Indonesia: Rinca, Flores e Bali

Premessa Il nostro è un viaggio piuttosto inconsueto: non per il paese che visiteremo, l’Indonesia, né per una delle nostre mete, ovvero Bali, che pure cercheremo di vedere da un punto di vista leggermente diverso dall’usuale. La particolarità sta soprattutto ...

  • di La Redazione
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Premessa Il nostro è un viaggio piuttosto inconsueto: non per il paese che visiteremo, l’Indonesia, né per una delle nostre mete, ovvero Bali, che pure cercheremo di vedere da un punto di vista leggermente diverso dall’usuale.

La particolarità sta soprattutto nelle altre due mete che raggiungeremo: Rinca, molto meno nota della vicina Komodo, e soprattutto Flores, l’indonesiana Nusa Tenggara.

Si tratta di una parte del grande arcipelago asiatico poco nota al turismo, tanto da essere pressoché ignota agli operatori turistici italiani.

Abbiamo organizzato tutto via Internet, attraverso un sito balinese, tramite il quale abbiamo trovato la crociera (anzi il tour, perché la maggior parte dei trasferimenti è via terra), i due alberghi di Kuta e Sanur e due gite a Bali.

22 agosto 2006 : Torino-Roma-Volo per Kuala Lumpur Sveglia alle 4 del mattino, pullman per Caselle e si parte. Il viaggio non sarà breve, visto che raggiungeremo Denpasar 24 ore dopo essere partiti da Torino.

Il volo da Fiumicino è pieno di italiani residenti in Australia che tornano al loro paese e inganniamo le 4 ore di attesa ascoltando la vicenda di un viaggiatore che ha come destinazione finale Melbourne e la cui valigia è andata persa da Lamezia Terme (!) a Fiumicino.

Il volo euro-asiatico è interminabile e non particolarmente allietato da un catering mediocre.

23 agosto 2006: Bali (Kuta) Finalmente alle 13 ora locale siamo a Denpasar: viene ad accoglierci un incaricato dell’operatore locale che ci ricorda come sia stato proprio lui a risponderci quando telefonammo allarmatissimi dall’Italia, visto che il sito era irraggiungibile e la posta elettronica tornava indietro.

Dopo tutte queste ore di volo (Roberta ha dormito, io per nulla) siamo stanchi, ma vogliamo assolutamente trascorrere l’intera giornata a Kuta. Prima di tuffarci (metaforicamente...) nella nota località regno dei surfisti, diamo un’occhiata al nostro hotel. E’ il Matahari Bungalow, si trova nella centralissima Legian Street e ha almeno due non trascurabili pregi: una bella piscina con bar che permette di consumare stando a mollo nell’acqua e un prezzo assai conveniente (35 euro per la camera). A dire il vero abbiamo il dubbio che ci abbiano dato la standard room al posto della de luxe, comunque la garden view promessa c’è davvero.

Non mi dilunghero’ sulla spiaggia di Kuta, nota per le distese di sabbia e le onde cavalcate dai surfisti. Voglio ricordare invece il bel monumento alle vittime dell’attentato del 2002, molto toccante.

Dopo una lunga passeggiata sulla spiaggia affollata, torniamo in albergo e siamo pronti la cena: abbiamo prenotato da Poppies. E’ uno dei ristoranti piu’ eleganti di Kuta e lo si vede anche dal tizio che ci controlla all’ingresso. Roberta prende un Nasi Tempura che somiglia al nasi goreng ma è piu’ dolce ed è in parte aromatizzato al cocco, io una occidentalissima Pepper steak. Conto di 18 euro: poco o tanto, dipende dai punti di vista.

24 agosto 2006: Bali (Kuta) – Flores (Labuan Bajo) – Rinca Si parte per il tour. Al mattino, la fanciulla che ci viene a prendere per condurci in aeroporto vorrebbe prenderci le megavaligie e custodirle in agenzia, ma nessuno ci aveva avvisati dell’opzione e cosi’ partiranno con noi. Sul foglio notizie datoci stamattina c’è scritto che è opportuno un solo bagaglio, ma non c’è problema perché saremo gli unici a fare il tour e la barca è da 8 posti. Al termine del volo per Flores, fatto con un grazioso piccolo aereo ad elica, atterriamo a Labuan Bajo e facciamo la conoscenza della nostra guida, Kanis. Sarà con noi per tutti e 9 i giorni del tour

  • 4980 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social