DUBAI una delle “Mille e una notte”

Io, la Luna, e il mio ragazzo abbiamo visitato Dubai in due giorni interi facendo una crociera “Le mille e una notte” sulla Costa Classica. Oltre a Dubai le tappe della crociera erano Abu Dhabi e Fujairah (altri due dei sette Emirati Arabi Uniti) e gli Stati dell’Oman (capitale Muscat) e del Bahrein (capitale Manama). A Dubai la sosta del...
 
Partenza il: 04/01/2009
Ritorno il: 12/01/2009
Viaggiatori: in coppia
Spesa: 1000 €

Io, la Luna, e il mio ragazzo abbiamo visitato Dubai in due giorni interi facendo una crociera “Le mille e una notte” sulla Costa Classica. Oltre a Dubai le tappe della crociera erano Abu Dhabi e Fujairah (altri due dei sette Emirati Arabi Uniti) e gli Stati dell’Oman (capitale Muscat) e del Bahrein (capitale Manama).

A Dubai la sosta del primo giorno è stata solo di una mezza giornata (9-13), mentre al rientro di un giorno e mezzo.

La mattina del primo giorno abbiamo preso un taxi e visitato i vari mercati (pesce, carne, verdure e oro), l’ultimo giorno e mezzo abbiamo girato la città con The big bus company Dubai. (v. Www.Bigbustours.Com). Il bus prevede l’utilizzo, per 24 ore dall’acquisto del biglietto, di autobus a due piani dai quali si può percorrere la città, scendere a piacimento, dalle 9 alle 17, per le mete che più interessano ed ascoltare con cuffiette le spiegazioni in diverse lingue, tra cui l’italiano, durante il percorso. Solo su un tratto vi sarà la spiegazione in inglese dalla viva voce di una guida. Il bus passa ad intervalli regolari di 20 minuti, presso ogni fermata si sarà assistiti da preciso e professionale personale e prevede due percorsi: una linea rossa percorre la città vecchia, una linea blu quella più moderna. Il costo, di € 45,00 circa a persona, può sembrare elevato, ma vi renderete conto che non è così per quello che offre. Tra l’altro, dà la possibilità gratuitamente di entrare in qualche museo e fare una minicrociera, comprare con uno sconticino in più in alcuni centri commerciali e fare gite, come quella nel deserto, a prezzi abbastanza abbordabili. Un pomeriggio intero, siamo sicuri, se siete amanti dello shopping (ma anche se non lo siete), lo trascorrerete in uno dei più grandi centri commerciali al mondo. Dobbiamo dire che forse per godersi al meglio questa città senza troppo affanno, vista la sua ampiezza, il traffico spesso presente… necessitano 3 notti, 4 giorni.

E ora, prima di darvi informazioni che speriamo possano esservi utili, qualche premessa tenendo presente che i dati che scrivo in questo momento (gennaio 2009)… potrebbero essere smentiti nel giro di qualche ora! Il clima che abbiamo trovato era abbastanza mite di giorno (24°C) anche se un po’ ventilato e un po’ più freschetto di sera per cui… jeans, abiti di cotone, tute e una bella felpetta per entrare nei centri commerciali! Scarpe comodissime… e per le donne… magari non troppo scollacciate.

La lingua ufficiale è ovviamente l’arabo, ma l’inglese lo parlano praticamente tutti!!! Dai commercianti, ai tassisti… ed è pure ben comprensibile! Dobbiamo proprio imparare! Il fuso orario è di più tre ore rispetto all’Italia, quando a Dubai era mezzanotte nel nostro bel Paese erano le 21. Qui la città è sempre in movimento e visto che i centri commerciali chiudono non prima delle 22-24… perderete la cognizione del tempo.

