Inghilterra fly and drive!

Viaggio attraverso l'inghilterra del sud ovest con un fly and drive che ci ha fatto scoprire Londra ed i paesaggi incontaminati della Cornovaglia con il nostro bimbo.

  • di cristinasole
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Ciao a tutti, siamo cristina, enrico e nostro figlio mattia di quasi 2 anni (mancano pochi giorni!).

Quest’anno per le nostre vacanze girovaghe abbiamo scelto l’inghilterra, anche se in molti ci hanno dissuaso dal fare un fly-and-drive con il piccolo, noi non abbiamo ascoltato e siamo partiti alla volta di londra. Ecco le tappe del nostro viaggio che ci ha portato nel sud-ovest inglese dai paesaggi straordinari. P.s. A tutti quelli che amano i viaggi ed i propri figli…con i bambini si può fare tutto!!!

Sabato 7 agosto: siamo partiti da treviso con volo ryan air prenotato molto in anticipo, con imbarco di 2 valigie e con imbarco prioritario. Il check-in è stato disastroso, l’aeroporto di treviso non è abituato a grandi flussi di passeggeri ed oltre al nostro volo ce n’erano molti altri in partenza e solo 2 check-in aperti…un disastro. Arrivati a stanstead puntualmente e riprese le nostre valigie, abbiamo pranzato al burger king dell’aeroporto, accorgendoci subito di quanto cara è la sterlina inglese!! 2 menu e un baby meal a 25 pound! Cmq…inseriamo la nostra carta di credito nella macchinetta dei biglietti del treno già prenotati dall’italia sul sito stansteadexpress e immediatamente ci vengono dati. Ci avviciniamo al binario e il treno parte appena saliamo, è l’una e un quarto e mattia crolla dal sonno! Arriviamo a londra dopo un’oretta circa e presa immediatamente la metro con le nostre oyster card acquistate sul sito visitbritain.com arriviamo alla king’s cross station. Il nostro hotel è l’holiday inn king’s cross e dal nome pensiamo sia vicino…in realtà è quasi un km! Quindi con valigie e passeggino, ce la mettiamo via e camminiamo.

L’hotel è molto carino ci danno una tripla ma mattia non dorme ancora nel letto normale e chiediamo subito la culla che ci portano immediatamente. Sono quasi le 4 e ci riposiamo un po’. Alla sveglia del piccolo lui vede la piscina dell’hotel e vuole ovviamente andare, non ci sentiamo di dirgli di no, in fondo l’hotel l’abbiamo scelto con piscina apposta per lui!

Passiamo li’ il pomeriggio, anche perché fuori diluvia e in serata, quando smette, esploriamo la zona circostante, siamo vicino a farrington e c’è un vivace quartiere di ristorantini etnici e pub molto carino dove mangeremo le sere qui a londra. Prima sera pub union tavern, prendiamo uno steak a testa e del pollo con patatine per il bimbo, molto buono conto salato…circa 40 £.

Domenica 8 agosto: la sveglia per noi è sempre all’alba, ma col fuso guadagnamo un’ora…il nano si sveglia alle 7 circa, latte e colazione in hotel, poi su consiglio della reception, bus fino a king’s cross e da li prima tappa inglese: piccadilly circus. Scendiamo dalla metro e gironzoliamo intorno: è deserto, sono le 9 di domenica mattina…tutti a letto?! Arriviamo a piedi a trafalgar square dove ammiriamo dall’esterno la National gallery. Nella nostra esplorazione tralasciamo tutti i musei dall’interno perché con il bimbo sarebbe impossibile, ce ne dispiace molto ma esploriamo così un’altra londra! Da Trafalgar entriamo al green park e liberiamo mattia dal passeggino che corre felice in mezzo agli scoiattoli che affollano il parco! Arriviamo a Buckingham palace e scattiamo qualche foto, proseguiamo attraverso il st james’s park per la gioia del piccolo e arriviamo a Westminster dove ammiriamo l’affollato big ben , l’houses of parliament e la Westminster abbey. Mattia vede la ruota del london eye e proviamo a salire ma c’è una coda micidiale e rinunciamo. Ci beviamo un caffè da starbucks per riposarci un po’ e poi prendiamo la metro per raggiungere regent’s park. Qui mangiamo al garden cafe’ all’interno del parco, molto buono ed anche economico. Il piccolo crolla sul passeggino e noi proviamo ad entrare da m.me tussaud’s ma non si può entrare col passeggino e noi non svegliamo il can che dorme!!!! Ci rilassiamo al parco e appena lui si sveglia entriamo allo zoo, promessa fatta dall’italia per vedere i gorilla. Spendiamo quasi 40 £ per l’ingresso ma ne vale la pena, lo zoo è bellissimo: leoni, giraffe e farfalle libere, il drago di komodo, le tartarughe delle Galapagos…tutto stupendo! Riprendiamo bus, metro e bus per l’hotel e dopo doccia e relax, usciamo per cena. Scegliamo Strada, una catena di ristoranti italiani così accontentiamo mattia che vuole la pasta. Ottimo servizio e qualità, lo consigliamo

  • 14333 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social