Madagascar fai da te

Se pensate di andare in madagascar dovete decidere se rimanere in villaggio o andare all'avventura. Se siete per il primo fermatevi a leggere qui, evidentemente non vi interessa conoscere il madagascar. Consigli prima di partire: - prendete la routard, la ...

  • di lamovida
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Se pensate di andare in madagascar dovete decidere se rimanere in villaggio o andare all'avventura. Se siete per il primo fermatevi a leggere qui, evidentemente non vi interessa conoscere il madagascar.

Consigli prima di partire: - prendete la routard, la lonely planet del madagascar e' fatta davvero male - profilassi anti malarica e vaccino per epatite a - portatevi soldi per tutta la vacanza, gli hotel non accettano carte di credito e I bancomat sono pochissimi (euro accettato ovunque anche se e' meglio cambiarli in ariary quando arrivate) - creme da sole e autan in abbondanza - per il periodo giugno - agosto, portatevi una felpa per la sera - un sacco lenzuolo o sacco a pelo, alle volte I bungalow non sono pulitissimi - una torcia Itinerario: nosy be, tour del nord del madagascar fino a diego suarez, nosy iranja, nosy tanikely, sakatia, mitsio.

Siamo partiti da milano, con solo il volo e una notte in hotel (a les bucaniers di ambatoloaka, nosy be - molto carino, ottima colazione. 55 euro la doppia con vista mare,45 senza vista e 5 euro a testa per la colazione) prenotati.

Appena arrivati prendiamo un taxi (contrattate il prezzo prima di salire) e andiamo in hotel. Nel tragitto notiamo i primi villaggi malagashi, agli occhi di un europeo sembrano poverissimi, poi scoprendo il paese capirete che loro amano vivere cosi', non vogliono andare nelle citta', sono legatissimi alla terra e alle tradizioni. In fondo stanno benissimo hanno carne, pesce, frutta e verdura in abbondanza, non hanno bisogno di molto altro.

I malagashi, come tutti gli africani non pensano al domani, sono sereni se hanno da mangiare per la giornata, il resto non conta. Qui c'e' una parola che fa capire tutto: "mora mora", significa piano piano, in questo paese la fretta non esiste! Arrivati ad ambotoloaka andiamo in spiaggia e iniziamo a conoscere il paese: la spiaggia non e' un gran che, una volta era molto bella, ma ora purtroppo e' sporca: da qui partono tutte le barche per le escursioni ed e' diventato simile ad un porto.

Il paesino e' l'unico ad avere un po' di vita notturna, ci sono molti localini, una discoteca e un casino. Questo paese e' anche famoso per i puttanieri, la sera vedrete molti signori sulla 50-60ina mano nella mano con 20enni bellissime.

Sulla routard sono indicati alcuni ristoranti molto buoni, da aggiungere il ristorante del residence ambotoloaka (aragosta sulla spiaggia a 10 euro!) e aperitivo vista tramonto.

Nei 5 giornoi successivi siamo andati al nord del madagascar: fatevi aiutare dalle agenzie di viaggio locali, organizzarsi il tutto da soli puo' rivelarsi davvero sconveniente. Noi ci siamo affidati ad evasions sans frontieres, agenzia molto professionale a helle ville. Per 5 giorni comprensivi di hotel, pasti, guida che parla inglese (richard +2613202... - davvero bravissimo e disponibile) e spostamenti su 4x4, abbiamo pagato 360 euro a testa.

Siamo partiti puntualissimi da nosy be, trasferimento in barca fino ad ankify, poi auto. Prima tappa al parco di ankarana, una foresta meravigliosa, che cambia colori e vegetazione nel giro di poche centinaia di metri. Qui troverete i famosy tsingy (rocce scavate dall'acqua) e lemuri (le scimmie esistenti solo in madagascar). Abbiamo dormito in dei bungalow poco fuori dal parco, molto spartani ma interessanti per conoscere la cultura e I modi di vita malagashi. Secondo giorno ancora nel parco e poi via, destinazione diego suarez. La cittadina e' un po' sporca e grezza, ad alcuni piace ad altri no. Qui siamo stati al mora mora (il nome fa capire tutto!), albergo carino e buona cucina. Sulle guide trovate indicato un ristorante italiano la rosticceria: noi non l'abbiamo provato, ma gente incontrata durante il viaggio ha detto da provare assolutamente: Cucina italiana con rivisitazioni malagashe altri invece non l'hanno apprezzato,a voi la scelta

  • 31755 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social