Tour del Sud Classico con i vostri consigli

In perù con i consigli degli altri “viaggiatori per caso” per ogni domanda o chiarimento non esitate a contattarmi teollo@virgilio.it abbiamo fatto il tour “classico” del perù del sud, tutto fai da te. lo consigliamo a tutti, non abbiamo avuto ...

  • di teollo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

In perù con i consigli degli altri “viaggiatori per caso”

Per ogni domanda o chiarimento non esitate a contattarmi teollo@virgilio.it

Abbiamo fatto il tour “classico” del perù del sud, tutto fai da te.

Lo consigliamo a tutti, non abbiamo avuto nessunissimo problema nè organizzativo nè con la gente.

Abbiamo speso poco, circa 2.100 euro per 21 giorni, tutto incluso. Se considerate che il volo ci è costato 1.100 euro e 280 euro li abbiamo spesi per il lares trek di 4 giorni nell’omonima valle (comprensivo di visita a machu picchu).........il perù costa veramente poco!

Come fonti per le informazioni abbiamo utilizzato:

- i racconti di turisti per caso. Imperdibile il racconto di chiara "viaggio in perù...e chi l'avrebbe mai detto" 07/10/05 veramente dettagliato che è un insieme di "istruzioni per l'uso del perù". Come "completamento" abbiamo anche usato "perù: 4 dritte per una vacanza più serena" di annalisa

- la lonely planet, che ci vuole sempre!

Inoltre, chiedendo informazioni a:

- yolanda, è veramente un'istituzione, gentilissima e disponibilissima (se avrete la pazienza di leggere tutto il mio racconto capirete il perchè). Con lei c'è la possibilità di organizzare tutto il tour del sud. Fa tutto lei, voi non dovete fare una telefonata nè mandare una mail. E la cosa bella è che non costa nulla! chiede solo 5 dollari per il servizio che è veramente un prezzo ridicolo. Ripeto che non aumenta di 1 euro il costo dei servizi (ottimi) che vi offre. Lo so per esperienza diretta. Infatti noi, un pò perchè ci piaceva organizzarci tutto in fai da te, un pò perchè temevamo di dover pagare di più, ci siamo organizzati tutto da soli e abbiamo verificato che i prezzi erano identici.

- altra persona da contattare è gabriele serrau, presidente di perùresponsabile. È un ragazzo veramente disponibile e gentilissimo oltre che divertente. Noi abbiamo avuto la fortuna di conoscerlo a cusco e abbiamo passato qualche giorno con lui e il suo gruppo. Abbiamo anche comprato da lui il tour del lares trek di 4 giorni compreso la gita a machu picchu e ci siamo trovati veramente benissimo. Gabriele è un grande. Sul suo sito potete trovare moltissime informazioni utili (“piccola guida responsabile” per esempio) e poi informazioni sui i viaggi che organizza, cioè dei veri e propri tour con il suo pulmino. Devo fare una precisazione: se fate uno di questi tour sicuramente spenderete di più che non a viaggiare da soli, però una parte del ricavato va in beneficenza (lui vi porta a vedere le realtà a cui dà dei contributi), avrete la sua esperienza al vostro servizio e viaggerete in gruppo sul suo pulmino (con tutti i pro e contro che questa scelta comporta). Fate vobis.....

- Gabriele poli che non c'entra niente con gabriele serrau. Credo sia l'italiano con più grande esperienza del perù, dato che sono mooolti anni che ci viaggia in lungo e in largo. È presidente dell'associazione magia delle ande e autore del libro dallo stesso nome, da leggere senz'altro se avete voglia di capire qualcosa sul perù prima di arrivarci. Inoltre è impegnato in prima persona in mille progetti di beneficenza. Anche lui organizza dei tour nel perù, il suo target sono più le persone sui 40-50 anni che non 30enni che magari vanno con serrau. Anche nel suo caso valgono le considerazioni fatte prima per serrau.

Noi abbiamo prenotato tutto via mail, gli indirizzi che non segnalo io li trovate facilmente dagli altri racconti, tanto noi italiani andiamo tutti negli stessi posti....

Abbiamo viaggiato con gli zaini stile interrail poiché sapevamo che avremmo girato molte città e credevamo fosse la soluzione più comoda. In realtà, avendo uno zainone grosso e uno piccolo a testa (entrambi strapieni grazie a vale………) non eravamo così agili. Aggiungete il fatto che ad ogni stazione dei bus ci sono sempre molti taxi che per pochi sol vi portano di fronte all’albergo (o a cercarne uno se non ne avete) e quindi avere zaini così grossi non ci è servito a granché. Ultima considerazione: ogni volta farlo e rifarlo sto benedetto zainone non è il massimo della comodità (sopratutto se devi prendere le cose che ci sono sul fondo), fortuna c’era vale! Ripetendo l’esperienza porterei delle normalissime valige, però almeno 1 zaino a testa (tipo invicta per intenderci) per le gite da 1-2 giorni (vedi chivay, lago titicata etc etc) ci vuole assolutamente

  • 9633 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico