Tour della Tunisia zaino in spalla

Tour della Tunisia dai siti archeologici, alle oasi di montagna, ai villaggi berberi, alle città arabe, al deserto, alle mete classiche del turismo di massa, con mezzi pubblici e non.

  • di amalia.viero
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Viaggio in Tunisia Partenza 11/03/2012 da Malpensa ore 12,40 -AIRONE

Cambio 1 euro =2dinar Affitto auto 23 euro al giorno Benzina 065 euro al litro

Arrivati all'aeroporto ci attende l'auto che abbiamo noleggiato per 2 giorni, per visitare dei siti archeologici difficilmente raggiungibili con i mezzi pubblici. Prima tappa Bizerte. l'hotel Jalta è un po' in disarmo ma ha un bel giardino sul mare. Stanza 36 euro, con colazione scarsa. Abbiamo visitato la Medina accompagnati da una "guida" improvvisata. Abbiamo cenato da Jandoubi (25€ in 4 con cuscus alle verdure e oratina grigliata con verdure) segnalato dalla guida.

La mattina successiva una breve escursione a CAP Blanc, non ci ha entusiasmato: tirava un forte vento,il mare era mosso e la decantata spiaggia, forse nascosta da un piccolo promontorio di rocce, non si è vista.

BULLA REGIA - Picnic sulla gradinata della cavea del teatro appoggiato sul fianco di una dolce collina con panorama sulla verdeggiante pianura. Alle spalle uliveti e pecore. Il decumano viene utilizzato dai bambini per accorciare la strada di ritorno da scuola.Il sito è veramente bello, soprattutto le ville romane sotterranee con splendidi resti resti di pavimenti musivi, e le terme.

LE KEF - Chiuse la fortezza e la basilica bizantina Aperto invece il miglior bar dellaTunisia, il più ricco di atmosfera secondo la guida, in realtà è molto bella la posizione in una piazzetta deliziosa sotto la moschea, ma il bar è un buchetto senza fascino dove abbiamo bevuto un pessimo caffè espresso e del te con i pinoli, tiepido e non molto buono. Le terme romane sono ridotte per metà a discarica e metà a parco giochi. Un gruppo di adolescenti indemoniati si rincorrevano su e giù per le rovine. Abbiamo dormito all'Hotel Les Pins (camera 31€) cena in hotel, con la scolaresca, wifi nella hall.

DOUGGA - Esperienza davvero emozionante. Splendido il sito, visitato sotto un forte vento che ci ha costretto a vestirci di tutto punto, cappucci compresi. Pochissimi i turisti. Panorama indimenticabile: dalla terrazza del capitolium, un tuffo nella piana sottostante, amplissima, con profili di montagne a perdita d'occhio...difficile staccarsene

Ci siamo dissetati con alcune arance comprate sulle bancarelle in paese, veramente squisite. Il paesaggio al nord è molto verde con numerosi corsi d'acqua e laghi. In questo periodo di frequenti piogge, molti campi sono esondati ed hanno allagato ampie zone. I fianchi delle montagne sono coperti di vegetazione: eucalipti e pini.

TUNISI 13/3 - Mario trova parcheggio in mezzo ad un traffico caotico, proprio davanti al Grand Hotel de France. Buona sistemazione in hotel d'atmosfera 23€ la Stanza. Solo i letti erano scomodi e rumoreggiavano ad ogni movimento, per lo meno il nostro. Wi fi nella hall. Visitando la Medina siamo stati agganciati da pescatori di turisti che con il pretesto del festival dell'artigianato ci hanno portato nel " palazzo del sultano", ci hanno fatto visitare la terrazza sul tetto con bella vista sulla città. Ci hanno fatto vedere, ammiccando, il lettone del sultano e delle "quattro mogli" e infine hanno srotolato un tot di tappeti, svelando il vero scopo della loro sollecitudine. Usciti di li a mani vuote la nostra "guida"ha tentato, millantando presunte parentele, di portarci in un negozio di essenze. A quel punto ne avevamo avuto abbastanza e ci siamo sfilati. Cena al Carcassonne, segnalato dalla guida (Lonely Planet) perchè economico, rapido e... Buono il cuscus, piccantissima l'harissa, la mechouia amara e piccantissima, buona solo per bocche foderate d'amianto. Matteo ha fatto di tutto per portarci anche il giorno dopo, ma senza successo

  • 7523 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social