Da Città del Messico a Cancun

Mattina, 29 novembre 1999 ci ritroviamo alla stazione di Riccione io (Emiliano), Cristian, Silvia, Michele e Gianluca per quello che saranno le nostre vacanze di capodanno, 46 giorni fra Messico, Guatemala e Belize.(zaiono in spalla) Viaggiamo con Iberia perciò primo ...

  • di emy-riccione
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in gruppo
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Mattina, 29 novembre 1999 ci ritroviamo alla stazione di Riccione io (Emiliano), Cristian, Silvia, Michele e Gianluca per quello che saranno le nostre vacanze di capodanno, 46 giorni fra Messico, Guatemala e Belize.(zaiono in spalla) Viaggiamo con Iberia perciò primo scalo a Madrid dove essendoci la coicidenza il giorno dopo passiamo la notte.Il 30 dopo ben 11 ore di volo,trattamento non eccezzionale, arriviamo finalmente a Mexico City, l1impatto non è dei migliori, l'albergo (l'unico prenotato dall'Italia) è in periferia e lo smog brucia i polmoni così facciamo una breve escursione incerca di cibo (TACOS DI RES) e poi tutti a nanna poichè il mattino dopo ci aspetta il nostro primo spostamento con i bus.

1-2 Dicembre TAXCO: Volevamo raggiungere direttamente Acapulco ma spaventati dalle 8 ore di viaggio abbiamo deciso di fare una tappa intermedia.Taxo è una tranquilla cittadina di media montagna, famosa in tutto il messico per le sue miniere d'argento. Ci sono solo due alberghetti e i taxi (maggiolini bianchi a cui, non so perchè, hanno tolto il sedile anteriore destro) ti ci portano senza neanche tu dica niente. Visitiamo il mercatino, la cattedrale (bellissima, in stile churresco), un piccolo parco e molto bello ilmercato artigiana le dell'argento dove a pochi pesos acquistiamo svariate cose.

2-6 Dicembre ACAPULCO Il mattino del 2 riprendiamo il bus, moderno come il precedente ma l'aria condizionata è al massimo e serve perlomeno la felpa. Arriviamo ad Acapulco di primo pomeriggio, dobbiamotrovare una sistemazione ed un tassista, si offro di portarci ad un albergo di un suo amico. L'albergo si rivela una depandances di una villa con annessa piscina ed è a soli 700 metri dalla spiaggia, accettiamo.Iprimi 2 giorni li passiamo in spiaggi dove conosciamo Carmine, un ragazzo napoletano che è da li da un mese, ospite della madre della ragazza di suo fratello!, che ci fà da pseudo guida nella vita nottura. La spiaggia somiglia molto a quella della nostra riviera (brandine -bar -vu cumprà ed al posto delle tedesche in topless,americane in topless); quello che mi ha colpito e la fortecorrente di risacca che titrascina anche a 3 metri dalla riva , a 4 non si tocca gia più. Ilterzo giorno ,visto il brutto tempo decidiamo di visitare la città,per lo più centri commerciali acchiappa gringos, e la serasiamo ospiti di Carmine: la casa della suocera di suo fratello! si trova in un quartiere periferico dove a detta di lui anche i bambini di 5 anni girano con il coltello e ci andiamo in taxi (in 9 su un maggiolino percè oltre a noi 5 e a Carmine l'autista carica anche una messicana con figlioletto). La spaghettata risulta fantastica, la signora simpaticissima e la Corona in periferia costa 3 volte meno che in centro.Il giorno dopo decidiamo di prendere uno dei minibus locali (tutti variopinti) ed andare ad una spiaggi distante una trentina di chilometri: la sabbia è sempre la stessa ma qui ci sono delle onde di 4 metri e perciò ci limitiamo a tuffarci a riva e a guardare i serfisti in azione; in compenso vinciamo la prima sfida RIccione - Mexico a beach soccer ma Michele vittima delle entrate alla Benetti dei casalinghi fa male ad un dito del piede, poi in Italia risultato rotto.L'ultimo giorno lo passimo su un altr spiaggetta anord della citta ,spiaggia quasi nera ma acqua calma cosi che possiamo stare a bagno per quasi 2 ore visto che fuori sono 37 gradi.

7 - 11 Dicembre PUERTO ESCONDIDO Il 7 sempre in bus raggiungiamo Puerto Escondido, elloggiamo in uno pseudo campeggio sulla collina che sovrasta playa zicatera a sud del paese, Il regno dei serfisti. Ce nè sono messicani, americani, canadesi ed anche europei tutti biondi abbronzati e palestrati, che siano fatti con lo stampo! L'abitazione è una casetta di legno con bangnopiena di ragi ed insetti, ma per fortuna dotata di zanzariere al letto mentre le docce sono in comune, maschi e femmine, in un altra struttura. Passiamo questi 5 giorni fra mare (giorno) e locali sera e non facendo assolutamente altro

  • 2126 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social