Un weekend su e giù per i Colli Romani

Secondo itinerario traguardato: lo scorso weekend siamo stati a zonzo per i Castelli Romani! Questa volta la nostra Sedici ci ha scorrazzato su e giù per i colli laziali, tra ville Tuscolane ed antiche vestigia romane, il tutto condito da ...
Viaggiatori: 2

Abbiamo scelto Frascati come campo base per l’esplorazione dei Castelli Romani. Già dalla prima sera ho potuto constatare che la mia idea di tranquillo paesino di campagna era del tutto fuorviante. Sarà che si festeggiava, proprio in quel weekend, S. Pietro e Paolo ma abbiamo trovato una Frascati in pieno fervore: strade colme di persone, gelato alla mano, che passeggiavano tra le vie e le bancarelle allestite proprio sotto Villa Aldobrandini, musiche dei bar e pub affollati di ragazzi, macchine in cerca di un parcheggio libero. Che intensa vita notturna per il nostro “primo castello romano”!.

Sistemati in hotel, dopo aver assaggiato il famoso bianco di Frascati, ci addormentiamo senza pensieri.

L’indomani la sveglia suona di buon ora e decidiamo, per il primo giorno di tour, di metterci subito on the road, le nostre tappe saranno: Castel Gandolfo, Albano, Ariccia, Nemi e Velletri. Lasceremo per la Domenica la visita più approfondita di Frascati stessa e della vicina Rocca di Papa.

Iniziamo quindi il nostro tour proprio da Castel Gandolfo, fotografiamo il palazzo Pontificio, purtroppo non visitabile all’interno, e la collegiata pontificia di San Tommaso da Villanova, che si affacciano entrambi sulla piazza principale del paese. Ammiriamo dall’alto la bella vista sul lago Albano: scorgo anche pedalò e canoe che solcano le tranquille acque del lago e mi riprometto di concederci, a tempo debito, una bella pausa relax sulle sue sponde verdeggianti.

Senza indugiare proseguiamo quindi per Albano. Passeggiando per il paese, eccezione fatta per la Porta Pretoria che sorge proprio nel centro abitato, nessuna traccia degli altri svariati siti che sappiamo, grazie alla nostra guida “Bell’Italia su quattro ruote”, essere ubicati proprio ad Albano. Cerchiamo l’ufficio Turistico e lo troviamo chiuso. Senza demordere chiedo informazioni ad un vigile, il quale mi indirizza al Comune, spiegandomi che lì posso trovare personale che mi accompagni nei siti appena fuori il centro, altrimenti non visitabili.

Proprio come in un film di altri tempi, troviamo il portone del comune chiuso ed, appiccicato sopra, un foglietto con su un numero di telefono. Dall’altro capo un gentile signore ci assicura che nel giro di 15 minuti sarebbe stato lieto di farci da guida. Forse si potrebbe definire questo iter un po’ rocambolesco e poco turistico, ma si rivelerà la magia stessa di un tour davvero emozionante. Facciamo così conoscenza di Angelo, da me rinominato “mastro di chiavi”, che sale sulla nostra Sedici e ci guida prima alle Catacombe, poi all’Anfiteatro, ed infine al vecchio Cisternone.

Le catacombe di Albano si trovano direttamente sulla via Appia, all’interno si può anche vedere un antico pozzo ed i resti della antica strada, allora molto più ribassata nel terreno: probabilmente proprio quello era un punto di ristoro per i viandanti e i mercanti dell’epoca. Oltrepassiamo il cancello di ferro ed aspettiamo nell’infuocato cortile mentre Angelo apre una piccola porticina con su incisa la croce di Costantino.

Scendiamo i ripidi gradini e subito sentiamo il fresco delle catacombe, quasi irreale per un’Italia arroventata dal passaggio di Caronte: sembra proprio essere entrati in un’altra dimensione! Angelo ci fa strada, accende una luce, e ci troviamo di fronte a dei bellissimi affreschi risalenti alla prima età imperiale, raffiguranti in uno, Cristo tra i martiri ed in un altro, il Redentore tra la Vergine e S. Smaragdo.

Guarda la gallery



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
Il piccolo Borgo di San Vittore Terme, piccolo, silenzioso e quasi incantato

Il piccolo Borgo di San Vittore Terme, piccolo, silenzioso e quasi incantato

La stazione dei treni di San Vittore Terme è minuscola, circondata dal verde intenso...

Patrizio incontra Dellino Farmer, agro rapper

Patrizio incontra Dellino Farmer, agro rapper

Nell’immaginario collettivo il contadino è legato al liscio, ma oltre alla transizione...

Il viaggio dei viaggi: fino al circolo polare in auto

Il viaggio dei viaggi: fino al circolo polare in auto

Il primo grande viaggio, il viaggio dei viaggi, da Parma a Napapijri. Amici...

Leggi i Diari di viaggio su Castelli Romani
Diari di viaggio
In giro per il Lazio

In giro per il Lazio

Adoro Roma, in qualsiasi stagione riesce a comunicarti l'idea che per quanto nulla sia eterno, questo luogo possa fare eccezione. Le sue...

Diari di viaggio
Castelli Romani

Castelli Romani

Partenza giovedì in tarda mattinata da bari e arrivo a Genzano intorno alle 18. Qualche difficoltà per rintracciare il B&B Villa...

Diari di viaggio
Gita ad Ariccia e Grottaferrata

Gita ad Ariccia e Grottaferrata

Una gita ai Castelli Romani: Ariccia e Grottaferrata 07/10/2012 Siamo partiti da Caserta con altre 3 coppie di amici per Ariccia. Già...

Diari di viaggio
Un weekend su e giù per i Colli Romani

Un weekend su e giù per i Colli Romani

Abbiamo scelto Frascati come campo base per l’esplorazione dei Castelli Romani. Già dalla prima sera ho potuto constatare che la mia...

Diari di viaggio
Primavera tra i Castelli Romani

Primavera tra i Castelli Romani

Dopo aver programmato di trascorrere un fine settimana di Giugno a Roma, ho scoperto quasi per caso, che proprio in quei giorni a Genzano...

Diari di viaggio
In moto ai Castelli Romani e Tivoli

In moto ai Castelli Romani e Tivoli

LAZIO – CASTELLI ROMANI 2008 Diario scritto da Massimiliano Barbazza Partecipanti al viaggio: Massimiliano e Eleonora Partenza...

Diari di viaggio
Roma per una laurea

Roma per una laurea

Salve a tutti sono pronto per scrivere un altro racconto di viaggio. Fresco dal rientro dalla Norvegia rieccomi pronto a partire con mia...

Diari di viaggio
Week end ai castelli romani

Week end ai castelli romani

Prima di partire per i "Colli Albani" abbiamo visitato uno dei siti più curati sull'argomento: castellionline.It. Dopo aver stampato c.Ca...