Su e giù per la Sardegna

Lunghe giornate di sole lungo le coste sarde

  • di CTI75
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Quest’anno, anche se con fatica, riesco a strappare come ferie l’ultima di giugno/inizio luglio…periodo perfetto per andare in Sardegna avendo la fortuna di poter godere delle lunghe giornate di sole.

Scegliamo tra le tante compagnie marittime la Moby Line (ottima per il rapporto qualità/prezzo).

Partenza venerdì 25.06 ore 22 porto di Genova arrivo a Porto Torres

Ritorno sabato 03.07 ore 22 porto di Olbia, il tutto ad euro 229, macchina più sistemazione posto ponte…primissima volta che provo questa esperienza, tentiamo l’avventura!

Noi abbiamo prenotato fine febbraio, ma già troppo tardi, per avere la macchina ad un euro, bisogna prenotare a gennaio (piccolo consiglio)

Tutto il mese di marzo lo trascorriamo per decidere esattamente dove andare e che sistemazione scegliere.

Passiamo dal campeggio al residence ma questo comporterebbe lo star fissi in un’unica località ma abbiamo già sperimentato due anni fà che non fà per noi in quanto siamo sempre in giro, ogni giorno una gita , ogni giorno una spiaggia diversa, quindi optiamo per il tour della sardegna in agriturismo. L’isola ne è piena per i gusti di tutti e a tutti i prezzi. Dopo una ricerca che dura un mese c’è l’abbiamo fatta abbiamo trovato delle buone soluzioni speriamo solo che non deludano!

Venerdì 25 giugno:

Partenza con solo mezz’ora di ritardo. Il viaggio è tranquillo il mare è molto calmo e l’avventura posto ponte che dire…. Per chi l’ha provato sa benissimo di cosa parlo. È cosi strano vedere gente di tutta l’età accampata per terra con materassini e sacchi a pelo. Un consiglio, per avere i posti sui divanetti e quindi passare una notte più “confortevole” , dovete correre ad accaparrarvi i posti migliori appena la nave inizia le operazione d’imbarco. (salite a piedi senza aspettare di parcheggiare in due l’auto)

Sabato 26 giugno:

Sbarchiamo a Porto Torres alle 8.30 e ci dirigiamo immediatamente a Stintino che dista circa mezz’oretta.

Prima di parlarvi della spiaggia dobbiamo parcheggiare. Due le uniche soluzioni: o pagare due euro all’ora o parcheggiare a due km di distanza. Due anni fa avevamo speso 20 eur di parcheggio per una giornata di mare quindi quest’anno optiamo per i due km a piedi e vi dirò la verità non è stata neanche cosi malvagia la lunga passeggiata. Arriviamo alla spiaggia: la Pelosa. Da evitare ad agosto. Nel resto dell’anno è un sogno: il colore dell’acqua rivaleggia con quello delle Maldive e dalla sabbia bianca emergono rocce nere di scisto. Il mare color smeraldo e’ ipnotizzante, l’ho guardo ogni volta con occhi stupefatti, meravigliati, incantati. Le barche all’orizzonte sembrano galleggiare nel vuoto e ho ogni volta l’impressione di essere sbarcata nel paradiso terrestre. D’altro canto però nelle giornate più affollate è difficile persino passeggiare sulla costa. I prezzi sono molto alti ma non scoraggiano i turisti che si accalcano gli uni sugli altri nella speranza di fare proprio quest’angolo di paradiso. Pranziamo alla La Pelosetta un ristorante sul mare. Mangiamo spaghetti con le vongole e un pesciolino ai ferri senza spendere neanche eur 50.

Verso le 5 partiamo, dobbiamo trovare il primo agriturismo

La Locanda il Trovatore sito a Tottubella (Sassari) eur 100 la doppia con cena e prima colazione.

Abbiamo fatto fatica a trovarlo è praticamente immerso tra vigneti e alberi da frutto. La sera volevamo passarla ad Alghero ma un po’ la stanchezza del viaggio e un po’ le chiacchiere con gli altri ospiti dell’agriturismo ci fanno cambiare idea. L’agriturismo è molto carino, pulito anche se molto formale, non proprio il tipo di agriturismo che ci aspettavamo di trovare in sardegna

  • 17809 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social