Thailandia e koh samui: viaggio di nozze

Si parte il 27 Agosto da Roma Fiumicino con volo diretto per Bangkok con la Thai Airways. Abbiamo bisogno di tuffarci subito nel relax più assoluto dopo un matrimonio in Sicilia favoloso. 1° giorno: L’aereo decolla puntuale, magnifico mezzo e ...

  • di omarirene
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Si parte il 27 Agosto da Roma Fiumicino con volo diretto per Bangkok con la Thai Airways.

Abbiamo bisogno di tuffarci subito nel relax più assoluto dopo un matrimonio in Sicilia favoloso.

1° giorno: L’aereo decolla puntuale, magnifico mezzo e splendida compagnia, ci riservano due pranzi a bordo; dopo 12 ore atterriamo a Bangkok, nel nuovo aeroporto costruito in soli 2 anni, una immensa struttura su 4 piani fatta solo di ferro e rivestita di vetro, addirittura hanno inserito alcuni templi e statue all’interno dell’aeroporto...Bellissimo !!!...Per prima cosa portiamo avanti di 5 ore l’orologio...E si sente credetemi !!!! Si aprono le porte, siamo pronti a tuffarci nel mondo Thai...Ci accoglie il 92% di umidità, un caldo soffocante, la guida ci fa subito accomodare sulla nostra macchina, dove regna assoluta l’aria condizionata al massimo...Dopo 40 minuti di viaggio su normali strade a 4 corsie arriviamo in centro a Bangkok, all’ Hotel Tawana Ramada, il traffico è iper-caotico, macchine, motorini e i mitici taxi tuc-tuc; l’albergo è di super lusso, per aprire le camere serve una tessera magnetica...Regna il lusso incontrastato...Depositiamo le valigie e subito si parte per il primo giro nella megalopoli (11 milioni di abitanti); ci aspettano la visita del Palazzo Reale, una città nella città che copre un’area di 260 ettari, all’interno il più famoso tempio della Thailandia: il Wat Phra Keo detto “Il Templio del Buddha di smeraldo”. In serata giusto il tempo per una doccia e poi veniamo accompagnati in riva al fiume Chao Phaya River, dove una volta accolti con tanto di orchidea ci fanno accomodare sul battello per la crociera con pranzo a bordo, si mangia tradizionale, musiche dal vivo ci accompagnano nella crociera che dura 2 ore; intorno solo grattacieli e di tanto in tanto spuntare qualche templio, Bangkok è una megalopoli fantastica, impressionante rendersi conto che precisione ci sia in tantissima confusione, mai un incidente, mai un clacson suonare; ogni tipo di cavo della corrente passo di traliccio in traliccio ad una altezza di poco superiore ai 2 metri...Banche, internetpoint e cabine telefoniche a volontà ogni 10 metri...Vi consiglio di munirvi di tessere telefoniche perchè usare il cellulare è un puro suicidio.

2° giorno: Dopo la prima colazione, subito in macchina partenza per visitare Ayuttaya e Bang Pa In, due cittadine a 1 ora da Bangkok, incredibile basta poco per tuffarsi da grattacieli infiniti a distese di terre, ricoperte solo da una vegetazione rigogliosa.

Visitiamo tantissimi templi, tantissime raffigurazioni del Budda in ogni posizione, scopriamo moltissime tradizioni per noi sconosciute; dal togliersi le scarpe per entrare nei templi, a tantissime forme di venerazione del Budda.

Per mezzogiorno veniamo portati sul Chao Phaya River, ma molto più a nord di Bangkok, qui ci aspetta una crociera a bordo, gustandoci le rive del fiume durante la luce del sole, fino ad arrivare a Bangkok, durata della crociera 2 ore e ½; mentre il battello procede le rive del fiume scorrono, templi, villaggi, grattacieli fanno da cornice e nel frattempo si abbatte un temporale...Lungo il fiume oltre a noi scorrono enormi barconi trainati da minuscole barchette (non so come facciano), trasportano la sabbia lungo tutta la Thailandia, usando il fiume come strada di comunicazione, anche sul fiume le barche sfrecciano a una velocità pazzesca...L’acqua è torbida e perennemente di colore marrone perché il fondale è fangoso.

Arriviamo nel tardo pomeriggio a Bangkok, la guida ci porta in hotel, abbiamo la serata a disposizione, dopo 1 oretta di sonno e una bella doccia, usciamo dall’hotel e scopriamo di avere davanti la famosa via di PatPong di Bangkok, qui regna il commercio assoluto di ogni minima cosa e ricordatevi che è “sacro” contrattare ogni cosa che vogliate comprare, originale o imitazione che sia. Ci addentriamo nelle vie, una confusione pazzesca di magliette, scarpe, orologi, occhiali, oggetti in legno...Insomma proprio tutto...Ci bastano 2 ore per unire alla valigia con cui siamo partiti altre due valigie, acquistate in loco e strapiene di ogni cosa...Scarpe, pantaloni, souvenir in legno..

  • 20505 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social