WEST USA: Un'Avventura Lunga 4.000 Miglia

Dopo il viaggio dello scorso anno sulla East coast abbiamo deciso di ritornare negli Stati Uniti, approfittando anche del Super-Euro, per una nuova avventura nell'ovest del paese. Avendo voluto aggiungere anche lo Yellowstone e non volendo fare tutto troppo di ...

  • di kri&marc
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Dopo il viaggio dello scorso anno sulla East coast abbiamo deciso di ritornare negli Stati Uniti, approfittando anche del Super-Euro, per una nuova avventura nell'ovest del paese. Avendo voluto aggiungere anche lo Yellowstone e non volendo fare tutto troppo di fretta e in malo modo, abbiamo escluso la California rimandandola ad un viaggio futuro. Per l'organizzazione del viaggio ci siamo affidati ad Internet, prendendo spunto anche da altri diari di viaggio; per il volo e l'auto abbiamo usato expedia, e abbiamo prenotato, direttamente, la maggior parte dei Motel, non tanto per la paura di non trovare niente ma per essere sicuri di pagare certe cifre e di dormire entro certe distanze dai parchi. La scelta può sembrare vincolante ma strutturando il soggiorno in gruppi lasciando delle giornate jolly in mezzo per eventuali problemi e per il trasferimento ci siamo trovati molto bene e siamo riusciti a vedere praticamente tutto quello che ci interessava anche se non sono mancati gli imprevisti specialmente all'inizio. Raccomandiamo sempre a chiunque voglia andare negli States di sottoscrivere un'adeguata polizza per le spese mediche e gli infortuni.

DOMENICA 5 AGOSTO 2007 Partiamo da Malpensa alle 9,10 diretti a Phoenix con un volo della US Airways (prenotato a febbraio per 850 Euro a testa). A Philadelphia, durante lo scalo, facciamo il riconoscimento bagagli e l'immigrazione. Arriviamo a destinazione con circa un paio d'ore di ritardo a causa del maltempo, ma la sorpresa ben più amara è il mancato arrivo di uno dei nostri zaini!!! Dopo essere passati all'ufficio preposto per la denuncia ci dicono di richiamare l'indomani verso le 10 per avere ragguagli. Prendiamo la navetta gratuita che ci porta al centro degli autonoleggi dove avevamo prenotato presso la Hertz una media (600 Euro compreso il secondo conducente). Abbiamo scelto questa categoria per avere il cruise control, optional indispensabile per rispettare i limiti di velocità (negli USA non si scherza su questo!!), tra l'altro grazie a una offerta il prezzo era lo stesso delle auto più piccole.

Sono ormai le 3 di notte quando ritiriamo una Ford Taurus SE color verdino targata Arizona 460WBS, con tanto di interni in pelle (a dire il vero non comodissimi visto il caldo). Vista l'ora percorriamo solo un breve tratto di strada e ci sistemiamo al MOTEL 6 Black canyon (51 $ comprese le tasse per 2) siamo stravolti e nonostante il jetlag ci addormentiamo subito.

LUNEDI' 6 AGOSTO 2007 Ci svegliamo presto e dopo una doccia di ripiglio andiamo a fare la spesa: oltre ai prodotti cosmetici che si trovavano nello zaino (maledizione!!!) e a un po' di provviste, prendiamo un frigo box in polistirolo che una volta riempito di ghiaccio alla ice-machine del motel (rito che si ripeterà ogni mattina) ci terrà in fresco bevande e altro. Telefoniamo alla US Airways ma del bagaglio non c'è traccia, lasciamo quindi l'indirizzo del Motel dove alloggeremo questa sera e partiamo verso nord lungo la I-17. Dopo aver mangiato a un KFC lungo la strada arriviamo a Cameron verso le 14.30. In questo sparuto gruppo di casupole in mezzo al nulla non fatichiamo a trovare il Cameron Trading Post (106 $ 1 notte), un motel gestito dai navajo che sarà il più costoso dell'intera vacanza, comunque molto bello e con mobili in stile. Mollati i bagagli partiamo in direzione del Grand Canyon ma lungo la strada ci fermiamo per una breve sosta al Little Colorado canyon, carino anche se non vale la pena venirci apposta

  • 1416 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social