4 giorni ad Atene

Nuovo viaggio low cost... Meta scelta: Atene, la culla della cultura e della democrazia...

Diario letto 101013 volte

  • di meryterry
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro

Nuovo viaggio low cost... Meta scelta: Atene, la culla della cultura e della democrazia... Partenza 18/02/2011 con volo EasyJet Milano (Malpensa)-Atene euro 49,00 a/r p.p.(solo bagaglio a mano...). Volo puntualissimo, alla faccia di tutto quello che avevo sentito raccontare sui ritardi cronici di questa compagnia (per me era il primo volo con loro), aerei confortevoli e secondo me è migliore di Ryanair e lo dico io che sono una fan della Ryanair che mi permette di fare tanti bei voli e viaggi low cost! EasyJet non ha limitazioni di peso sul bagaglio a mano (al contrario di Ryanair), ma sono alquanto fiscali sulle misure del bagaglio. A Malpensa, prima del check in, facevano misurare tutte le valigie-bagaglio a mano negli appositi contenitori. Al ritorno, invece, all'aeroporto di Atene, i bagagli sono stati sottoposti a controlli a campione, solo dalla hostess in fase di imbarco al gate.

All'aeroporto di Atene, abbiamo preso la metro per il centro città. Euro 7,00 a persona. L'hotel da me scelto, Hotel Acropolis Select (3 stelle) si trova appena fuori la fermata della metro Syngrou Fix. Quindi comodissimo per la vicinanza alla metro, ma anche perchè si trova ad una fermata dalla Acropoli e ci si arriva comodamente a pieni, e vicinissimo anche al quartiere Plaka, uno dei quartieri più caratteristici di Atene.

Noi ci siamo sempre mossi a piedi. Le distanze non sono enormi o proibitive. Piazza Syntagma si trova a circa 1 o 2 km dalla zona dell'hotel. L'hotel l'ho trovato sul sito www.booking.com. 3 notti con prima colazione euro 147,00 per la doppia. E' molto confortevole, si trova in una zona tranquilla ed è veramente ottimo e lo consiglio. All'ultimo piano si trova anche una terrazza panoramica, da cui si può vedere l'Acropoli, molto bella vederla di notte tutta illuminata.

Atene non mi è piaciuta molto. Bella nelle zone più storiche e antiche, belle le cose moderne e di recente costruzione, come la metro o il nuovo aeroporto, ma per il resto, nelle zone fuori dal centro storico, l'ho trovata un po' abbandonata a sé stessa e hanno molto da sistemare o rinnovare. Non credo ci tornerò presto, ma almeno una volta merita di essere visitata, se non altro per il fatto che è la culla della civiltà e della cultura e della democrazia e della mitologia. Solo per questi motivi merita almeno una breve visita ben organizzata.

Non abbiamo usato mezzi pubblici se non solo per andare a visitare il porto del Pireo e per andare a Capo Sounion. Altrimenti, valida alternativa è l'uso dei bus turistici rossi che fanno fare il giro della città con fermate nei punti turistici. Sono anche economici (rispetto ad altre città europee) perchè offrono 2 giorni al prezzo di uno. Quindi se si hanno pochissimi giorni per la visita alla città, li consiglio.

Abbiamo iniziato la nostra visita dall'Arco di Adriano e dal vicino Tempio di Zeus e proseguendo con lo Stadio Panatinaico (dove si svolsero le prime Olimpiadi moderne) e passando per la zona dei ministeri e ambasciate, siamo arrivati in Piazza Syntagma, dove c'è il Parlamento greco. Piazza Syntagma è stata rifatta in anni recenti ed è veramente bella, piena di bar e locali e anche di hotel, fra cui il famoso Hotel Britannia, meta della diplomazia internazionale di passaggio ad Atene. Sono rimasta veramente sorpresa dall'ampio schieramento di militari e forze di polizia nella zona.

Abbiamo proseguito in direzione Biblioteca Nazionale e Università di Atene per poi ritornare direzione Acropoli, dove però ci siamo limitati ad una visita superficiale del quartiere Plaka, dove ci siamo fermati a cena in un ristorante (in due abbiamo speso euro 37,00 euro). Il primo giorno, causa anche forte temporale, è finito alquanto presto

  • 101013 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social