Unica e mitica Route 66

15 giorni attraverso gli USA: Chicago, Las Vegas, Los Angeles e grandi parchi dell'ovest
 
Partenza il: 05/08/2015
Ritorno il: 18/08/2015
Viaggiatori: 4
Spesa: 4000 €

La Route 66 è davvero mitica, corre da Chicago a Los Angeles attraversando tutti gli USA dandoti l’opportunità di vedere la vera America, quella che va oltre le grandi città. La sensazione principale che ho provato è stata quella di guidare attraverso la storia del sogno americano.

Per prima cosa alcuni consigli (spero utili) per chi volesse mettersi in viaggio:

Guide – essenziali sono la EZ66 (in lingua inglese ma facilmente fruibile) e la ROUTE 66 dining & lodging Guide (Hotel e ristoranti tipici della Route 66) che potete acquistare tranquillamente su Amazon. Lasciate perdere App varie etc… (scaricate e mai utilizzate).

Voli – non c’è una vera regola per risparmiare, abbiamo prenotato a Gennaio con Edreams ed abbiamo speso circa 1.050,00 Euro a testa incluse tasse, assicurazioni e il volo interno per New York.

Assicurazione Sanitaria – il viaggio è lungo e come sapete negli USA la sanità è praticamente privata, quindi fatela non si sa mai. Normalmente viene proposta con il volo ma potete scartabellare anche su internet tra le varie compagnie assicurative.

Auto – deve essere comoda e possibilmente con buoni consumi. Noi abbiamo prenotato online con la Hertz ed abbiamo speso per 14 giorni circa 1900,00 Euro. Quando abbiamo ritirato l’auto la gentile ragazza al bancone della Hertz una volta capito il tipo di viaggio ci ha suggerito un piccolo upgrade , alla fine abbiamo affrontato la Route 66 con una Chevrolet Impala 5 posti (enorme) che ha garantito anche buoni consumi.

Hotel – prenotate le tappe principali (noi abbiamo utilizzato Booking.com), per il resto ci sono i Motel 6 e i Motel Super 8 ( non sono 5 stelle ma hanno un buon rapporto qualità/ prezzo) prenotabili tranquillamente durante la strada.

Pagamenti: portatevi o cambiate un po’ di dollari negli USA ma per il resto potete fare tutto con la carta di credito.

Mance: negli USA sono praticamente obbligatorie, vanno da circa l’8 % a circa il 15 % del totale. Ovviamente dipende da Voi.

Siti Web di riferimento: ovviamente turistipercaso e lastrada66.com

Patente: è sufficiente quella italiana

Documenti: Esta e passaporto (ovviamente valido);

Durante il viaggio: restate nei limiti di velocità e tenete sempre in auto una buona scorta di acqua e cibo. Le distanze sono notevoli, potreste dover viaggiare per molte miglia prima di incontrare un distributore od un market.

Il nostro viaggio

05 Agosto 2015

Partenza da Milano Malpensa con volo Lufthansa, breve scalo a Francoforte ed arrivo in serata (sempre del 05 Agosto) a Chicago. Dall’aeroporto O’hare di Chicago abbiamo preso un treno metropolitano che ci ha lasciato nel Loop (centro storico di Chicago). Da qui (troppo stanchi per camminare con i bagagli) un taxy ci ha portato al nostro Hotel (Red Roof Inn) situato sulla Millennium Mile (via principale di Chicago). Qui siamo stati accolti dai nostri compagni di avventura e dopo una breve sosta in albergo per depositare i bagagli siamo usciti per andare a cena. E qui alle 21.30 circa abbiamo avuto il primo assaggio con il cibo americano… non ci crederete ma alle 21.30 non siamo riusciti a trovare un (e dico uno) ristorante aperto quindi ormai stanchi ed affamati ci siamo arresi ad un Dunkin ‘ Donuts vicino all’albergo dove abbiamo mangiato qualche cosa prima di tornare in albergo.

06 Agosto

Sveglia abbastanza presto e colazione al Donuts della sera prima (per la colazione ottimo) con caffè latte formato famiglia e ciambella alla Homer Simpson (alla palestra si pensa a Settembre). Chicago è una città molto vivibile, si può girare tranquillamente a piedi. Non si poteva che partire dal Millennium park per ammirare il mitico fagiolone. Rapida passeggiata nel parco da dove si vede un bellissimo scorcio del lago Michigan e poi via sulla Magnificinet MIle verso il Navy Pier. Il Navy Pier è il molo di Chicago ospita ristoranti ed attrazioni oltre a garantire una fantastica visuale sia del lago Michigan che di Chicago stessa. Pausa pranzo in un ristorante sul molo con un’ottima Caesar Salad, giro completo del Navy Pear e pronti per il pomeriggio. Essendo in compagnia di 2 architetti (mia moglie e la nostra amica) il pomeriggio lo abbiamo piacevolmente passato visitando le maggiori architetture del Loop. Quindi il Rookery building, alcuni edifici costruiti da Wright e Mies Van der Rohe passando anche per il mitico Chicago Theatre. Ultima tappa la salita alla Willis Tower (la più alta costruzione del mondo fino al 1998). Ripercorriamo la Magnificient Mile ed arriviamo in albergo, doccia e pronti per la cena. Come potevamo non provare la pizza Chicago style di Giordano’s? Se avete intenzione di andarci prenotate altrimenti si può attendere fino ad un’ora. Non si tratta di una vera pizza è più una sorta di torta salata ripiena quindi non eccedete nelle porzioni, in 4 una sola basta avanza… e noi non lo sapevamo. Dopo cena passeggiata ed a nanna, la Route ci aspetta

