Spagna in camper

LE CRONACHE DEL CAMPERISTA VIAGGIO IN SPAGNA IN CAMPER LUGLIO 2008 Viaggiatori: duccio.nincheri@tele2.it (38), sabyx@interfree.it (37) Camper: Elnagh Clipper 620 del 1989, nostro da un anno e mezzo. Lunedi 14 luglio Da Prato a Genova per prendere il traghetto per ...

  • di duccio.nincheri
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 
Annunci Google

LE CRONACHE DEL CAMPERISTA VIAGGIO IN SPAGNA IN CAMPER LUGLIO 2008 Viaggiatori: duccio.Nincheri@tele2.It (38), sabyx@interfree.It (37) Camper: Elnagh Clipper 620 del 1989, nostro da un anno e mezzo.

Lunedi 14 luglio Da Prato a Genova per prendere il traghetto per Barcellona.

Conta km alla partenza 112898

Un video con le foto del nostro viaggio http://it.Youtube.Com/watch?v=AyBBbliog4w

Il camperista, si sa, è un po’ un avventuriero dell’era moderna. Ama muoversi in libertà, senza vincoli ne obblighi di percorso o di tempo. E’ un sognatore che inizia a pensare al viaggio ed a pianificarlo settimane prima, per poi stravolgerlo tranquillamentente durante il percorso. Il camperista ama il proprio veicolo. Lo considera un po’ come il suo giocattolo da adulto, da accessoriare e trasformare secondo i desideri e, quasi sempre, facendo tutto da solo.

Il viaggio, quindi, non comincia quando si parte ma quando si inizia a pensarlo ed a sognarlo. Sarebbe forse troppo poco se durasse solo la il tempo effettivo della percorrenza. Un viaggio è come un romanzo, un quadro, un brano musicale. Nasce da uno spunto, un’idea, un’ispirazione. Poi il viaggiatore inizia a dargli una forma nella sua mente e nella sua fantasia. Si documenta, ne parla con i futuri compagni di viaggio, ne discute con amici e conoscenti. Così il viaggio da un’embrione prende sempre più forma e consistenza via via che il viaggiatore ci pensa, sogna e ne parla chi, magari, ha già compiuto un tragitto simile. Una persona diventa viaggiatore non al momento della partenza ma da quando “lavora” sul suo viaggio.

C’è, di conseguenza, chi è un viaggiatore sempre.

E la libertà è la caratteristica più importante che ricerca un viaggiatore e il viaggiare in camper permette certo una libertà assoluta. Libertà di cambiare idea, percorso, tempi di viaggio.

Anche in un’epoca di recessione economica come quella che stiamo vivendo oggi, il camperista non rinuncia a viaggiare. Tutto costa di più, principalmente il carburante. Stamattina abbiamo fatto il pieno a Prato pagando il gasolio €1.497 al litro. Il carburante a questi prezzi può veramente condizionare la lunghezza e la durata di un viaggio, influendo in modo determinante sul budget, specie con un veicolo che fa 8-9 km con un litro. Ma il camperista sa bene che nel suo mezzo ha un piccolo appartamento e, quindi, basta sfruttarlo in tutte le sue potenzialità per poter limitare al massimo le spese senza rinunciare al piacere del viaggio.

Quali sono le principali voci di spesa per un viaggio in camper? Vediamo 1. carburante, principalmente 2. campings, se si decide di frequentarli 3. ingressi a musei, chiese ed altri monumenti 4. mezzi di trasporto locale 5. colazioni, pranzi o cene fuori dal camper 6. spesa fatta al supermarket 7. souvenir 8. eventuali guasti o imprevisti Quindi per limitare le spese basta solo decidere quali sono le priorità e le voci da poter eliminare.

Il carburante non si può eliminare, naturalmente. L’unica cosa che si può fare è pianificare bene il viaggio sapendo con precisione dove andare per evitare di fare km inutili.

Neanche i guasti o gli imprevisti si possono togliere, vanno affrontati e considerati nel momento in cui accadono.

I campings non sono necessari al camperista e, se li evita ed utilizza gli spazi parcheggio appositi, può risparmiare anche 30-40 euro al giorno. Però in Spagna non ci sono molte aree attrezzate e, inoltre, in molti ci hanno avvisati di probabili furti sui camper se lasciati parcheggiati in strada. Quindi è probabile che noi utilizzeremo i campings

Annunci Google
  • 45187 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social