Crociera negli Emirati con escursioni fai da te

L’offerta era buona, il periodo ci andava bene, così dopo aver telefonato a numero verde Costa per farci riattivare le Costa Card scadute, abbiamo deciso di prenotare e già che c’eravamo l’abbiamo fatto per telefono. Crociera Emirati Arabi con Costa Victoria dal 21 al 28 marzo € 1.185,00 a persona, cabina interna (per la verità molto,...
 
Partenza il: 21/03/2009
Ritorno il: 28/03/2009
Viaggiatori: in coppia
Spesa: 1000 €

L’offerta era buona, il periodo ci andava bene, così dopo aver telefonato a numero verde Costa per farci riattivare le Costa Card scadute, abbiamo deciso di prenotare e già che c’eravamo l’abbiamo fatto per telefono.

Crociera Emirati Arabi con Costa Victoria dal 21 al 28 marzo € 1.185,00 a persona, cabina interna (per la verità molto, troppo piccola) Partiamo da Malpensa alle 16.30 con volo Neos e arriviamo a Dubai verso le 2,00 di notte (+ 3 senza l’ora legale). Primo impatto: caldo, ma piove. Il pulmino della Costa ci porta al porto ed espletate velocemente le varie formalità prendiamo possesso della nostra cabina e aspettiamo le valigie che ci arrivano abbastanza velocemente.

Il giorno dopo la nave salpa alle 13.00 da Dubai, quasi nessuno scende a terra e anche noi preferiamo sistemare le cose, prendere un po’ di sole (il tempo per fortuna era cambiato) e decidere le varie escursioni che avremmo fatto per conto nostro.

Così quando arriviamo a Muscat nel Oman aspettiamo che scendano gli escursionisti Costa e poi con calma scendiamo anche noi. Prendiamo il pulmino gratuito che porta fino all’ingresso del porto (i taxi non possono entrare) e lì subito troviamo i vari taxi posteggiati. Casualmente ci ritroviamo assieme a una giovane coppia così decidiamo di dividere il taxi. Mai caso fu più fortunato, da quel momento tutte le escursioni le abbiamo fatte in quattro e oltre a risparmiare qualche soldino abbiamo guadagnato un’amicizia. Siccome la benzina per loro ovviamente non è un problema, bisogna contrattare a tempo, 2 ore, 3 ore ecc. Il prezzo medio per un giro di 3 ore è 40/50 euro dipende da quanti si è e se si riesce a spuntare il prezzo più basso. Cmq se tenete conto di quanto vogliono per un’escursione organizzata, alla fine della settimana vi ritrovate un bel risparmio vedendo le stesse identiche cose e anche di più. Noi partivamo con il programma della nave e poi combinavamo le varie escursioni in una sola scegliendo i posti che preferivamo. A Muscat abbiamo speso 50 euro, a Fujairah 9 dollari, non c’era niente di interessante da visitare così ci siamo fatti portare in un centro commerciale anche quello poco interessante. Ecco attenzione ai tassisti se non contrattate prima e se non avete cambiato nella moneta locale. A Fujairah appunto perché il tragitto era breve non abbiamo contrattato; alla fine della corsa il tassametro segnava 10 Dirham corrispondenti a 2 euro (cambio di marzo), bè ce ne ha chiesti 10 di euro. Ovviamente non glieli abbiamo dati, abbiamo preso 5 dollari e pagato con quelli.

L’escursione ad Abu Dhabi ci è costata 60 euro e nel Bahrein 70 perché siamo andati a vedere il circuito di F1 che è distante dalla capitale 1 ora abbondante, in più ci siamo fatti portare a vedere il ponte che collega l’Arabia Saudita. Ovviamente giocano un po’ sulle escursioni, se solo aggiungi qualcosa di non pattuito prima, alzano il prezzo.

Discorso diverso invece per Dubai.