Il cellulare è stato sempre funzionante! Non abbiamo mai avuto problemi di linea (Tim) soprattutto nell’inviare sms… certo, il costo, ovviamente, non è dei più economici! Di foto e filmini ne abbiam fatti a migliaia notando che nei mercatini o nei negozi nessuno ha problemi a posare, anzi, saranno ben contenti di farsi immortalare e sapere che li “porteremo in Italia”, mentre per strada, soprattutto le donne, sono contrarie ad essere fotografate preservando anche i loro bimbi. Se sarete fortunati e glielo chiederete con un sorriso… forse, come è successo a me, supereranno tale difficoltà. La vera cucina di questo emirato non abbiamo avuto modo di assaggiarla per i tanti ristoranti etnici che riempiono le strade e soprattutto perché si ispirano prevalentemente a quella libanese… perciò, al massimo, quando farete gite comprensive di pranzo o cena tipica locale… mangerete libanese! Mall significa centro commerciale e Suk (o Souq) significa mercato. Vi sbizzarrirete a vedere i sontuosi alberghi e i centri commerciali dove è possibile trovare veramente di tutto, dalle più note firme (secondo il mio modesto parere con prezzi non così tanto più bassi rispetto ai nostri), agli ultimi ritrovati della tecnologia (in questo caso, invece, la convenienza c’è! Es. Ho comprato una scheda per la memoria fotografica della macchina digitale da 4 giga ad € 6,00 e la stessa scandisk in offerta, a Roma, costava € 19,00). Il Creek è un’insenatura naturale dove scorre un braccio di mare lungo km. 12 che divide la città vecchia (Deira) da quella moderna con i suoi edifici avveniristici. Si può attraversarlo in tre maniere: utilizzando le Abra, le tradizionali imbarcazioni di legno, ossia i loro taxi acquatici (quelli pubblici costano € 0,20 a persona, quelli privati € 4 circa a tratta), passando sui ponti o sotto i tunnel.

La moneta locale è il dirham (€ 1,00 = 4,60 dirhams circa) e nonostante accettino tutti tranquillamente €, dollari americani e carte di credito, per molti acquisti (il biglietto del bus, nei mercatini…) vi consiglio di cambiare la nostra moneta in banche o uffici cambio (c’è una sede alla dogana del porto) senza alcuna commissione.

L’Aviazione a Dubai è datata 1937, anno in cui fu costruita la base per idrovolanti. L’aeroporto fu fatto realizzare da Sua Altezza regnante dell’epoca nel 1959. La compagnia aerea Emirates Airlines è nata nel 1985 e ha già ottenuto 200 premi per i servizi offerti. Arriva in 160 destinazioni di 57 differenti paesi, vi sono 107 linee aree e trasporta 60 milioni di passeggeri l’anno. Si acquista un aeromobile Airbus A380 al mese. E’ in costruzione un altro aeroporto che potrà trasportare 120 milioni di passeggeri e 12 milioni di tonnellate di merci l’anno… impensabile considerato che già l’aeroporto (Sheik Rashid) che abbiam visto e il suo duty free (veramente conveniente – es. Una stecca di sigarette Marlboro € 9,00) sono veramente imponenti! All’interno parte dell’arredamento è costituito da tappeti che simulano il deserto ed altissime palme! Attenti a non perdere il volo! Se avete cartoline da spedire, non affannatevi a comprare i francobolli nei vari negozietti (che vi chiederanno un prezzo maggiore o non li venderanno se le cartoline le avevate già comprate da un’altra parte!) in quanto al duty free c’è un ufficio postale sempre aperto (almeno fino alle 24,00!).



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Bahrain
    Diari di viaggio
    bahrein: la terra tra i due mari

    Bahrein: la terra tra i due mari

    Bahr, ovvero “mare” in lingua araba. “Bahrein” (forma italianizzata, mentre quella più utilizzata, in lingua inglese, è Bahrain)...

    Diari di viaggio
    bahrein e kuwait

    Bahrein e Kuwait

    (dicembre 2017) Biglietti aerei acquistati su e-dreams ad inizio dicembre: Roma Fiumicino 13:25 – 18:00 Istanbul Sabiha Gokcen 21:25 –...

    Diari di viaggio
    sri lanka, il paese dei sorrisi

    Sri Lanka, il paese dei sorrisi

    04.01.2011Mattina visita al mercato di Kandy, contrattate duro se volete portarvi a casa qualche bel souvenir, dal prezzo che vi...

    Diari di viaggio
    in oman in crociera

    In Oman in crociera

    Siamo in Medioriente con al nave "Deliziosa" di Costa crociere, visitiamo gli Emirati Arabi uniti il Bahrain e l'Oman, di cui parliamo in...

    Diari di viaggio
    in bahrain in crociera

    In Bahrain in crociera

    Decidiamo di vedere il Medioriente, e lo facciamo con la nave "Deliziosa" di Costa crociere. Per chi volesse notizie dettagliate sulla...

    Diari di viaggio
    crociera negli emirati con escursioni fai da te

    Crociera negli Emirati con escursioni fai da te

    L’offerta era buona, il periodo ci andava bene, così dopo aver telefonato a numero verde Costa per farci riattivare le Costa Card...

    Diari di viaggio
    dubai una delle mille e una notte

    DUBAI una delle “Mille e una notte”

    Io, la Luna, e il mio ragazzo abbiamo visitato Dubai in due giorni interi facendo una crociera “Le mille e una notte” sulla Costa...