Atene e il suo fascino trasandato

Una settimana ad Atene, con gita giornaliera al Teatro Epidauro e Micene

Diario letto 2526 volte

  • di atena82
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Domenica 11 novembre. 2018 prendiamo l'aereo alle ore 10.35 da Venezia, partiamo con un po' di ritardo così atterriamo ad Atene alle 14.00 circa (in Grecia sono 1 ora avanti a noi), ci dirigiamo verso la metropolitana che collega l'aeroporto al centro città e mentre prendiamo i biglietti ai distributori automatici un ragazzo che sta andando verso l'aeroporto ci lascia 2 biglietti validi per 2 giorni nel territorio della città (non utilizzabile dall'aeroporto), scendiamo alla fermata Evangelismos e con circa 10 minuti di passeggiata arriviamo all'appartamento che abbiamo prenotato tramite Airbnb, molto bello e pulito.

Usciamo e ci dirigiamo subito verso il vicino stadio panatinaico, oggi è la giornata della maratona e arriviamo mentre si sta svolgendo la settima ora di gara con gli ultimi atleti che stanno concludendo la loro fatica, lo spettacolo è suggestivo, lo stadio riluce, nonostante vi sia qualche nuvola in cielo, con il suo marmo bianco, dopo qualche foto allo stadio e all'Acropoli che si erge sulla città, ci incamminiamo verso i giardini nazionali dove è stato allestito il villaggio della maratona, proseguiamo verso Syntagma dove siamo attirati dalle pittoresche guardie nazionali (euzoni), li osserviamo marciare in quel modo così bizzarro che a me ricorda una danza, andiamo verso Monastiraki passando per Ermou, una strada non così elegante come mi aspettavo dove però è presente una bella chiesa che nei giorni successivi ammireremo anche all'interno, Monastiraki ci accoglie con la sua frenesia e ci lascia un po' perplessi, passiamo davanti alla biblioteca di Adriano e ci incamminiamo verso Plaka da dove ci facciamo affascinare dalla vista del Tempio di Efesto, troviamo poi una zona dedicata ai locali, prendiamo allora un aperitivo. Proseguiamo la passeggiata passando per la strada dei negozi turistici Adrianou, e finiamo davanti all'Arco di Adriano. Da li seguiamo Google Maps per dirigerci al ristorante scelto per la cena tramite Tripadvisor: Lithos, è in zona Psiri, che si rivelerà una di quelle più ricca di locali per cena o post cena. Io ordino souvlaki di maiale, Giuseppe l'agnello, come antipasto dividiamo delle polpette di zucchine e delle olive, a fine pasto ci viene offerta frutta e due bicchierini di mastika, paghiamo il giusto per il locale e il servizio ricevuto: 51 euro Facciamo una breve passeggiata e andiamo verso casa, incrociamo sul marciapiede gli euzoni che stanno andando verso il Parlamento per il cambio della guardia.

Lunedì 12 novembre. Ci svegliamo presto e prendiamo la metro, con un cambio arriviamo a Omonia, andiamo verso i mercati centrali fermandoci in un bar per una colazione veloce. L'itinerario non è del tutto deciso ma eviteremo i siti archeologici perché vogliamo prendere il biglietto valido per 5 giorni per tutti i siti e preferiamo acquistarlo mercoledì visto che per domani abbiamo una gita fuori città in programma. Visitamo velocemente il mercato della carne e quello del pesce, sembrano quasi dei mercati generali, all'ingrosso e non al dettaglio. Arriviamo a piedi a Monastiraki e da li prendiamo la metro e scendiamo ad Evangelismos per andare al Museo di Arte Cicladica, oggi paghiamo la metà: 3.50 euro a testa. Il museo è interessante e ben strutturato, purtroppo non vi sono audioguide. Usciamo e andiamo verso il colle Licabetto, fermandoci ad un panificio per comprare qualcosa per pranzo. Arriviamo alla cima del colle più alto di Atene con un po' di fiatone (almeno per me), ci attende una piccola chiesa, e una vista davvero ampia sulla città. Purtroppo il tempo non è perfetto, la giornata infatti è poco limpida e la vista dell'Acropoli non è da WOW. Ascoltiamo la nostra App audioguida, e facciamo alcune foto, mangiamo quello che abbiamo preso in panificio e ci confrontiamo su come impiegare il pomeriggio

  • 2526 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social