A Dubai ci siamo fermati un giorno e mezzo la nave praticamente ci ha fatto da albergo. Lì i taxi li trovi addirittura al porto e sono molto convenienti, unico accorgimento dire al tassista di usare il tassametro e pagare in dirham. A questo proposito c’è un ufficio cambio proprio al porto e non prende commissioni. Quando scendete dalla nave lo trovate in quella specie di atrio dove ci sono i souvenirs, trovate anche la possibilità di prenotare i Big Bus, gli autobus rossi che fanno il giro della città. Se si è in 2 due può essere una buona soluzione, ma se si è in 4 è più conveniente il taxi. Noi siamo andati avanti e indietro sempre con il taxi, anche 2 volte al giorno, una mattina lo abbiamo tenuto più di 3 ore, ci ha addirittura aspettato mentre facevamo un giro sulle Abra e abbiamo speso € 160,00. Tenete conto anche delle distanze, dal porto al Burj Al Arab (La Vela) ci vogliono 30 minuti. Se si vuole entrare a visitarlo bisogna prenotare, tramite e-mail, una consumazione. Si può scegliere tra l’afternoon tea o l’aperitivo oppure la cena, dipende da cosa volete spendere, sul sito dell’hotel ci sono le informazioni. Ricordate che il venerdì per loro è festa, quindi iniziano alle 19.00 (il tè salta).

A Dubai tutto è esagerato, dalla strada a 7 corsie ai grattacieli; dalla torre alta 916mt. Ai centri commerciali, là si chiamano Mall, dove potete trovare di tutto, dalle grandi firme alla pista da sci.

Se volete sciare portatevi i guanti è l’unica cosa che non noleggiano per il resto danno tutto.

Il tempo: abbastanza bello e caldo. Muscat, Fujairah e Abu Dhabi dai 35° ai 40°, nel Bahrein invece non abbiamo trovato molto bello, pioveva e ci saranno stati 20/22°, una bella differenza dal giorno prima; mentre a Dubai così così. Nel senso faceva caldo anche se non caldissimo, ogni tanto pioveva e la sera ha fatto un mega temporale che ha lasciato la città al buio per qualche minuto.

In ogni caso vestiti estivi, un maglioncino per l’aria condizionata che è sempre al massimo, maniche lunghe, pantaloni alla caviglia e un copricapo (meglio una sciarpa) per le donne, se si vuole visitare le moschee e poi ovviamente scarpe comode.

Essendo una crociera non c’è da preoccuparsi di niente, pensano a tutto loro. Bisogna dire che sono organizzatissimi, anche con le valigie, le imbarchi a Malpensa e le ritrovi in cabina; le lasci fuori dalla cabina e li ritrovi a Malpensa (ovviamente previo riconoscimento prima di salire sul bus al porto).

E’ stata una bella vacanza, i posti mi sono piaciuti. L’Oman con i suoi colori, dall’azzurro del mare al rosso della terra, Abu Dhabi definita la Manhattan del Golfo Persico, il Barhein e Dubai, incredibile città anche un po’ kitsch che mi ha lasciato però la voglia di ritornarci.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Bahrain
    Diari di viaggio
    bahrein: la terra tra i due mari

    Bahrein: la terra tra i due mari

    Bahr, ovvero “mare” in lingua araba. “Bahrein” (forma italianizzata, mentre quella più utilizzata, in lingua inglese, è Bahrain)...

    Diari di viaggio
    bahrein e kuwait

    Bahrein e Kuwait

    (dicembre 2017) Biglietti aerei acquistati su e-dreams ad inizio dicembre: Roma Fiumicino 13:25 – 18:00 Istanbul Sabiha Gokcen 21:25 –...

    Diari di viaggio
    sri lanka, il paese dei sorrisi

    Sri Lanka, il paese dei sorrisi

    04.01.2011Mattina visita al mercato di Kandy, contrattate duro se volete portarvi a casa qualche bel souvenir, dal prezzo che vi...

    Diari di viaggio
    in oman in crociera

    In Oman in crociera

    Siamo in Medioriente con al nave "Deliziosa" di Costa crociere, visitiamo gli Emirati Arabi uniti il Bahrain e l'Oman, di cui parliamo in...

    Diari di viaggio
    in bahrain in crociera

    In Bahrain in crociera

    Decidiamo di vedere il Medioriente, e lo facciamo con la nave "Deliziosa" di Costa crociere. Per chi volesse notizie dettagliate sulla...

    Diari di viaggio
    crociera negli emirati con escursioni fai da te

    Crociera negli Emirati con escursioni fai da te

    L’offerta era buona, il periodo ci andava bene, così dopo aver telefonato a numero verde Costa per farci riattivare le Costa Card...

    Diari di viaggio
    dubai una delle mille e una notte

    DUBAI una delle “Mille e una notte”

    Io, la Luna, e il mio ragazzo abbiamo visitato Dubai in due giorni interi facendo una crociera “Le mille e una notte” sulla Costa...