T come Thailandia

Viaggio tra la caotica Bangkok e le bellezze delle Andamane

  • di daviformia
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Dopo mesi di studio si parte per la tanto sospirata Thailandia con la mia ragazza: scegliamo una soluzione strategica ed economica: volo della Emirates da Roma per Bangkok con cambio a Dubai che ci permetterà di visitarla per un giorno (600 euro).

Si parte il 14 novembre alle 14 e 30 e dopo 6 ore di volo arriviamo a Dubai che è la mezzanotte: sbrigate le lunghe formalità di visto usciamo dall'aeroporto e prendiamo un taxi per l'albergo Panorama Deira non molto distante. Ci accorgiamo subito che la soluzione dei taxi è la più economica per percorrere le lunghe distanze tra i vari intrattenimenti della città che appare così ordinata e lussuosa.

15 novembre

Sveglia di buon mattino, prendiamo subito un taxi che per pochi euro ci porta al Burj Al Arab il famoso albergo a 7 stelle che possiamo ammirare nella sua maestosità dalla vicina Public Beach. Entrare nell'albergo ci costerebbe un aperitivo di 40 euro a testa pertanto preferiamo fare il bagno nelle calde acque del golfo e scattare qualche fotografia sul lungomare. Il tempo di asciugarci e di nuovo taxi in direzione Dubai Mall, il centro commerciale più grande di Dubai con all'interno un acquario gigante pieno di pescecani, razze e tanti altri pesci che si può visitare da un tunnel sotto l' acqua. All'interno del centro commerciale c'è l'accesso al Burji Khalifa, il grattacielo più alto del mondo con i suoi circa 800 metri in 123 piani. Noi avevamo prenotato la visita via internet al prezzo di 20 euro a persona invece dei 70 richiesti sul posto. Dall'alto la visita è mozzafiato perchè l'orizzonte va dalle bianche dune del deserto circostante al mare del golfo ed ai numerosi grattacieli della città. Terminata la visita, nell'atrio sottostante c'è un laghetto artificiale che si insinua tra il centro commerciale e gli edifici circostanti. Qui a partire dalle 19 per ogni mezzora si svolge il famoso spettacolo delle fontane del Dubai Mall (da non perdere). Sono già le 20, recuperiamo le nostre valigie e ci dirigiamo all'aeroporto dove ci imbarchiamo per Bangkok.

16 e 17 novembre

Arriviamo a Bangkok di buon mattino, ottenuto il visto prendiamo il nuovissimo treno Airport Rail Link che ci porta al centro per soli 45 bath a persona. Arriviamo al Windsor Suites Hotel in Sukumvit Road e purtroppo mi accorgo troppo tardi di aver perso il borsello con tutti i miei documenti. Passerò due giorni tra denunce alla polizia, visite all'ambasciata e file all'ufficio immigrazione per ottenere un documento provvisorio di emergenza. Niente che non si possa risolvere grazie anche all'aiuto del buon Lakis e delle sue dritte, la nostra guida italiana a Bangkok conosciuta su questo sito che avremmo incontrato più in là.

18 novembre

Superate le mie sventure, prendiamo il volo delle 8.40 da Bangkok per Phuket con un volo Air Asia prenotato su internet a soli 40 euro. Un'ora abbondante di volo e siamo già catapultati a Patong Beach ad abbrustolire su un lettino stuzzicando frutta e bevendo succhi tropicali. La spiaggia è molto commerciale e siamo continuamente disturbati dai numerosi motoscafi che passano tra i bagnanti e lasciano quell'alone di benzina sull'acqua. Rientriamo in albergo dopo la giornata di mare, doccia e cena in uno dei numerosi ristorantini da marciapede che ci sono a Phuket: organizzatissimi! Montano e smontano un vero e proprio ristorante sui marciapiedi in men che non si dica con tanto di cucina, banco da lavoro, tavoli, sedie ed espositori con pesce fresco a prezzi irrisori. Ve li consigliamo perché non hanno nulla da invidiare ai classici ristoranti

  • 21887 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social