, con una leggera brezza di Mistral, il vento tipico di questa città, che oltre ad essere famosa per essere stata nel 1300 la Città dei Papi (si sono susseguiti ben nove Papes!!!) è denominata “La citè de vent violent”. La visita a Palazzo, il più grande palazzo gotico d’Europa, è stata molto interessante; si ha proprio la sensazione tangibile che la Storia sia passata attraverso le mura, le stanze, il tinello, la cucina del palazzo di Avignone, anche se il Petrarca l’ha definita, pelosamente, la città più sporca e puzzolente del mondo. Evidentemente non vi era empatia con i Papi. La nota stonata è la scultura di un Elefante, eretto sulla proboscide, posizionata nella piazza antistante il Palazzo, che proprio non si addice alla scenografia medievale. La visita culturale prosegue sul Pont d’Avignon o Pont Saint Benezet, dove durante il medioevo non potevi non incontrare, percorrendolo di notte, due frati, due asini e due meretrici. Ci concediamo una pausa per un pic-nic nel “Giardino dei Doms” sovrastante il Palazzo. Concludiamo la visita avignonese con un sopralluogo in Place de l’Orloge e al Musè Angladon dove vi è custodito l’unico quadro di Vincent Van Gogh dipinto in Provenza ed ivi rimasto, intitolato “I vagoni del treno”. Vi sono inoltre custoditi quadri di Modigliani, Cezanne e Picasso oltre ad un interessante mostra fotografica sui fantasmi!!!!!!! Cenino di Ferragosto in un tipico localino ad ISLE SUR LA SORGUE, dove dopo qualche peripezia riusciamo ad ordinare sei taglieri di filetto di bue con patate, tipico piatto francese. E’ stata una bella notte di mezza estate!

LUNEDI’ 16 AGOSTO 2010

Oggi visita ai paesini provenzali e cominciamo il tour con ROUSILLON famosa per il colore della terra ovvero un colore ocra, che cambia stratificazione volgendo dall’arancione al giallo. Le varie gradazioni di colore sono dovute all’evoluzione geologica del territorio, tipica solo in questa zona della Provenza. In questo “canyon provenzale” non ho potuto fare a meno di ricordare un caro amico pittore e alla Sua isola che non c’è….Proseguiamo per GORDES, paese medievale arroccato e con un’aria un po’ aristocratica ; lo si capisce dalle dimore estive dei vips dotate di mega-piscine e dai numerosi atelier degli artisti pittori e ceramisti. Rifornimenti per un pic-nic e prosecuzione del tour in quei di SENANQUE dove vi è ubicato un Monastero cistercense ed immancabilmente ne combiniamo di tutti i colori………….Concludiamo la tappa del “Tour de France” a FONTAINE DE VAUCLUSE, per ammirare le CHIARE, FRESCHE E DOLCI ACQUE, che hanno ispirato Francesco Petrarca nel Canzoniere dedicato alla sua adorata Laura

  • 9002 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. l'aura
    , 16/10/2010 19:26
    Cari Andrea e Chiara,
    siamo in partenza per la Belgique (Bruxelles, Bruges,Anversa), ma questa volta solo in due.........vi faremo sapere com'è andata.
    A bientot !!
    laure
  2. Efranz
    , 7/10/2010 12:45
    Bel resoconto...anche noi abbiamo fatto il vostro stesso itinerario in tenda...e il 15, 16, 17 Agosto '10 eravamo praticamente negli stessi vostri posti...tranne che noi eravamo in tenda a ISLE.
    Addirittura anche noi il 15 eravamo a cena in un localino di ISLE...quando si dice il caso...
    Andrea e Chiara

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social