In Guatemala girovagando tra gli altopiani

Dieci giorni tra i villaggi maya degli altopiani

  • di calvin20
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 1
    Spesa: Fino a 500 euro
 

La mia esperienza “fai da te” in Guatemala è limitata a soli dieci giorni e praticamente alla sola zona degli altopiani quindi è un’impressione parziale ma può comunque essere utile ad altri viaggiatori. Dal confine messicano della Mesilla mi sono diretto per un giro sugli altopiani, passando per Huehutenango, Todos Santos, zona di Nebaj (Triangolo di Ixil) e da lì sono sceso al lago Atitlan ed Antigua. La regione degli altopiani è tra le meno turistiche del Guatemala, essenzialmente agricola e popolata da diversi gruppi Maya ha conservato aspetti della cultura tradizionale molto suggestivi.

Trasporti: I microbus vanno ovunque, e sono i mezzi più utilizzati sugli altipiani, spesso sono pieni all’inverosimile e corrono veloci per accaparrarsi i clienti per strada (il mio record per un pulmino da 14 posti è di 23 persone di cui due neonati). Il buon consiglio di “non perdere di vista il proprio zaino” risulta difficile visto che gli assistenti dei guidatori ti strappano praticamente lo zaino dalle spalle, questo inizia a passare di mano in mano e caricato sui tetti in mezzo a mille altri sacchi. A me è successo pure di perderlo di vista all’interno di un microbus da come eravamo pigiati, ma comunque è sempre tornato sulle mie spalle a fine corsa. Vi capiterà di certo di prendere i chicken bus, la loro celebre fama è meritata.

A livello della sicurezza devo dire che non ho avuto problemi e non ho respirato l’aria di tensione che ho letto in diversi siti di viaggio. A parte l’innegabile fortuna, un po’ di accortezza e una probabile esagerazione di alcuni rapporti di viaggio consiglio comunque di non sottovalutare il problema. Noterete ovunque una povertà cronica ed una diffusione impressionante delle armi da fuoco, anche rispetto al vicino Messico, dovuta a un gran numero di vigilantes privati per banche, stazioni, negozi ecc che deve trovare ragione in una criminalità diffusa.

Se pensate di girovagare la sera, non è la zona che fa per voi, dopo le ventuno i ristoranti iniziano a chiudere, illuminazione è carente e la passeggiata diventa problematica considerando i marciapiedi con buche “spacca caviglie” e le moto che sfrecciano, inoltre le cantinas sono poco invitanti.

Diverso il discorso per la turistica Antigua dove è presente una certa “vita notturna” nel 3 e 4 calle di Ponente.

Telefonare in Italia non è agevole, i locatori sono scarsi e gli internet point molto lenti. Il costo di una chiamata da un telefono privato o d’albergo è sui 10 quetzal al minuto, eccezione fatta per Antigua dove invece costa fino a 10 volte meno!

Per quello che riguarda i prezzi, contrariamente a quello che si può pensare il Guatemala è più caro del Messico, comunque si può mangiare con gusto e varietà nei mercati spendendo dai 10/15 Quetzal per colazione ai 20/30 Quetzal per una cena, presso i comedores spenderete un po’ di più ma non avrete cibo o servizio migliore.

Da segnalare come luoghi visitati c’è certamente Todos Santos Cuchumatàn per cogliere l’ambiente tradizionale e ruspante degli altopiani. Per raggiungerlo ho preso un bus da Huehutenango alle 12.00 (mi dicevano che ce n’era uno alle 9.00 ma non si è palesato) e lì ho alloggiato due notti presso una famiglia Maya di lingua mam che mi ha trovato l’associazione Hispanomaya; la quale ora si trova presso la piazza del mercato presso un calle in discesa opposto alla facciata della chiesa (quetzal 45 per notte e tre pasti). La collocazione è spartana ma è un buon modo per conoscere le condizioni di vita di queste persone (spesso gli intermediari linguistici sono i bambini) inoltre ho avuto la possibilità di fare una chuj, la sauna maya, un esperienza rigenerante

  • 5568 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social