States on the road: Route 66, White Sands National Park e Missisippi sino alla sfavillante Chicago

Viaggio fai da te con auto a noleggio, percorrendo la Route 66 sino al New Mexico per poi raggiungere il NP e risalire il Mississippi sino alla metropoli dell’Illinois
 
Partenza il: 29/08/2015
Ritorno il: 19/09/2015
Viaggiatori: 2
Spesa: 3000 €

Periodo del viaggio: 29 Agosto – 19 Settembre 2015

Costo totale del viaggio: 2850 € a testa

Spesa per i pernottamenti: 1522 €

Spesa per la benzina: 238 €

Km percorsi: 7626 Km (4766 Miglia)

Stati attraversati: Illinois, Missouri, Kansas, Oklahoma, Texas, New Mexico, Louisiana, Mississippi, Tennessee.

Dopo lo splendido viaggio dello scorso anno nei parchi degli States (http://turistipercaso.it/stati-uniti/72888/luna-di-miele-nei-grandi-parchi-damerica.html), anche quest’anno, siamo stati colti dalla nostalgia da viaggio on the road, decidendo così, di esplorare la parte orientale partendo da Chicago, percorrendo un tratto di Route 66, sino al New Mexico, per abbandonarla dirigendoci verso New Orleans e risalendo al nord costeggiando il Mississippi.

Innanzitutto, dopo la nostra esperienza, ci sentiamo di dare alcuni consigli per chi volesse intraprendere la Route 66:

– Se non volete trovarvi a fare un viaggio noioso e poco affascinante occorre partire preparati: non è così immediato trovare la strada anche se segnalata da cartelli (Historical Route 66 ), di diversi colori a seconda degli stati, ma non sempre visibilissimi.

– Le guide servono a poco. Molto meglio andare alla ricerca di materiale su internet, dai racconti dei viaggiatori alle piantine dettagliate (www.illinoisroute66.org: utilissimo materiale su tutte le attrazioni presenti sulla Route in Illinois paese dopo paese; www.viaggi-usa.it/route66 sito di un viaggiatore che vi indicherà le principali attrazioni stato per stato; www.lastrada66.com; www.historic66.com; simonasacri.com insostituibile fonte di consigli per tutti i viaggi negli Usa).

– L’unico modo sensato di usare il navigatore (che mettendo la destinazione finale, vi condurrà spesso sulle strade a percorrenza veloce che talvolta costeggiano la Route, ma che mancano totalmente del suo caratteristico fascino) è armarsi di pazienza, inserire di volta in volta il nome dei piccoli paesi che si succedono e disattivare l’opzione autostrade/ strade a pagamento.

– Utile per capire la sequenza dei paesi, anche se non di consultazione immediata, la guida EZ 66 Guide for Travellers (acquistata su Amazon.com 20 $ circa o acquistabile in loco).

– Utilissima l’applicazione per i-phone Road trip 66, non tanto per le attrazioni segnalate ( ne indica moltissime non tutte interessanti), quanto perché vi segnalerà sempre se state seguendo la Route o se, come può capitare l’avete momentaneamente persa, in modo da poterla riprendere. Se usare l’applicazione solo per capire se siete sulla strada potrete usarla anche off line, ma se volete sapere di più sulle attrazioni segnalate, avrete bisogno di una connessione dati oppure dovete aprire in wifi ( tipo la sera in albergo), tutte le attrazioni che vi interessano, in modo da poterle consultare successivamente anche off line.

– Non tutte le attrazioni sono semplici da trovare, quindi più indirizzi avrete delle cose che vi interessano e più facilmente potrete trovarle con l’aiuto del navigatore. A noi è successo più di una volta di non trovarle affatto neanche con il navigatore!

– Alcune attrazioni (soprattutto i musei) non sono aperte tutti i giorni. Se avete una connessione internet vi consigliamo di digitare su Google il nome del luogo e scoprirete orari e giorni di chiusura, altrimenti potrebbe capitarvi, come è successo a noi le prime volte , di fare alcuni km in più per niente.

Sabato 29 Agosto: Genova – Chicago

Con un volo Air France/ Delta (costo del volo 725 € a testa acquistato alcuni mesi prima) partiamo da Genova alle 7.20 e raggiungiamo Chicago alle 16 ora locale (- 7 ore). Efficientissima la consegna dei bagagli, saltiamo sullo shuttle gratuito per raggiungere gli autonoleggi. Abbiamo prenotato una macchina dall’Italia con www.autoeurope.it (con Dollar la più conveniente) spendendo 550 € per 18 gg, ma una volta indicatoci la macchina prescelta capiamo che, purtroppo, l’unica soluzione è aggiungere altri 120 $ per averne una con un capiente bagagliaio. Infatti, con l’esperienza dello scorso anno, sappiamo che l’auto diventerà la nostra casa per tre settimane e un bagagliaio capiente ci permetterà di risparmiare soldi acquistando, almeno per la colazione ed il pranzo, cibo al supermercato consentendoci anche di scegliere cibi più sani rispetto a quelli non difficili da trovare nei vari dinner e fast food. Una volta risocializzato con la guida americana, partiamo alla ricerca dell’inizio della Mother road che si trova nel centro di Chicago, all’incrocio tra Michigan Avenue e Adams Avenue. Qualche foto di obbligo al cartello che segnala l’inizio e poi si parte cominciando ad annusare l’atmosfera del luogo nonostante la stanchezza. Ed è proprio la stanchezza a farci fermare in uno dei motel “storici” che, purtroppo, in questo caso significa “solo vecchi”: il Cindy Lyn Motel a Cicero. È sabato e la camera costa di più, ma non vale assolutamente gli 85 $ richiesti: arredamento più che datato, scarsa pulizia, frequentatori piuttosto ambigui. Ma siamo molto stanchi e per questa notte va bene così.

