Crociera Sul Nilo 2

La mia bellissima Crociera sul Nilo, tanto agognata e desiderata per tutta una vita!
Scritto da: elisag81
crociera sul nilo 2
Partenza il: 07/09/2008
Ritorno il: 14/09/2008
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

Erano le 5:30 di una mattina di settembre , e io camminavo nervosa sul terrazzo di camera nostra, aspettando che Alessio si svegliasse.Ero talmente emozionata, che praticamente non avevo chiuso occhio tutta la notte. Finalmente, dopo anni, passati a leggere e studiare il bellissimo paese che e’ l’Egitto, mi apprestavo a fare il viaggio che avevo sognato per anni .Di li a poco infatti avevamo la partenza per la mia tanto desiderata Crociera sul Nilo.Per questo viaggio tanto sognato, avevo molte aspettative, e di conseguenza anche molta paura , che esse non venissero esaudite, e invece vi posso anticipare, che e’ stato un viaggio bellissimo, forse addirittura uno dei viaggi piu’ belli della mia vita, vuoi anche per l’ organizzazione impeccabile sotto ogni punto di vista del tour operator, e poi della compagnia che si e’ venuta a creare subito , con gli altri “vacanzieri” . Soprattutto con Samuele , la nostra simpatica guida italiana che ci avrebbe accompagnato per tutta la durata del soggiorno e nostro coetaneo e poi con Barbara e 2 coppie Graziella e Carlo, e Mario e Maria Luisa!

Come gia’ detto l’ organizzazione del viaggio e’ stata favolosa , avevamo prenotato con il tour operator Francorosso, alla cifra di 1200 euro a testa, per la Crociera Tebe 5 giorni in Motonave Lady Sophia e 3 giorni al Cairo, con compreso il volo per Abu Simbel e tutte le entrate ai vari siti archeologici. Siamo partiti da Roma con un volo diretto per Luxor, dove siamo atterrati dopo circa 3 ore e30, ( ricordo che per andare in Egitto basta la carta d’ identità’, con 2 foto tessera per il visto), e prese le valige ( a solo il povero Samuele non e’ arrivata, ma gli e’ stata recapitata dopo qualche giorno!), veniamo subito accompagnati da un apposito autobus, all’ attracco della nostra bellissima motonave.

Appena saliti a bordo facciamo conoscenza di quella che sarebbe stata la nostra “ casa”, per i successivi 5 giorni; il battello alquanto lussuoso, di esclusiva proprieta’ di Alpitour/Francorosso, e’ curato sia nei minimi dettagli; dotato di 4 ponti, piu’ il Ponte Sole, con’ una piscina, bar all’ aperto e una piccola palestra, ha inoltre al suo interno, dei negozi di souvenir, una piccola sala conferenze, una sala disco, e anche una piccola sala per massaggi.Il personale a bordo gentilissimo, ci prende le valige ( che verranno recapitate poi subito nella nostra cabina )e ci accompagna nel salone per cenare, dove abbiamo avuto il primo assaggio con la cucina egiziana, insieme a vari piatti italiani. Buonissima!!!Dopo cena avevamo un meeting nella sala conferenze dove ci e’ stato mostrato il programma del nostro viaggio, e dove alla cifra di 52 euro a testa, compriamo il pacchetto delle escursione facoltative ( Spettacolo suoni e luci alle Piramidi del Cairo, giro della Cairo By night, e visita al villaggio Nubiano di Elefantina)e abbiamo versato la quota obbligatoria delle mance al personale di 25 euro a testa.

Il resto della serata lo passiamo insieme a un famoso egittologo e archeologo, che pazientemente, ci racconta un po’ la storia egiziana, preparandoci anche a quello che avremmo visitato nei giorni a venire!!Povero uomo, ha dovuto subire tutte le mie domande!!!

Poi subito a nanna nella nostra bellissima cabina, sul terzo ponte, in vista della levataccia del giorno dopo !!

SECONDO GIORNO

Sveglia alle ore 5:00 di mattina, in modo di essere pronti a partire alle 6:00;Facciamo la conoscenza con la nostra guida egiziana, di nome Ali,un esperto egittologo preparatissimo e curatissimo nei dettagli, che ci accompagnera’ nella nostra avventura egiziana. E’ stata sua infatti, l’ idea di partire presto, in modo di non subire il caldo del sole egiziano, nella visita programmata alla Valle dei Re, che fu la necropoli dei faraoni del Nuovo Regno.

Infatti a partire dal regno di Tutmosi I, le tombe vennero scavate in profondita’ nelle colline attorno a Tebe, anche se questo non scoraggio’ i ladri, che saccheggiarono la maggior parte delle tombe, trafugandone i tesori in esse custoditi; eccetto le tombe di Yuya e la piu’ famosa tomba di Tutankhamon, scoperta da Howard Carter nel 1922, col magnifico tesoro ancora intatto, e tuttora custodito al Museo Egizio del Cairo.Le strutture delle tombe sono tuttavia rimaste, con i loro spettacolari corridoi e le camere funerarie riccamente decorate.

Veniamo accompagnati alla Valle dei Re, con un simpatico trenino, e insieme ad Ali, visitiamo 3 tombe comprese nel biglietto d’ entrata alla Valle; in ordine vediamo la tomba di Ramses IV,che nonostante i graffiti in greco che ne sfigurano le pareti, si possono ammirare delle bellissime scene ispirate al Libro dei Morti.La Tomba di Ramses III, pervenuta a noi in ottimo stato, e’ nota come la “ tomba dei suonatori d’ Arpa” , in quanto contiene un bassorilievo raffigurante due musicisti. E infine la Tomba di Ramses I, piccola ma splendidamente decorata, e’ la tomba del fondatore della XIX dinastia;le pitture murali sono ispirate al Libro dei Morti, e nella camera funeraria e’ rimasto una grande sarcofago di granito.

La visita alla Tomba di Tutankhamon non e’ compresa nel biglietto d’ entrata, ma Ali, ci ha sconsigliato di andare a visitarla, semplicemente, perche’ al momento e’ vuota, visto che tutto il suo contenuto come gia’ detto e’ stato trasferito al Museo del Cairo, cosi’ ci limitiamo a farci fare una foto alla sua entrata!

Rimontiamo sul nostro autobus per il prossimo spostamento, e conosciamo le abitudini degli egiziani di tenere l’ aria condizionata al massimo!!!Infatti un consiglio: la famosa “ malattia del turista” o “ maledizione di Tutankhamon”, cioe’ la comune dissenteria che colpisce la maggior parte dei turisti in visita all’ Egitto, non e’ data tanto da pessime abitudini alimentari ed igieniche, ( quindi evitare di bere acqua non sigillata, mangiare solo frutta e verdura cotta, e lavarsi i denti con l’ acqua delle bottigliette esclusivamente chiuse), ma dall’ uso smisurato dell’ aria condizionata nelle aree comuni. Quindi passando dalla temperatura esterna di circa 40 gradi , a una temperatura interna di circa 20 gradi, si ha una notevole escursione termica, che puo’ causare disturbi al livello gastrointestinale!!Noi sugli autobus portavamo sempre i nostri giacchetti di jeans, che mettevamo appena saliti sopra,in modo da evitare di sentirsi male dopo, ( ovviamente anche stando attenti alle regole citate sopra!)

Guarda la gallery
crociera-a95qn

Altopiano Di Giza, le Piramidi



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi anche

    Video Itinerari