Turchia 2019

Due settimane on the road nella penisola turca.

Diario letto 4039 volte

  • di Luca Franzoni
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

ITINERARIO

Istanbul, Cappadocia, Pamukkale, Efeso e Bodrum.

VOLI

Andata Zurigo-Istanbul con Turkish Airlines € 172 cad., ritorno Bodrum-Milano con Eurowings € 360 cad..

DAY 1: 11/08/2019 – ISTANBUL

Avendo prenotato tardi i voli, per risparmiare un po’ abbiamo dovuto accontentarci di partire da Zurigo.

Ritrovo alla stazione Lampugnano di Milano alle 2:00 e partenza col Flixbus (sedili comodi!); alle 6:00 siamo già a Zurigo. Scesi dall’autobus si attraversa la strada e dalla stazione dei treni in 10 min si raggiunge comodamente l’aeroporto. Volo alle 11:00 e arrivo a Istanbul nel primo pomeriggio. Il nuovo Aeroporto di Istanbul è fuori città e ad oggi non è collegato con la metro al centro storico, per cui ci siamo serviti dei bus economici e ben organizzati che fanno la spola da e per l’aeroporto. Noi abbiamo preso l’IST 19 con capolinea in Piazza Taxim (durata del viaggio 40 min).

Una fermata di metro ed eccoci finalmente in Hotel, il Bankerhan (zona Galata) in ottima posizione sia per visitare la parte antica di Sultanhamet, sia per la movida serale in zona Beyoglu.

Doccia veloce e siamo pronti per la prima serata in terra turca. Passiamo davanti alla Torre di Galata (a 200 mt dal nostro hotel) e facciamo una passeggiata in Istiklal Caddesi, la famosa via della moda di Istanbul.

Qui ci fermiamo per cena da Burgher King e per una Shisha all’Olimpia Bar prima di tornare in Hotel.

DAY 2: 12/08/2019 – ISTANBUL

Colazione in hotel e ci incamminiamo a piedi verso Sultanhamet. Passiamo per il Ponte di Galata e raggiungiamo il Palazzo Topkapi (72 TL - meno bello rispetto all’Alcazar di Siviglia ma tutto sommato non male); per visitare l’Harem al suo interno bisogna fare un ticket a parte (42 TL).

Proseguiamo con le Tombe di Aya Sofya (free) e pranziamo a uno dei tanti chioschi presenti all’Ippodromo.

Pomeriggio tra Aya Sofia (72TL - bellissima ma in ristrutturazione la cupola all’interno), i Musei Archeologi di Istanbul (36 TL), e il Parco Gulhane.

Due passi in zona porto e spuntino al Galata Kokorec (panino con carne ricavata da intestino arrosto fatto allo spiedo – gusto molto buono contro ogni pronostico!).

Passiamo in hotel per una doccia veloce e cena in zona Beyoglu al Muzeyyen Meyhane (voto due per l’ora di attesa – da evitare).

Dopo cena al Roofbar 360 per due drink.

DAY 3: 13/08/2019 – ISTANBUL

Usciamo dall’hotel e ci dirigiamo verso sud, prima tappa la Cisterna Basilica (non male ma pensavamo fosse più bella), poi la Tomba del Sultano Ahmet I e infine la Piccola Aya Sofya.

Torniamo verso Sultanhamet attraversando l’Arasta Bazar e pranziamo in un locale in zona Ippodromo.

Nel primo pomeriggio avremmo voluto visitare il Grand Bazar ma era chiuso causa feste religiose (attenzione perché in caso di feste alcune attrazioni sono chiuse!), poco male lo rimanderemo ai giorni seguenti.

Decidiamo di fare il Tour in battello sul Bosforo con Big Bosphorus Tour (35€ in due ma ne vale la pena). La durata è di due ore scarse a/r, parte dal corno d’oro (come tutti i tour), attraversa il ponte che separa l’Istanbul europea dall’Istanbul asiatica e raggiunge il Ponte del Sultano Fatih. Lungo il tragitto potete vedere lo Stadio del Besiktas, il Palazzo Dolmabahce, il Palazzo Ciragan e la moschea Ortakoy Camii,

Cena da Meze By Lemon Tree in Beyoglu e Shisha Bar a Galata vicino all’Hotel

  • 4039 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social