India del sud fai da te

Dirigiamo la bussola del nostro viaggio indipendente verso sud ovest del Paese

  • di Chiara Z.
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Itinerario: Bangalore, Mysore, Ooty, Kochi, Varkala.

BANGALORE

Partiamo da Venezia per Bangalore con un pratico volo Qatar (600 € a persona, con ritorno da Trivandrum). E’ notte fonda quando atterriamo. Troviamo subito il taxi di Laika Boutique Stay, un'elegante casa privata scelta come alternativa agli anonimi alberghi di media categoria. Al mattino ci svegliamo con calma e, dopo aver fatto onore alla colazione servita al primo piano, ci incamminiamo lungo la trafficata Mg Road. Vediamo una fila ininterrotta di edifici grigi che accolgono uffici, agenzie, società. Prendiamo allora un rickshaw per raggiungere il Palazzo di Tipu Sultan: sulla mappa sembra vicino, ma in realtà ci si mette un po’ ad arrivare, affrontando il classico caos urbano. Chiediamo all’autista se può attenderci all’uscita, per poi condurci di nuovo in centro. Il palazzo è grazioso, frequentato da numerose famiglie. Qui ritroviamo i colori dell’amata India! Verso il tramonto torniamo a piedi al Laika per una doccia. Per cena scegliamo il vicino ristorante Tandoor: eccellente (40 Euro per due persone - mentre per il resto del viaggio spendiamo dai 10 ai 15 Euro per due persone). Andiamo a letto presto poiché l’indomani ci rechiamo in stazione dei treni prima delle 6. Laika Boutique Stay 76 Euro la doppia. Elegante casa in posizione centrale.

MYSORE

Parte presto, infatti, il nostro treno per Mysore. Il biglietto è stato acquistato su Cleartrip. Trovato il vagone (classe 2AC), saliamo e ci accomodiamo. Ci sono ancora le coperte disfatte di chi ha trascorso la notte in questo scompartimento. Il treno è una certezza: ideale per dormire, leggere, mangiare, fare conoscenze. In tre ore e mezza siamo a destinazione. Non abbiamo difficoltà a trovare la casa di Stephen, Mysore Bed & Breakfast, dove ci accoglie la dolce Manjula. La stanza è piccola e pulita; di fianco ci sono i servizi igienici. La doccia è in un’altra stanza, sempre al pianterreno, con un secchio per l’acqua calda. Abbiamo a disposizione tutta la giornata per visitare il centro città. Innanzitutto, l’opulento Maharaja’s Palace. Prima di entrare, depositiamo le macchine fotografiche e le scarpe. A nostro parere, questo palazzo è una tappa imperdibile (anche di notte, solo per osservarne l’illuminazione bollywoodiana). Si va poi al brulicante Devaraja Market: una festa di colori, un tripudio di sfumature. E’ il luogo migliore per lasciarsi condurre dalla curiosità e dall’ispirazione, per fotografare le persone e i banchi della frutta e dei fiori. La sera ceniamo con il gruppo di ospiti tedeschi di Stephen. Manjula ha cucinato una gustosa cena vegetariana per tutti e si prosegue la serata in salotto. Il giorno successivo Vasanth, il fidato guidatore di rickshaw, ci porta a visitare il Ranganatha Temple, nell’interessante località di Srirangapatna. Poco distante, apre un cancello e ci lascia presso una casetta lungo il fiume. Qui c'è Steve con le biciclette e i caschetti. E’ il suo lavoro: ospitare in casa propria turisti e, se lo desiderano, condurli in biciletta per il centro di Mysore o nelle campagne circostanti (questa è la nostra scelta). Inizia un indimenticabile giro in bicicletta, arricchito da soste culturali e di piacere. Steve è una fonte inesauribile di informazioni e aneddoti. Il tour parte dalla lavorazione della canna da zucchero, costeggia un silenzioso e sacro ghat sul fiume Cauvery e corre poi nella polvere dello sterrato lungo la ferrovia. Si affrontano le vertigini di una stretta pista sopra al fiume arrivando in un emozionante ghat pieno di famiglie. Si visita la splendida residenza estiva di Tipu Sultan e si osserva la rudimentale lavorazione del legno. Quante esperienze! Si alternano le pedalate alle chiacchere nel villaggio. Splende un sole spettacolare e si suda, ovviamente. Ma è sufficiente fermarsi all’ombra di un albero, bere un chai o un cocco dissetante per godere di un po’ di sollievo

  • 19819 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social