Canada e Polinesia: un viaggio in due - parte 2

Siamo arrivati a Papeete l’undici di agosto alle 4.30 del mattino e nonostante l’ora, c’erano 4 persone con i loro strumenti tipici che ci accoglievano come da loro usanza; non potevano mancare i profumatissimi fiori di tiarè e le ghirlande ...

  • di marianto
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

Siamo arrivati a Papeete l’undici di agosto alle 4.30 del mattino e nonostante l’ora, c’erano 4 persone con i loro strumenti tipici che ci accoglievano come da loro usanza; non potevano mancare i profumatissimi fiori di tiarè e le ghirlande che si trovano dappertutto e hanno fatto da sfondo al nostro viaggio. A Papeete, siamo rimasti solo un’ora per partire alla volta di Moorea: siamo rimasti lì solo 2 giorni ed il tempo non è stato clemente, anzi il secondo giorno abbiamo trovato pioggia e per fortuna l’isola non è poi così piccola per cui abbiamo noleggiato un bugster (ve lo consigliamo, è divertentissimo!!) e girando l’isola abbiamo impiegato 4 ore del nostro pomeriggio. Siamo stati al Moorea Pearl Beach Resort e devo dire che per quello che offre l’isola non è sicuramente uno dei migliori: ha una piccola spiaggia e davanti ci sono tutti gli overwater per cui non si ha quella visuale che ognuno si aspetta andando in Polinesia... infatti di questo siamo rimasti un po’ delusi... anche l’accoglienza non è stata delle migliori... o come è da tradizione polinesiana (ci hanno offerto un semplice bicchiere di vetro con succo d'ananas in piedi)Le altre strutture che abbiamo visto girando l’isola sono nettamente superiori, soprattutto il Beachcomber. Inoltre, siamo arrivati alle 8.00 e il bungalow ci è stato consegnato alle 13.00... Siamo subito entrati nell’atmosfera polinesiana per cui alle 7.30 del mattino eravamo già svegli anche perché alle 17.30/17.45 il sole tramonta (colori indimenticabili!!) per cui chi ama il mare e il sole deve goderselo appena possibile. Infatti consigliamo vivamente di abituarsi quanto prima alla vita poco notturna e molto diurna... dopo un giorno è veramente bello vivere in base al ritmo della natura! Inoltre, è importante mettere in valigia dei golfini perché la sera è fresca anche quando non piove.

Il tredici agosto siamo partiti con Air Tahiti per Bora Bora: già dall’aereo si percepisce che è veramente un paradiso perché la laguna e la conformazione dell’isola è unica al mondo.

L’impatto con il resort (Bora Bora Lagoon Resort) è stato idilliaco, merita veramente tutti i complimenti possibili: bellissimo, pulito, tutti cordiali, un arredamento fatto con gusto e tutto di legno tipico, cibo buono e colazione ricca con un succhi di frutta indimenticabili.

Siamo stati 4 giorni tra mare e sole, su una spiaggia con le palme come si vede nelle cartoline e sui depliant, abbiamo fatto il bagno con razze e squali e abbiamo conosciuto molte coppie di italiani con cui abbiamo trascorso le serate a cena a chiacchierare fino a tardi. È vero che costa tanto, ma sarà l’atmosfera, saranno i colori, sarà che era il nostro viaggio di nozze, ma noi ci vorremmo ritornare immediatamente!!! Vorremmo anche segnalare che con Air Tahiti Nui abbiamo viaggiato benissimo, gli aerei sono veramente nuovi.

IMPORTANTISSIMO: chi ama i tatuaggi si trova nel posto giusto; tutti gli alberghi hanno i contatti con i migliori tatuatori dell’isola e su appuntamento è possibile farsi tatuare. Sono bravissimi e i tatuaggi polinesiani sono i più belli al mondo!!! P.S: come sempre, l'assistenza Hotelplan è stata inesistente NANA Mari&Anto

  • 881 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social