New York low cost

Una fantastica settimana all'ombra dei grattacieli tra arte, shopping, lunghe passeggiate nei quartieri e viste panoramiche mozzafiato
Partenza il: 26/06/2017
Ritorno il: 04/07/2017
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

Parlare di low cost a proposito di New York sembra un paradosso, in realtà se si prenota il viaggio con grande anticipo e ci si sa muovere in rete tra i tanti suggerimenti e consigli offerti dai blog ce la si può fare: noi ci siamo riusciti!

Il 1° step è la ricerca di volo e alloggio: il consiglio è di muoversi il prima possibile e vagliare tutte le possibilità offerte. Si può prenotare il volo separatamente (se ci sono offerte delle varie compagnie aeree), oppure scegliere un pacchetto volo+hotel od optare per b&b o airbnb. Se potete scegliete di alloggiare a Manhattan, vi costerà un po’ di più ma vi risparmierete 1 ora e ½ di viaggio al giorno fra andata e ritorno. Scegliete anche un hotel con 1^colazione: anche se minima vi farà risparmiare tempo (e denaro).

CONSIGLI UTILI-> MUST HAVE

Oltre a passaporto ed Esta è utile stipulare un’assicurazione per far fronte ad eventuali imprevisti durante il vostro viaggio e soggiorno;

Adattatore di corrente per ricaricare tutti i vostri dispositivi mobili;

Lucchetto TSA, se il vostro trolley non ne è già provvisto: in caso di controlli non vi verrà distrutto il bagaglio.

Contanti e credit card: un po’ di contante ci vuole, a seconda della durata del vostro viaggio. Tutte le carte di credito vanno bene, meglio quelle del circuito American express.

Guide turistiche: Noi abbiamo consultato Lonely planet, Chatwin e National geographic per impostare ed organizzare i nostri itinerari. Di grande utilità ci sono stati tanti blog e/o pagine Facebook con video ed informazioni sempre aggiornatissime sulla città e i suoi eventi. Un grande grazie a Piero de “Il mio viaggio a New York” e a Marco di “Snapping New York” che con i loro video quotidiani ci hanno portato a spasso per la città, mostrandoci anche luoghi curiosi e non prettamente turistici.

Maps: Indispensabile quella della metro, noi avevamo quella cartacea regalo di una collega appena tornata da NY. Per quanto riguarda la city map vi consiglio di scaricare la app ULMON sul vostro smartphone e consultarla off line, per noi è stata preziosissima.

Metro card: anche questa è un must have se volete girare NY in lungo e in largo. Quella settimanale costa 32 $ e può essere utilizzata anche sugli autobus e la funicolare per Roosevelt island. La corsa sull’Airtrain da e per l’aeroporto JFK non è compresa e costa 5 $ a tratta.

City pass: sì o no? Dipende da quello che volete vedere, se vi interessano le attrazioni classiche (Statua della libertà, Empire, Top of the rock, circle line e un paio di musei) allora compratelo, se invece siete già stati a New York e preferite percorsi alternativi potete risparmiarvelo. Per salire sugli osservatori si paga sempre (il One world è compreso solo nel Sighseeing pass) ma i principali musei hanno fasce orarie ad entrata libera o “ pay as you wish”, alcuni sono sempre free, quindi cercate un po’ in rete ed organizzate le vostre visite.

Se volete vedere la statua della Libertà da vicino senza visitarla, dal Battery park ogni 30 minuti parte il ferry gratuito per Staten Island: la navigazione dura 25 min. e se farete questa escursione al tramonto non ve ne pentirete, skyline di Lower Manhattan indimenticabile e romanticismo assicurato, se siete in coppia!



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
I viaggi di Gloria - Itinerario tra le bellezze di Lucca, Siena e Firenze

I viaggi di Gloria – Itinerario tra le bellezze di Lucca, Siena e Firenze

Giorno 1 - Lucca Ed eccoci nuovamente in giro! Dopo due anni di sofferenze e rinunce...

In viaggio nella

In viaggio nella “cara” Svizzera

In viaggio nella “cara” Svizzera, by Luca, Sabrina e Leonardo Venerdì 13...

Finlandia on the road

Finlandia on the road

Leggi i Diari di viaggio su Arte
Diari di viaggio
London calling... finalmente!

London calling… finalmente!

South Kensington; i prodotti sono italiani, perchè fatti arrivare direttamente dalla nostra nazione, però qualche concessione al gusto...

Diari di viaggio
Una Palermo romanzata

Una Palermo romanzata

sarde alla beccafico sono un po’ indecisa, ma direi che le più buone le ho mangiate in un bar sulla spiaggia di Mondello. Tra i primi...

Diari di viaggio
Edimburgo e il Mare del Nord

Edimburgo e il Mare del Nord

al bosco che porta al molo. Il tragitto con il piccolo battello Maid of the Forth in mezzo alla nebbia e una piccola pioggerellina vale...

Diari di viaggio
I segreti del Cairo

I segreti del Cairo

Nove milioni e mezzo di abitanti vivono lungo la riva orientale del Nilo, nel punto immediatamente a sud del suo Delta. “Al-Qahira”,...

Diari di viaggio
Meraviglie della Sicilia

Meraviglie della Sicilia

alla salumeria Sabbinirica (via principale) poi andiamo alla ricerca della trattoria tipica Ducezio dove prenotiamo un tavolo per cena....

Diari di viaggio
New York low cost

New York low cost

Parlare di low cost a proposito di New York sembra un paradosso, in realtà se si prenota il viaggio con grande anticipo e ci si sa...

Diari di viaggio
Firenze mordi e fuggi 2

Firenze mordi e fuggi 2

1° giorno: 16 Gennaio Io e la mia compagna partiamo da Milano con il treno freccia rossa, la mattina è gelida, il tempo è nuvolo e il...

Diari di viaggio
Slow Tour artistico a Vignola e dintorni

Slow Tour artistico a Vignola e dintorni

solo adocchiato da lontano dal finestrino del nostro pulmino. Con il suo centro storico che si affaccia sulla valle sottostante, e una...

Diari di viaggio
Aria di libertà a Valencia

Aria di libertà a Valencia

Ci sono posti nel mondo in cui si respira aria di libertà. Forse questo respiro è effimero, distorto dalle sensazioni del viaggio e...

Diari di viaggio
Madrid tra arte, movida e buon cibo

Madrid tra arte, movida e buon cibo

Ciao a tutti, stavolta la scusa era festeggiare il nostro anniversario. E quale città migliore per una coppia giovane se non la vivace...