Vi presento un'altra Grecia!

La Grecia … La terra degli dei, dei miti, delle leggende, della cultura, del mare e delle isole più belle d’Europa come Rodi, Mykonos, Santorini e Creta. Ma noi vogliamo farvi conoscere un’altra Grecia, un po’ meno conosciuta ma altrettanto ...

Diario letto 61076 volte

  • di xxvanys
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro

La Grecia… La terra degli dei, dei miti, delle leggende, della cultura, del mare e delle isole più belle d’Europa come Rodi, Mykonos, Santorini e Creta. Ma noi vogliamo farvi conoscere un’altra Grecia, un po’ meno conosciuta ma altrettanto bella! Innanzitutto ci presentiamo, siamo Vanessa e Ivan e abbiamo trascorso la maggior parte dell’estate 2010 in Grecia, più precisamente ad Ermioni nel Peloponneso per questioni lavorative. Nel nostro tempo libero non potevamo di certo non andare alla scoperta delle bellezze della terra ellenica! E così abbiamo fatto. Vi condurremo quindi per quei luoghi meravigliosi che abbiamo avuto l’onore di visitare.

Golfo Saronico

Lasciamo subito la terra ferma per dirigerci verso le isole del golfo Saronico, che si trovano proprio di fronte ad Ermioni.

Idra

Partendo dal porticciolo di Ermioni, ci dirigiamo verso l’isola di Idra. Durante il tragitto in mare, passiamo davanti alle residenze estive di diversi personaggi importanti dal punto di vista economico e politico della scena internazionale. Ci troviamo infatti in una zona tra le più belle del Mediterraneo, scelta quindi non a caso dall’élite greca e mondiale. Proprio ad Ermioni sorge la villa della famiglia Swarovski e procedendo verso Idra si incontrano le ville del signor Bic (degli accendini), del signor Ariston (degli elettrodomestici), di Kiriaku (il proprietario delle reti televisive greche) e di parecchi armatori… Dopo tre quarti d’ora di navigazione eccoci a destinazione. Scendendo dal battello ci guardiamo intorno piacevolmente sorpresi perché ci sembra di aver fatto un viaggio nel passato. Intorno a noi vediamo solo casettine bianche, negozietti di artigianato locale e pescherecci. Non ci sono locali alla moda, né negozi di souvenir, né automobili. A idra infatti il tempo si è fermato a parecchi anni fa e non si può neanche circolare con i mezzi a motore perché gli unici mezzi di trasporto esistenti sono i muli che, come auto a noleggio, sono “parcheggiati” lungo il porto. Su quest’isola si sente ancora il sapore della Grecia intatta: nelle viuzze che si susseguono si sente l’odore delle spezie e dei fiori, nei bar con le terrazze all’aperto si vedono gli abitanti dell’isola che, con la loro tipica flemma, sorseggiano il famoso nescafè frappè o bevono un bicchierino di ouzo e nei bellissimi negozietti di artigianato si possono comprare spugne di mare, saponette all’olio d’oliva greco, tessuti, gioielli e sculture in legno d’ulivo. L’isola è molto piccola, ha una superficie di 50 km quadrati e, oltre al paesino chiamato come l’isola stessa, comprende pochi villaggi: Kamini, Vlychos, Mandraki, Molos e Episkopi. La popolarità di Idra è legata alle sue vicissitudini storiche, l’isola ha svolto infatti un ruolo da protagonista negli anni della rivoluzione, perché insieme a Spetses, ha guidato la rivolta. Nella zona più alta della città, dove ci sono i cannoni e il museo storico, si può ammirare ancora la statua di Andreas Miaoulis, eroe della guerra d’indipendenza greca. Ma a proposito di statue! Poco distante dal porto troviamo anche la statua “il ragazzo sul delfino” dedicata al Film di Fellini con Sofia Loren, ambientato proprio ad Idra. Un’altra particolarità dell’isola consiste nella massiccia presenza di chiese: ce ne sono circa 300 e le più belle sono quelle di San Costantino, della Vergine Maria e di San Giovanni. Anche i monasteri, con le collezioni di icone e affreschi, sono davvero imperdibili. Per quanto riguarda invece il mare, a Idra non ci sono spiagge vere e proprio, ma piuttosto calette nascoste dove si può godere di un mare blu, limpido e pulito. In alcune particolari zone ci sono addirittura delle grotte da cui è possibile fare i tuffi! Se si vogliono invece raggiungere le spiagge più belle dell’isola, bisogna muoversi con i muli o via mare e circumnavigare Idra. Le spiagge che ci sono piaciute maggiormente sono quelle di Spilia, con acque di un profondo blu e una bella vista panoramica sulla baia, Hydronetta, la spiaggia di sabbia di Palamidas e la spiaggia di San Nicola, base ideale per le immersioni

  • 61076 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social