Viva la natura

Kenia, Tanzania e Zanzibar

  • di chica1275
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 
Annunci Google

Parchi Visitati: Masai Mara - Tarengire - Serengheti - Lake Manyara - Ngorongoro - Lake Easy

Anime nobili, persone genuine, bambini (dai 12 anni in poi) o chi lo è dentro oppure gli amanti della natura, queste sono le persone a cui consiglio di addentrarsi nei parchi dell’Africa; invece a chi ricerca i ”tamburi lontani” lo spirito assopito dentro di noi, il richiamo della natura, ossia Mama Africa, occorre addentrarsi nel Serengit, come lo chiamano loro, che significa pianura infinita: fatevi portare nell’interno dove non ci sono altre persone, ebbene, dopo 2 ore di jeep sempre a diritto vi troverete isolati da tutto, e tutti… soli, rumore di vento, animali in lontananza, scendete dalla jeep e… il resto lo dovete solo provare sulla vs. pelle.

IN BREVE

In generale è meglio dormire nei campi tendati che sono vicini ai parchi, (le condizioni igieniche non sono il massimo, anzi) o addirittura nelle strutture dentro, ma costano di piu’, per entrare la mattina presto molto presto, per assistere al circolo della vita che e’ frenetico a quell’ora, invece durante il giorno, quasi sempre, gli animali si spostano o dormano e basta.

Tecnicamente: e’ meglio prenotare una jeep per massimo 4 persone, macchina fotografica con zoom da 300mm minimo e cavalletto mono piede, binocolo, tanta paziena e silenzio. Abbigliamento leggero antivento a piu’ strati e foulard per la polvere. Gli spostamentri tra i parchi sono lunghi e le strade sono polverose e piene di buche. Il cibo e’ buono e abbondante. Non ci sono tante zanzare, almeno quando ci siamo andati noi, bastano pochi accorgimenti per non farsi pungere (maniche lunghe no abbigliamento di colore blu).

Masai Mara = tantissimi animali, da non perdere il passaggio degli gnu sul fiume mara, soprattutto durante la stagione delle pioggie novembre - gennaio.

Tarngire = sembra di essere nel film “jurassic park” per i paesaggi

Ngoro Ngoro = sembra di essere nel film “la valle incantata”. In agosto il lago è quasi secco e ci sono pochissimi fenicotteri, la stagione migliore è quella delle pioggie perche’ tutti gli animali entrano in questo vulcano spento ricco di vegetazione per mangiare.

Lake Mayara e Easy da visiatare solo nella stagione delle pioggie perche’ ci sono pochi animali altrimentri.

Zanzibar = l’isola dei pix, ce ne sono tantissimi, clima caldo anche d’agosto, mare chiaro, cibo ottimo poca confusione e spiaggie bianche, l’unico inconveniente si chiama marea che e’ talmente lunga che occorre noleggiare una barca per riuscire a fare il tuffo e vedere la barrierea corallina. stone town è da visitare, obbiglatorio cenare al parco della citta’ poiche’ si radunano tutti i turisti e gli abitanti del luogo per mangiare, seduti nel parco, le prelibatezze cotte sulla griglia, il tutto con una organizzazione strana me efficentissima.

Nairobi e Arusha = caos polveroso e stressante dove cercano di venderti qualcosa ogni 15 secondi, meglio rimanere a cena in albergo o nelle immediate vicinanze.

Annunci Google
  • 1614 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social