LA MIA INDIA ovest con 30 dollari al giorno

LA “ MIA “ INDIA (ovest) CON 30 $ AL GIORNO PREMESSA ….. E rieccomi, sempre il Bruno di Torino, quello di Laos e Cambogia, Myanmar (con 25 $ al giorno), Filippine e Qatar (con 40 $ al giorno) , ...

  • di baldinibru
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

LA “ MIA “ INDIA (ovest) CON 30 $ AL GIORNO PREMESSA ... E rieccomi, sempre il Bruno di Torino, quello di Laos e Cambogia, Myanmar (con 25 $ al giorno), Filippine e Qatar (con 40 $ al giorno) , con ancora la voglia di nuove cose da vedere nel mondo.

E’ la seconda volta che vado in India, la prima fu nel lontano 1989, zona di Calcutta, Patna, escursione a Katmandu (Nepal), Varanasi, Agra, Calcutta e ultimi cinque giorni a Dhaka e Chittagong (Bangladesh).

Quest’anno ho provato la zona ovest, sempre con il fatidico budget max 50 $ al giorno, ed è andata molto bene, ma procediamo con ordine.

Prima novità assoluta (per me), per la prima volta ho viaggiato su rotte internazionali, visto che era l’offerta migliore, con la nostra Alitalia, volo Milano-Delhi e ritorno Mumbai (ex Bombay)-Milano a 753 Euro, con un piccolo piacevole particolare, cioè nel prezzo è compreso anche il trasporto Torino-Milano Malpensa e ritorno su autobus speciale dell’Alitalia (diversamente gli autobus che collegano direttamente Torino con Malpensa costano 36 Euro A/R); in più ho prenotato già dall’Italia il volo Delhi-Srinagar con la Jet Airways a 70 Euro.

Il totale quindi del prezzo dei voli è stato di 823 Euro.

---------------------------------------------- ME 2.1 Levataccia alle 4.30, arrivo alle 6 al terminal Alitalia, check-in in loco, senza ripetizione a Malpensa, partenza alle 6.55 ed arrivo dopo due ore.

Mi dirigo verso la scala che scende alle uscite di imbarco mi trovo incredibilmente accodato in una lunghissima fila che dal sottopiano occupa tutte le scale e si protende per circa 30 metri nell’atrio partenze (alla faccia di chi dice che non si viaggia!); ci vuole quasi mezzora per percorrerle tutte e passare attraverso le porte elettroniche.

L’aereo parte con leggero ritardo (10.55 anziché 10.40), non è pieno, si viaggia bene, tranquilli, arriva a Delhi con quasi un’ora di anticipo, poi però non può atterrare subito, così l’anticipo finale è di 40 minuti.

Personale di bordo gentilissimo, efficiente e cordiale; unico neo del volo è stato lo scarso cibo, miniporzioni che hanno deluso e su cui qualche brutta parolina è scappata anche ad alcuni assistenti di volo che un po’ si sono vergognati di quanto stavano servendo.

Arrivo a Delhi alle 22.40 locali (previsto 23.15), le 18.10 italiane; lunga coda alla dogana con piccolo evento tragicomico: io ho la carnagione scura, già vent’anni fa in India e Bangladesh mi prendevano spesso per un indiano. La dogana è divisa in box di controllo “indians” e “ foreign” ed io ero naturalmente in quest’ultima fila. Poiché la fila degli indiani era esigua, al termine del controllo il funzionario, visto che aveva finito e che la fila degli stranieri era ancora molto lunga, ha giustamente pensato (no, l’ho pensato io) di aiutare il suo collega guardando la nostra fila, posando lo sguardo su di me e facendomi quindi segno di passare dal suo box, cosa che ho fatto subito con il conseguente fatto che anche quelli dietro di me mi hanno seguito.

Quando mi sono presentato al box il funzionario mi ha detto qualcosa, probabilmente in lingua indiana, ma io non ho capito nulla, allora ha guardato il passaporto e mi ha detto, in inglese: - Ma tu non sei indiano-. Naturalmente gli ho risposto di no ed allora mi ha fatto segno di tornare nella fila degli stranieri, che, nel frattempo, si era naturalmente allungata, e così pure sono tornati tutti quelli che erano dietro di me.

Altra coda per il cambio dei primi 200 $; per informazione, il cambio è 1 $ = 37,5 rupie e 1 euro = 58 rupie

  • 2758 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social