07 Agosto

Sveglia presto, colazione al solito Donuts e via in direzione aeroporto per il ritiro della nostra macchina. Dovendo percorrere circa 421 Km, per velocizzare il tutto abbiamo preso un taxi fino in aeroporto ( ufficio Hertz ) . Qui in circa 1 ora abbiamo sbrigato le pratiche di noleggio ( con relativo upgrade citato nelle note ). A questo punto eravamo davvero pronti a partire quindi dopo un rapido controllo dell’auto puntiamo il navigatore verso il Lou Mitchell’s (565 W Jackson Blvd) da dove parte la Route 66. Il Lou Mitchell’s è una vera istituzione della Route, facciamo un’abbondante colazione e partiamo per l’avventura. Qui vi do il primo vero consiglio: uscire da Chicago seguendo i cartelli della Route è impresa ardua (anche con la guida) alla fine noi ce l’abbiamo fatta ma con 2 ore di ritardo sulla tabella di marcia, quindi impostate sul navigatore Joliet (204 North Ottawa Street, Joliet, IL 60432, Stati Uniti) e non perdete troppo tempo nel traffico di Chicago. A Joliet troviamo il primo museo dedicato alla Mother Road, un rapido giro, acquistiamo allo Shop qualche souvenir e via subito in strada verso St. Louis passando Willmington ( qui c’è il Gemini Giant), Dwight ( la Gas Station Texaco ), Pontiac (altro museo della Rote e mourales in tutto la città, Springfield ( tomba e casa del Presidente Lincoln ). Ormai in serata arriviamo a St. Louis , purtroppo non riusciamo a vedere il ponte in ferro della Route 66 (troppo buio) quindi andiamo diretti in albergo (Hilton St. Louis) dove prendiamo possesso della camera. Saliamo nel rooftop da dove è facilmente visibile il Gatway Arch. Avendo cenato per strada (molto comoda la guida ROUTE 66 dining & lodging) facciamo una doccia e stanchi andiamo a letto.

Guarda la gallery
illinois-5t9fg

Bit Texas Ranch



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Amarillo
    Diari di viaggio
    stati uniti: georgia - alabama - mississippi - arkansas - texas - oklahoma - louisiana - florida

    Stati Uniti: Georgia – Alabama – Mississippi – Arkansas – Texas – Oklahoma – Louisiana – Florida

    moderno e funzionale), dove restiamo in riposo fino alle ore 17,30 quando decidiamo di muoverci per andare prima a un vicino Valmart per...

    Diari di viaggio
    texas e new mexico, due piacevoli sorprese

    Texas e New Mexico, due piacevoli sorprese

    Per il nostro nuovo viaggio negli States abbiamo scelto di visitare il Texas e il Nuovo Mexico. Come compagnie aeree in andata abbiamo...

    Diari di viaggio
    unica e mitica route 66

    Unica e mitica Route 66

    La Route 66 è davvero mitica, corre da Chicago a Los Angeles attraversando tutti gli USA dandoti l’opportunità di vedere la vera...

    Diari di viaggio
    un sogno chiamato route 66

    Un sogno chiamato Route 66

    30 luglio 2015 Venezia-Chicago Ci siamo: il giorno che sognavo da una vita è arrivato. La inseguo da sempre e ancora non ci credo che a...

    Diari di viaggio
    route 66: da los angeles a chicago... life is a highway

    Route 66: da Los Angeles a Chicago… life is a highway

    7 ore di volo, la mattina presto atterriamo a Londra, dove rimaniamo due orette, prima di proseguire alle 09:00 alla volta di...

    Diari di viaggio
    da chicago a los angeles... life is a highway

    Da Chicago a Los Angeles… life is a highway

    Dove andate in vacanza quest'anno? Negli Stati Uniti. Sì, ma dove negli Stati Uniti? Negli Stati Uniti. Perché non c'è una risposta più...

    Diari di viaggio
    usa 2010, dall'atlantico al pacifico

    Usa 2010, dall’Atlantico al Pacifico

    8000 km on the road in un viaggio auto-organizzato che è costato meno di quanto si possa prevedere. L'organizzazione, miglio dopo miglio,...

    Diari di viaggio
    route 66... da chicago a los angeles

    Route 66… da Chicago a Los Angeles

    Route 66 - 6 giugno 2010 Finalmente il giorno tanto atteso, si parte! Destinazione: la fantastica e famigerata Route 66. Partenza da...

    Diari di viaggio
    coast to coast to coast 2010

    Coast to coast to coast 2010

    dollari di parcheggio. Oggi è sabato e c'è davvero un bellissimo giro ad Indianapolis, ragazze bellissime e motori, c'è di meglio per...

    Diari di viaggio
    on the road da miami a los angeles

    On the road da Miami a Los Angeles

    da vicino, ma con gran disappunto non riusciamo ad avicinarci più di 500 metri perché pare essere ad accesso vietato. Ad ogni modo c'era...

    Video Itinerari