Viaggio verso un sogno chiamato New York

Un regalo di Laurea: New York! non si può desiderare di meglio... Alla scoperta di una meta tanto ambita!

  • di valentinaM
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Ci siamo… è arrivato il tanto desiderato giorno della partenza! Sveglia impostata alle 7 del mattino, aereo alle 12:15, con partenza da Roma verso New York con scalo a Dublino! Arrivo previsto per le 19:35. Prima volta in aereo e subito una bella traversata oceanica! Volo tranquillo, soddisfacente, senza problemi… Arriviamo a New York in perfetto orario; controlli su controlli e finalmente usciamo e calpestiamo terra AMERICANA! E’ notte, sono le 21 (eh si, i controlli durano un bel po'!)… affamati e stanchi ci dirigiamo verso il luogo indirizzato come “attesa del Taxi”, troppo stanchi per prendere la metro, optiamo per il famoso taxi giallo americano. Dall’aeroporto ci dirigiamo verso Manhattan… c’è traffico, tanto traffico! E da lontano cominciamo a scorgere le luci dei primi grattacieli. Su tutti svetta l’Empire! Entriamo a Manhattan e raggiungiamo il nostro appartamento (non abbiamo scelto hotel perché non ci hanno convinto quelli visti, ma un appartamento a Midtown tra la 1° e la 2° Ave… si è rivelata un’ottima scelta!. Scarichiamo bagagli e bagaglini, paghiamo il tassista e via in appartamento a riposare! Domani ci aspetta la prima giornata NewYorkese!!!

1°giorno: dopo un sonno ristoratore, si parte per l’avventura. Come prima tappa (dopo una sosta da Starbucks… il famoso STARBUCKS!) ci dirigiamo verso l’Empire… voglio vedere subito Manhattan dall’alto, voglio godere della vista che offre ed iniziare a fantasticare sulle prossime tappe! Per fortuna con il mitico City Pass evitiamo un bel po di fila e in poco tempo raggiungiamo la vetta… inutile dire che ti lascia a BOCCA APERTA! Una giungla di grattacieli o palazzi più bassi (dipende da dove guardi: Nord, Sud, Ovest, Est), un reticolo di strade, puntini gialli che si muovono ovunque… ai nostri piedi un mondo che scorre! Si intravede Lady Liberty, piccolissima… ma già ne avverti il fascino! Si intravede Ground Zero e il vuoto che ha lasciato e vedi il rettangolo verde più famoso al mondo: Central Park! Dopo un bel po' di tempo, a causa del vento (fastidioso e anche freddino) decidiamo di scendere ed incamminarci verso Ground Zero. Sosta al Mc Donald’s e via si riparte. Camminiamo, camminiamo e camminiamo… dall’alto sembra tutto ravvicinato, ma camminando capiamo che le distanze sono ben più sostanziose così, decidiamo di usufruire della metro. Sarebbe da scriverci un libro sulla metro newyorkese… è un mondo sotterraneo, fatto di persone, culture diverse: tutto ciò che non riesci a vedere sopra per la vastità degli spazi, lo vedi sotto nelle metro! Usciti dal mondo sotterraneo, ci troviamo nei pressi di Ground Zero; il caos cittadino si tramuta in un silenzio spavento. Ogni rumore è attutito laggiù, nella Downtown… un silenzio che sa di rispetto per ciò che questo paese ha vissuto, un rispetto verso tutte le vittime. Un cantiere a cielo aperto, dei palazzoni (futuri grattacieli) che vengono su dal nulla, un muro totalmente ricoperto di nomi, ricordi di chi ha perso la vita. Un muro in onore anche dei Pompieri che hanno dato la loro vita per salvare altre vite, per la loro patria. Un museo in onore di tutti loro per non dimenticare! Dal silenzio assoluto ci spostiamo verso il cuore finanziario della città: Wall Street. Purtroppo è domenica, il caos lavorativo non c’è e non ci sono nemmeno i brokers! Un vero peccato, ma ammiriamo lo stesso il luogo e i palazzi un po’ antichi, un po’ moderni; si passeggia nei dintorni di Wall Street. Dai grattacieli si passa a casette minuscole, attaccate le une alle altre e poi via, si raggiunge Battery Park e il vicino “The Bull”, il famoso Toro che tanto attira i turisti e le foto dei turisti!Ci addentriamo nelle strade di Manhattan, perché il bello è proprio girare senza meta, si scoprono i posto più belli! Infatti arriviamo nei pressi di uno dei tanti giardini sparsi per la città e lì facciamo il primo sorprendente incontro: scoiattoli, una marea di scoiattoli sfacciatissimi, bellissimi, dolcissimi che ti camminano fra i piedi come gatti che ti vengono incontro se li chiami per dare loro del cibo! Una piacevolissima e divertentissima sorpresa, mai avrei immaginato che in una città come New York potessi incontrare scoiattoli come niente fosse. Abbandonato il giardino arriviamo nei pressi di Tribeca e lì si fa un po’ di sano shopping! Poi a cena in un ristorantino niente male (peccato che con l’inglese non andiamo proprio d’accordo, così siamo costretti a prendere il classico hamburger!); dopo la cena, esausti dalla giornata e dal fuso che ancora si faceva sentire, si torna a casa a dormire!