Domenica 30 Agosto: ILLINOIS 225 Miglia (360 km) Cicero – Springfield (IL)

Dopo un’abbondante colazione alla Pancake House di Cicero (colazioni americane piuttosto costose, intorno ai 20 $ per due, ma porzioni abbondantissime che si possono dividere oppure permettere tranquillamente di arrivare all’ora di cena con qualche piccolo spuntino) ci dirigiamo verso Joliet. Troviamo la nostra meta, il Joliet Area Historical Museum and Route 66 Welcome Center, chiuso per un evento privato quindi proseguiamo. Una breve sosta a Wilmington per foto d’obbligo al Gemini Giant, il gigante astronauta davanti ad un ristorante chiuso da tempo che tutti immortalano. Da sbizzarrirsi con foto anche davanti alle due sculture di Elvis e dei Blues Brother che si incontrano proseguendo. A Dwight vale la pena visitare la Ambler Becker Texaco Station e la vecchia stazione che, se pur non più in uso, conserva il suo fascino. Noi abbiamo pranzato all’Old Route 66 Family Restaurant che offre una discreta scelta di piatti e nel menù, una sezione di cibi poco calorici, non frequentissimo da queste parti. Odell offre un’altra stazione di servizio restaurata mentre Pontiac merita una passeggiata per i suoi numerosi murales sparsi per la cittadina. Due soste veloci per fotografare altri due “Giant”: un omone fornito di hot dog gigante ad Atlanta ed un grande carro con Lincoln nella cittadina che porta il nome del presidente. A Williamsville merita una nota di originalità The Old Station, addobbata in maniera particolare dal tetto alla zona sottostante. Springfield sarà la nostra tappa per la notte. Dopo aver trovato chiuso il Cozy Drive in, locale storico al quale spetta il merito di aver inventato il corn dog, mangiamo in uno dei mille fast food lungo la strada (limite di molti locali è l’orario: spesso quelli che non fanno parte delle catene chiudono alle 20 per cui se si arriva dopo quell’ora addio cena!). Notte nel consigliatissimo Baymont Inn &Suites ( 61 €) : molto pulito, con piscina e colazione inclusa. Dopo cena, approfittando dei supermercati Walmart sparsi ovunque ed aperti sino a tardi, procediamo anche all’acquisto per pochi dollari, del frigo di polistirolo che riempito di ghiaccio, spesso “fornito ” gratuitamente dagli alberghi, ci permetterà di avere cibo e bevande sempre fresche (ricordatevi solo di portare un grosso sacco di plastica perché il frigo perde acqua e si rischia di trovare il bagagliaio allagato). In alternativa con 10 $ di più si può acquistare un frigo rigido. Compriamo anche due insalate per il pranzo di domani che, come lo scorso anno, saranno la nostra salvezza rispetto all’ipotesi di alimentarsi per tre settimane di soli hamburger e patatine.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Chicago
    Diari di viaggio
    da washington a chicago: costa est degli states on the road

    Da Washington a Chicago: Costa Est degli States on the road

    In una delle tante fredde serate invernali passate in birreria, io, Steve e Andry decidiamo di fare una vacanza insieme negli Stati Uniti....

    Diari di viaggio
    from denver to chicago and more 2018

    From Denver to Chicago and more 2018

    il paesaggio, piccoli paesi ed anche fattorie con il caratteristico granaio, ed arriviamo a Peoria, città industriale che attraversiamo e...

    Diari di viaggio
    in giro tra new york, buffalo e chicago

    In giro tra New York, Buffalo e Chicago

    differenza di altre città non troverete mai chioschi per souvenir, bevande, sandwich, ecc… A Chicago sembrano banditi. Infatti posso...

    Diari di viaggio
    stati uniti on the road 2

    Stati Uniti on the road 2

    Era da anni che avevo in mente di fare questo giro e quest’estate, appena se n’è presentata l’occasione, non ho esitato. Ho cercato...

    Diari di viaggio
    viaggio di nozze fai da te negli states

    Viaggio di nozze fai da te negli States

    Assolutamente contrari alle agenzie viaggi e abituati alle vacanze estive “fai da te” in Europa, abbiamo pensato bene di organizzare da...

    Diari di viaggio
    a spasso negli usa

    A spasso negli Usa

    è veramente unica e assolutamente da visitare, per la sua mescolanza allegra di stili e una realtà completamente originale.10...

    Diari di viaggio
    in moto sulla route 66

    In moto sulla Route 66

    USA Route 66: the Mother Road! Di Beatrice Cianchi con Vittorio Lazzeri (29 Luglio - 23 Agosto 2012).Durata del solo tour sulla...

    Diari di viaggio
    unica e mitica route 66

    Unica e mitica Route 66

    La Route 66 è davvero mitica, corre da Chicago a Los Angeles attraversando tutti gli USA dandoti l’opportunità di vedere la vera...

    Diari di viaggio
    un sogno chiamato route 66

    Un sogno chiamato Route 66

    30 luglio 2015 Venezia-Chicago Ci siamo: il giorno che sognavo da una vita è arrivato. La inseguo da sempre e ancora non ci credo che a...

    Diari di viaggio
    states on the road: route 66, white sands national park e missisippi sino alla sfavillante chicago

    States on the road: Route 66, White Sands National Park e Missisippi sino alla sfavillante Chicago

    Periodo del viaggio: 29 Agosto - 19 Settembre 2015 Costo totale del viaggio: 2850 € a testaSpesa per...