Da Marrakech a Fès passando per il Sahara

Zaino in spalla... a spasso per il bellissimo Marocco

  • di valdo1977
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 1
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Devo ancora cenare, quale migliore occasione per assaggiare la cucina marocchina? Passeggio tra i mille 'ristorantini' all' aria aperta della piazza, lasciandomi guidare dai mille odori di spezie. Mi siedo davanti 'alla cucina' di uno di questi (si tratta di quattro panche in legno poste ai bordi della tavola dove vengono preparati i piatti dati poi ai clienti), ansioso di gustare qualche prelibatezza locale. Non ho idea di come comportarmi e seguo i movimenti delle persone accanto a me. Mi viene servito il pane e poi un piatto fumante di carne, o almeno, credo. Qual tipo di carne mi venga servita non è dato sapere, ma in fondo non me ne può fregar meno, l' importante è se è buono oppure no. E si, è buono! Potrebbe trattarsi di cervella di cammello come di testicoli di scimma, non m' importa e (meglio) non voglio sapere. La carne è

Accompagnata da un bicchierino di thè, quella preziosa e buonissima bevanda che per i marocchini è paragonabile al nostro caffè. Sembra davvero un giorno di festa, un giorno speciale, invece a Djemaa el-Fna è sempre cosi, ogni giorno dell' anno. Un giorno dove ballare e divertirsi, dimenticando il presente. Rinfrancato dall' aver messo qualcosa nello stomaco, riprendo il passo, immergendomi nuovamente nella vita della piazza, lasciandomi guidare dalla curiosità dei miei occhi. Rapito dalla bontà del thè che mi era stato servito poco prima, decido di riscaldare il mio animo (e la mia pelle, visto il fresco della sera) con un altro bicchierino, ordinandolo ad uno dei mille chioschetti presenti sulla piazza. Il bicchiere in cui mi viene servito oltre ad essere bollente, è colmo. Ma non di thè, o per lo meno non è la bevanda che avevo consumato poco istanti prima. Ha un sapore molto forte, è una bevanda speziata e a mio avviso alcolica, poichè pochi istanti e mi sento la testa spersa nel vuoto. Bevo fino all' ultima goccia, è buonissima! Riprendo il passo per un altro giretto, osservando tutto quello che mi circonda, incuriosito da ogni cosa. Prima di andare a dormire mi concedo ancora un caffè al bar Argana, dall'alto della terrazza dalla quale si gode di una bellissima vista su Djemaa el-Fna. E poi, nuovamente in mezzo alla folla. Sono abbastanza infreddolito, il vento spira frescolino. Non pensavo di avvertire la sensazione del freddo in Marocco. Non immaginavo ovviamente che l'aria della sera fosse calda come al pomeriggio, ma neanche pensavo vi fossero dieci gradi. Ed invece, come ho avuto modo di constatare nei giorni a venire, l'escursione termica è molto elevata, con giornate molto calde e notti molto fredde. Come dicono da queste parti, il Marocco è una terra fredda con un sole caldo. Quando sono ormai le ore 23 decido di tornare in camera, ma mi assale un dubbio: riuscirò a non perdermi nella medina e a scovare il mio albergo? Ricordo solo che quando avevo svoltato dal vicoletto in rue Mouassine vi era un auto parcheggiata: prego che quell'auto non si sia mossa di li, altrimenti addio punti di riferimento! Ma

La grazia di dio vuole che l' autovettura sia ancora parcheggiata nello stesso punto del pomeriggio. Mi inoltro nel vicolo silenzioso e buio, con mille speranze. Inizialmente provo inquietudine a camminare nella medina di Marrakech (come di qualsiasi altra città marocchina) dove i passi risuonano tra le alte mura, dove la luce fioca e i mille vicoli che si diramano a ragnatela portano a sentirsi perduti dentro un labirinto. Ma poi subentra in me il sapore del magico, quella sensazione di essere e sentirsi in un luogo fantastico, dove la paura non esiste, dove tutto sembra creato ad arte, nei minimi particolari, per regalare emozioni gratuite ai passanti. Ed è cosi, per caso, che riesco a ritrovare la porta del mio albergo! Stanchissimo, dedico ancora del tempo ad una veloce lettura dei fatti quotidiani sul web, e successivamente alla stesura del mio piccolo diario di viaggio. Quando ormai è mezzanotte passata, torno in camera per un meritato riposo, visto che il giorno a venire inizierà prestissimo

Annunci Google
  • 24574 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. valdo1977
    , 1/7/2013 12:49
    Ciao! Io avevo speso 90euro tutto compreso! ( tranne due pranzi)
  2. amedeo85
    , 4/4/2013 17:34
    Ciao
    quanto costa orientativamente una gita nel deserto? Vorrei passarci almeno una notte
  3. valdo1977

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social