2°giorno: è martedì e il tempo è peggiore del giorno prima e la cosa infastidisce parecchio dato che sarà la mattinata dedicata a Lady Liberty! Alle 11 ci aspetta il traghetto che da Battery Park ci porta a Liberty Island (e Ellis Island)

  • 53434 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. valentinaM
    , 22/6/2011 19:11
    http://www.livingmanhattan.com/ questo è il sito internet degli appartamenti. Troverai sia numeri di telefono che mail. Ti consiglio di chiamare perchè è un Tour Operator italiano di Vicenza, quindi hai possibilità di parlarci direttamente senza spendere una fortuna! Se scorri verso il basso nel sito trovi la scritta "chi siamo"..lì trovi indirizzo e numero di telefono. per altre Info chiedi pure.
  2. loredana975
    , 7/6/2011 14:48
    Ciao! ho letto il tuo diario di viaggio e volevo avere la mail per prenotare come te un appartamento. Hai dei numeri di telefono o altro? Grazie Loredana
  3. valentinaM
    , 9/2/2011 11:06
    @Paolìta!:
    Ciao Paola!
    Allora, posso dirti che nell'appartamento in questione mi sono trovata molto bene!te lo dico per tanti motivi: guardando su internet varie recensioni e foto di hotel (per non parlare dei prezzi) nessuno mi ha convinto..quasi tutti avevano problemi di pulizia e spazi ridotti.ovviamente c'erano hotel decenti (4 stelle) ma i prezzi salivano..purtroppo dentro Manhattan è difficile trovare un Hotel abbastanza centrale, pulito e con bagno privato a prezzi ragionevoli!quindi per caso mi sono imbattuta in questo Tour Operator di Appartamenti (a gestione italiana) che a parità di prezzi di tanti hotel sicuramente meno ospitali, mi offriva più certezze: un letto normale, un bagno privato e la fortuna di avere anche la cucina!in più era molto centrale!ovviamente ti parlo molto soggettivamente..sentirai molte persone che hanno trovato hotel decenti al centro di New York..ma credo di essere stata sfortunata anche perchè il periodo in cui sono andata era considerato alta stagione..quindi anche gli hotel più scadenti avevano prezzi alti!
    per quanto riguarda il giro che ho fatto, è andato molto alla giornata..nel senso che non ho fatto un programma prima di partire..ho acquistato semplicemente il City Pass (ti permette di vedere 6 attrazioni principali di Manhattan) e il biglietto per la Statua della Libertà da casa, e poi una volta lì ho decido cosa fare di giorno in giorno (tranne per la statua che sei obbligata a scegliere al momento della prenotazione il giorno e l'ora della visita). Dciamo che sono partita con le cose principali da vedere, quindi Empire, 5^ Avenue, Wall Street, Times Square..e di volta in volta decidevo il tragitto da fare perchè volevo viverla in modo diverso invece che x tappe. Con una settimana riesci a vedere tutto ciò che c'è da vedere (musei, giardini principali, grattacieli, piazze). Io personalmente mi sono pentita di aver visitato i musei perchè non ne sono rimasta affascinata e avrei sicuramente preferito godermi di più la città..quindi consiglio a chi non è amante dell'arte di non visitarli ;) e di concentrarsi di più su tutto il resto!
    se hai altre domande dimmi pure..
  4. valentinaM
    , 9/2/2011 11:05
    Ciao Paola!
    Allora, posso dirti che nell'appartamento in questione mi sono trovata molto bene!te lo dico per tanti motivi: guardando su internet varie recensioni e foto di hotel (per non parlare dei prezzi) nessuno mi ha convinto..quasi tutti avevano problemi di pulizia e spazi ridotti.ovviamente c'erano hotel decenti (4 stelle) ma i prezzi salivano..purtroppo dentro Manhattan è difficile trovare un Hotel abbastanza centrale, pulito e con bagno privato a prezzi ragionevoli!quindi per caso mi sono imbattuta in questo Tour Operator di Appartamenti (a gestione italiana) che a parità di prezzi di tanti hotel sicuramente meno ospitali, mi offriva più certezze: un letto normale, un bagno privato e la fortuna di avere anche la cucina!in più era molto centrale!ovviamente ti parlo molto soggettivamente..sentirai molte persone che hanno trovato hotel decenti al centro di New York..ma credo di essere stata sfortunata anche perchè il periodo in cui sono andata era considerato alta stagione..quindi anche gli hotel più scadenti avevano prezzi alti!
    per quanto riguarda il giro che ho fatto, è andato molto alla giornata..nel senso che non ho fatto un programma prima di partire..ho acquistato semplicemente il City Pass (ti permette di vedere 6 attrazioni principali di Manhattan) e il biglietto per la Statua della Libertà da casa, e poi una volta lì ho decido cosa fare di giorno in giorno (tranne per la statua che sei obbligata a scegliere al momento della prenotazione il giorno e l'ora della visita). Dciamo che sono partita con le cose principali da vedere, quindi Empire, 5^ Avenue, Wall Street, Times Square..e di volta in volta decidevo il tragitto da fare perchè volevo viverla in modo diverso invece che x tappe. Con una settimana riesci a vedere tutto ciò che c'è da vedere (musei, giardini principali, grattacieli, piazze). Io personalmente mi sono pentita di aver visitato i musei perchè non ne sono rimasta affascinata e avrei sicuramente preferito godermi di più la città..quindi consiglio a chi non è amante dell'arte di non visitarli ;) e di concentrarsi di più su tutto il resto!
    se hai altre domande dimmi pure..
  5. Paolìta!
    , 7/2/2011 16:52
    ciao sn Paola
    parto x new york qst estate!!
    se è possibile vorrei sapere come ti sei trovata nell 'appartamento e qnto di differenza c e con l'albergo
    e magari dirmi ke giro hai preferito fare dal1 al 7 gg...io vorrei stare 5 gg a new york e poi spostarmi a washington x 2 gg e poi spostarmi ancora...!! se puoi fammi sapere
    grazie :)

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social