Gita ad Ariccia e Grottaferrata

Una giornata di sole e caldo ai castelli Romani

  • di mchelarita
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 8
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Una gita ai Castelli Romani: Ariccia e Grottaferrata 07/10/2012

Siamo partiti da Caserta con altre 3 coppie di amici per Ariccia. Già bello il viaggio una volta usciti dall’autostrada attraverso il verde. Siamo arrivati ad Ariccia alle 10,45 e siamo andati subito a Palazzo Chigi, nella piazza della cittadina. Abbiamo così acquistato i biglietti per visitare il Piano Nobile e le stanze del Cardinale. Abbiamo aspettato circa 10 minuti e poi la guida, una simpatica e bravissima ragazza, ci ha acconpagnati nella visita del Piano Nobile. Le stanze sono bellissime e con mobili barocchi ma molti accessori tipo il telefono ci guidano al nostro secolo visto che il palazzo è stato abitato fino a pochi decenni fa. La guida ci ha fatto ripercorrere la storia del palazzo e della famiglia, presentandoci molti di essi attraverso quadri e foto. E’ stato veramente interessante. Bellissimi in alcune stanze i parati in pelle stampati: non si possono descrivere, bisogna vederli. Una volta ridiscesi al piano terra siamo andati liberamente a vedere le stanze del Cardinale Flavio Chigi con arredi, abiti e corredi di bambini esposti in teche.

Il giardino non l’abbiamo visitato.

Passeggiata nella bellissima piazza con fontana disegnate dal Bernini, che ha curato anche il restauro del Palazzo, visita alla Chiesa dell’Assunta e giro per le stradine della città. Dopo aver acquistato della porchetta in un negozio affacciato sulla piazza, a nostra volta ci siamo affacciati sul Ponte Monumentale che collega Ariccia alla via Appia. Una delle più grandi opere d’ingegneria del XIX secolo. Dal ponte si può ammirare un panorama bellissimo.

Pranzo in una delle tante fraschetterie di Ariccia, 'Pochi ma buoni', piccolo locale dove avevamo prenotato in tempo, per fortuna... perché era pieno, anche i tavoli esterni.

Abbiamo mangiato benissimo e anche la ragazza che ci ha servito era molto ospitale. Abbiamo ordinato l’antipasto tipico della casa per 6 persone, 4 primi di bucatini alla gricia che abbiamo diviso tra noi, romanella (vino tipico della zona) e biscotti. Tutto buonissimo, abbondante 18€ a persona. I piatti erano abbondanti.

Nel pomeriggio ci siamo diretti a Grottaferrata per visitare l’Abbazia Greca di San Nilo anche detta Monastero Esarchico di Santa Maria. Fu fondata da monaci greci in epoca bizantina che ancora oggi sono cattolici di rito Bizantino-Greco e dove si celebra il rito in lingua greca. Un luogo bellissmo ricco di pace e con una Chiesa che è un piccolo gioiello: l’iconostasi è opera del Bernini. All’esterno un piazzale ed il monastero che purtroppo non abbiamo potuto visitare perché era tardi e perciò chiuso.

Ritorno a casa molto soddisfatti della gita e con il desiderio di ritornare per visitare altre cittadine dei Castelli Romani.

  • 1342 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Luke67
    , 3/1/2013 12:44
    Molto bello

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social