il castlèt-tour

Alla ricerca del Piemonte più genuino
 

Uno slow tour di 4 giorni per gli amanti dei viaggi fuori dalle rotte turistiche tradizionali ispirato da un’interessante iniziativa che, passando per nove comuni, porta all’esplorazione del Piemonte più autentico e tradizionale.

L’idea

Io sono piemontese doc, gibi di adozione e ci legano la curiosità e tutto quello che è più insolito. quando viaggiamo siamo sempre alla ricerca di percorsi originali ed avventurosi che fuori dai più consueti circuiti turistici ci portino alla scoperta di luoghi e territori.

Interessati a scoprire il Piemonte più genuino e popolare, siamo casualmente venuti a conoscenza di un’interessante iniziativa nata nel 2017 ad opera di 9 piccoli comuni dislocati in ben 5 delle 7 province piemontesi.  si tratta di un insolito gemellaggio che si prefigge lo scopo di valorizzare il territorio e di promuovere il turismo in queste zone tradizionalmente un po’ meno frequentate.

Vi parlo di 9 comuni che ai più forse sono sconosciuti, ma che condividono un’interessante caratteristica: tutti possiedono nel loro nome il termine castelletto, castlèt in piemontese.

Spinti da questa curiosità abbiamo ideato questo tour di 4 giorni e 500 km con partenza da Torino con l’obiettivo di visitare tutti i castelletto aderenti al progetto ponendo l’attenzione sia sulle peculiarità del percorso attraverso le diverse province sia sulle tipicità che ogni luogo può offrire. perfetto in macchina, il tour in moto è straordinario, e per gli amanti delle bikes il divertimento tra i saliscendi piemontesi è garantito.

I castelletti e il loro simbolo

I Castelletti, suddivisi per provincia, sono i seguenti:

  • provincia di Cuneo: Castelletto Stura, Castelletto Uzzone
  • provincia di Alessandria: Castelletto d’Erro, Castelletto d’Orba, Castelletto Monferrato, Castelletto Merli
  • provincia di Asti: Castelletto Molina
  • provincia di Biella: Castelletto Cervo
  • provincia di Novara: Castelletto sopra Ticino

Legati dal loro suggestivo nome, e dislocati in ordine sparso sul territorio piemontese, sono dei luoghi molto tradizionali.

Proprio perché ricchi di cultura, storia, architettura, paesaggi, eccellenze enogastronomiche e senso di appartenenza. I castelletti riescono a mantenere intatta la loro tipica identità e le loro peculiarità anche in quest’ottica di “gemellanza regionale”, che ovviamente presenta delle diversità.

Anticamente questi luoghi possedevano tutti il loro castello o la loro dimora storica. Oggi non è più così, ma il loro passato millenario è testimoniato da documenti originali molto antichi e opere d’arte preziose.

Nel 2017 questa sorta di gemellaggio regionale si è suggellato a Castelletto Uzzone con l’inaugurazione di quello che li simboleggia: un meraviglioso cartello segnaletico, il “cartello dei 9”, sul quale sono indicate le distanze chilometriche tra i comuni aderenti e la direzione da prendere per raggiungerli. ogni comune ha il suo cartello.

Il castlèt-tour

  • giorno 1: Torino – Castelletto Stura – Castelletto Uzzone, lunghezza 160 km su autostrada e strade provinciali
  • castelletto stura, 87 km da Torino

All’arrivo ci si immerge senza dubbio nel paradiso degli amanti dello sport e della natura. ci troviamo nel parco naturale gesso e stura dove spazio e ambiente favoriscono le attività all’aperto. qui durante la festa patronale estiva di san magno, si ripete la danza delle spade, una tradizione che arriva direttamente dal medioevo allo scopo di rievocare la cacciata dei mori dal paese nella metà del 1500. al centro della piazza di castelletto stura si può ammirare la statua bronzea di uno spadonaro a riconferma del legame con il passato. la cucina tipica è legata alla tradizione: prodotti locali, selvaggina macerata nel vino, lumache, rane, trote di fiume, funghi porcini, formaggi, polenta, dolci di pasta di pane. una curiosità: il paese, grazie al commerciante Antonio Bonardo che ne ha permesso la cultura e la diffusione, è da più di cinquant’anni la patria del gioco a squadre del tamburello.

Guarda la gallery
aa

1

2

4

5

6

img_1958

img_1962

img_2030

img_2031

img_2035

img_2036

img_2102

img_2134

sss



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Piemonte
    Diari di viaggio
    cammino di oropa

    Cammino di Oropa

    Ti piacerebbe fare un cammino? Hai sentito spesso parlare del Cammino di Santiago, della Via Francigena e di altri cammini famosi, ma non...

    Diari di viaggio
    vicoforte e mondovì

    Vicoforte e Mondovì

    È sabato mattino e pigramente ci dirigiamo verso la prima tappa del nostro weekend: l'incredibile Santuario di Vicoforte, a circa tre ore...

    Diari di viaggio
    il castlèt-tour

    Il castlèt-tour

    Uno slow tour di 4 giorni per gli amanti dei viaggi fuori dalle rotte turistiche tradizionali ispirato da un’interessante iniziativa che,...

    Diari di viaggio
    in giro per le langhe

    In giro per le Langhe

    Diari di viaggio
    alla scoperta del monferrato

    Alla scoperta del Monferrato

    Svegliarsi ammirando la catena delle Alpi, con il Monviso che le domina; leggere un libro avendo come sottofondo solo il cinguettio degli...

    Diari di viaggio
    le bivaccanti della val maira

    Le Bivaccanti della Val Maira

    Sabri: Facciamo da me per le otto?Silvietta: Meglio 19:30…ordiniamo dei poke?Anna: Perfetto! Porto cartina e una bottiglia di...

    Diari di viaggio
    la via del sale, varzi - sori in 3 giorni

    La via del sale, Varzi – Sori in 3 giorni

    Questa mia avventura è stata decisa al più qualche giorno prima della partenza. Ho avuto uno spiraglio di tempo per buttarmici e.. direi...

    Diari di viaggio
    appunti di viaggio - la big family noleggia un camper

    Appunti di viaggio – La Big Family noleggia un camper

    Una vacanza itinerante, la loro PRIMA vacanza itinerante. Un sogno che si avvera, dopo tanti anni di mare stanziale… perché con i...

    Diari di viaggio
    sacra di san michele, un cammino verticale

    Sacra di San Michele, un cammino verticale

    Questo viaggio inizia a Bologna e finisce a Firenze. Passando per il Piemonte.Questa in geografia non ce la fa, penserà più di uno....

    Diari di viaggio
    weekend nelle langhe

    Weekend nelle Langhe

    Quale periodo migliore per visitare le Langhe se non l’autunno? Il primo fine settimana di novembre decidiamo di partire per un weekend...