Un altro volto di Mama Africa

La prima parte del nostro viaggio si è svolta in Sud Africa, quindi se foste interessati potrete leggere il relativo racconto nella parte destinata a questo paese ( “Sud Africa… Ma siamo in Africa?!?!”) Lo spirito si risveglia all’improvviso, gli ...

  • di EliG
    pubblicato il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

La prima parte del nostro viaggio si è svolta in Sud Africa, quindi se foste interessati potrete leggere il relativo racconto nella parte destinata a questo paese ( “Sud Africa... Ma siamo in Africa?!?!”)

Lo spirito si risveglia all’improvviso, gli occhi si spalancano quando arrivando in volo su Vilankulo vediamo sotto di noi le stupende acque dell’Oceano Indiano.

Hanno dei colori meravigliosi che variano dal turchese al blu intenso e non vedo l’ora di nuotarci... La Lonely Planet dice che il Mozambico è un paese ancora incontaminato e che è bene visitarlo ora prima che vi si sviluppi un turismo di massa.

In effetti su questo punto non si sbaglia (su tanti altri invece resteremo sconcertati dalle descrizioni inesatte e del tutto inattendibili che ci faranno decidere di cambiare guida per i prossimi viaggi!!!) Le strutture turistiche sono veramente poche e il rapporto qualità prezzo è inesistente: si tratta più che altro di sistemazioni per viaggiatori zaino in spalla, ma sono strutture quasi sempre non curate, rarissimi i servizi in camera, l’igiene è un concetto lontano anni luce... quindi occorre un elevato spirito di adattamento.

Inoltre le coste del Mozambico sono state fortemente colpite dall’uragano Flavio nel febbraio 2007 e molti complessi turistici sono ancora chiusi per lavori di ricostruzione.

Noi siamo stati fortunati perché nonostante tutto questo siamo riusciti sempre a sistemarci piuttosto bene... con un po’ di ricerca, ma alla fine il risultato è stato buono! Comunque non c’è dubbio: ora siamo davvero in Africa! Ovunque ci sono casettine realizzate in terra, cannicci e tetti con foglie di palme intrecciate.

Le strade sono di sabbia... buche ovunque e polvere! Palme... tante palme a perdita d’occhio, una vegetazione fittissima e terra rossa... la natura così rigogliosa pulsa di vita. Finalmente sento il sole caldo sulla pelle.

Donne avvolte in stoffe coloratissime camminano ai bordi delle strade.

Sulla schiena hanno infagottati i loro bambini di cui s’intravedono solo le testoline e i piedini.

I bambini più grandi ci salutano curiosi: probabilmente si chiedono perché siamo così pallidi e sono sicura che ai loro occhi dobbiamo apparire veramente strani.

Mi accorgo che il cuore mi batte più forte... sono emozionata.

Per tutto il tempo trascorso in Sudafrica non sono mai riuscita a sentirmi in Africa... ora finalmente la riconosco, nei suoi colori e nella sua luce.

Vilankulo è un ottimo punto di partenza per poter visitare l’arcipelago di Bazaruto che si trova proprio di fronte alla costa.

Impossibile per noi soggiornare sulle isole di Bazaruto e Benguerra perché i lodges che vi si trovano sono veramente costosi: ci dicono che i prezzi variano dagli 800 ai 1200 $ a notte.

Ok... sarà per la prossima vita! In questa ci accontenteremo di visitare l’arcipelago con un’escursione in giornata, infatti appena arriviamo a Vilankulo prendiamo subito contatti con le varie agenzie e alloggiamo allo Smuggler’s che è semplice, ma abbastanza pulito.

Bazaruto è raggiungibile solo con barche a motore perché delle isole è la più distante.

In dhow – imbarcazione tipica a vela – ci vorrebbero infatti quattro ore solo per arrivare! Quindi con un veloce gommone e doccia salata compresa nel prezzo, raggiungiamo l’isola in circa mezz’ora.

Ci accorgiamo subito dell’unicità del paesaggio: dune di sabbia bianchissima si stagliano contro il cielo blu e piombano giù fino al mare.

Mentre il gommone si allontana per portare i sub ad immergersi, noi restiamo quasi completamente soli in questa parte di isola che sembra davvero un mondo a sé, dove non esiste lo scorrere del tempo. Attorno è solo silenzio, eccetto il rumore della sabbia sollevata dal vento

  • 1782 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social