Fuerteventura... all'arrembaggio!

Qualche giorno alle Canarie senza spendere molto

  • di Anna88Lisa
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 9
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 
Annunci Google

Aerei e aeroporti, bagagli, freddo, caldo, sole, mare, onde, montagna... vacanza unica!

Ciao a tutti! la mia vacanza a Fuerteventura sarà un po' lunga da raccontare... Anch'io come tanti che forse leggeranno questo articolo, prima di approdare sull'isola si sono minuziosamente informati sul da farsi, hotel, clima, posti da vedere ecc. Partiamo col dire che eravamo una combriccola di 9 amici toscani, in preda al panico sul da farsi per le vacanze estive 2011, è saltata fuori questa meta (che io prima non avevo neanche mai sentito nominare) da un amico che in passato c'era già stato: Fuerteventura. Come ogni viaggio che si rispetti, gli amici si ritrovano sempre all'ultimo per prenotare, fattostà che ci siamo radunati a Giugno per partire ad Agosto. Avendo a Pisa (fortunatamente) la tratta Pisa- Fuerteventura abbiamo iniziato a stare dietro ai prezzi dei voli, già abbastanza cari per dei ragazzi più o meno occupati (sulla 450 euro a\r non inclusi i 50 euro dei bagagli). Abbiamo studiato e ristudiato tutte le possibilità , ormai la meta doveva essere quella. Ed è stata così!

Nel tardo pomeriggio dell'8 agosto da Pisa (siamo tutti di Pisa) prendiamo il volo per Frankfurt-Hahn, usciamo a cena, rientriamo in aeroporto e lì ci accampiamo (immaginate il caos tra valige e asciugamani di 9 persone).

Il 9 agosto, di buon mattino (diciamo che non abbiamo dormito per nulla) ci imbarchiamo per un altra meta: Lanzarote! Tre orette buone di volo (forse di più ma chi lo sa, tutti dormivano :) ) ed eccoci subito nel fantastico mondo canarino, prendiamo un taxi per il porto (circa 40 euro a macchina) e da lì in poi aspettiamo il traghetto godendoci di un bellissimo sole (a differenza del freschino di Francoforte) e di un bellissimo panorama. Ok da adesso inizia la vera vacanza! Eravamo riusciti a trovare una casa di fortuna, grazie ad una signorache ci aveva preso in simpatia proprietaria di due appartamenti in un residence che aveva dato via pochi minuti prima della nostra telefonata, ci ha mandati in una specie di surf-camp, la cucina in comune con altri ragazzi (che abbiamo visto pochissimo) e un piano di casa tutto nostro, con 4 camere belle grandi e due bagni, per circa 800 euro in 9! Subito il primo giorno un po' allo sbaraglio cerchiamo di fare subito nostra l'isola, sicchè dopo esserci velocemente sistemati nelle camere, siamo andati a vedere il mare, fare la spesa e cercare un noleggio auto che avesse un camioncino tutto per noi.

10 agosto all'avventura! Prendiamo l'autobus e in circa 10 minuti siamo davanti la kilometrica spiaggia di Corralejo. Subito diretti in mare, un mare cristallino, a primo impatto un po' freddino ma ne valeva la pena! Un po' di onde ma siamo stati davvero bene... Una bellissima immensa spiaggia bianca a contrasto con un mare dalle mille sfumatura, dal turchese al blu intenso!

L'11 agosto siamo rimasti nelle vicinanze del nostro appartamento, dato che tutte le strade ti portano al mare. Passati dalla spiaggia di lava di Corralejo, abbiamo trovato uno squarcio di sabbia deserta dove ci siamo appollaiati per un paio d'ore, ma abbiamo fatto festa velocemente per colpa del vento un po' troppo forte. A cena per festeggiare, ristorante La Playita, un bel posto dove con 25 euro a testa ci siamo beccati un antipastino con salsine locali (ali e oli), vassoi di paella e grigliate di pesce in abbondanza, un piatto più buono dell'altro! Acqua, vino, caffè e digestivo.

Il 12 agosto, reduci dalla nottata lunga, abbiamo deciso di tornare alle spiagge di Corralejo per comodità e distanza. Il giorno successivo - 13 agosto - abbiamo trovato il mezzo! Un pullmino da 9 posti (300 euro per 6 giorni) prima tappa El Cotillo! Varie soste per ammirare le bellezze del panorama, oltre agli scorci di mare, gli scorci di deserto; El Cotillo, il paradiso per gli sport acquatici... Oltre al mare facciamo un giretto al piccolo porto che c'è, pranziamo al sacco e ci rimettiamo in marcia. Betancuria, saliamo oltre 600m e ci ritroviamo al Mirador di Morro Velosa; moltissimo vento ma vista veramente mozzafiato... un occhio tra l'arida natura ai piedi della montagna, e un azzurro velo di mare nello sfondo

Annunci Google
  • 10605 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social