Mykonos, santorini e creta, che fantastica odissea

Che fantastica Odissea! Partiti da Salerno il 7 Agosto 2005 alla volta di Bari. ATTENZIONE!!! Primo avvertimento. Non partite mai di domenica, i mezzi di trasporto sono ridotti e rischiate di dover fare come noi, ossia, avviarvi con dodici ore ...

  • di supercalifragi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Che fantastica Odissea! Partiti da Salerno il 7 Agosto 2005 alla volta di Bari. ATTENZIONE!!! Primo avvertimento. Non partite mai di domenica, i mezzi di trasporto sono ridotti e rischiate di dover fare come noi, ossia, avviarvi con dodici ore di anticipo rispetto all’orario d’imbarco. Di Domenica i collegamenti con Bari sono davvero scarsi ed ecco pronti alle 7.45 per prendere l’autobus per Benevento e poi il treno per Bari...L’orario di partenza della nave era alle 20.00.

Avevamo prenotato con largo anticipo 4 posti a sedere sulla Blue Horizon della BLUE STAR FERRIES...Una nave da sogno! Pulitissima con piscina diversi bar, due ristoranti, disco bar, casinò, noleggio lettore Dvd, ecc. (prezzo 137 euro a capoccia, andata e ritorno). Per prenotare i biglietti vi consiglio il - Fai da te- ossia andare sul sito della SUPERFAST e completare il booking ma, se non volete pagare con carta di credito, potete telefonare alla Superfast ( il numero lo trovate navigando sul sito ) prenotare i biglietti che saranno conservati fino ad un mese prima della vostra partenza e pagare con un bonifico. All’arrivo a Bari con il fax e la copia del pagamento vi saranno consegnati i biglietti.

Il mio consiglio è di spendere 10 euro in più rispetto al passaggio ponte e prendere i posti a sedere, dormirete più tranquilli ed al calduccio (si fa per dire perché il climatizzatore è posizionato probabilmente a -50°). Appena entrati dei simpatici omini vestiti di tutto punto vi indirizzeranno verso i vostri posti. Sedetevi, posate le valigie negli appositi spazi (non le ruba nessuno, anche perché la mia partenza assomigliava ad un trasloco di casa, nessuno si è sentito tanto forzuto da portarmi via il bagaglio...E poi dove?) e cercate di occupare con dei teli da mare o dei materassini dei posti sul pavimento che non intralcino il passaggio...Ascoltatemi me ne sarete grati! Anche perché il simpatico omino vestito bene, che vi accolto all’ingresso, vietando l’entrata a chi non aveva prenotato il posto sulle poltrone, alla partenza della nave si trasforma in addetto alla pulizia dei bagni e quindi lascia libero l’accesso alla sala anche a chi ha solo il biglietto per il ponte. Adesso potete divertirvi sulla nave, girarla in lungo e largo e se siete dei fumatori comprare le sigarette costano solo 2 euro. Vi conviene anche concedervi un po’ di tempo per una doccia. Se siete diretti alle Cicladi non ci sarà più occasione di lavarvi per i prossimi due giorni. Le docce non sono uno splendore ma lasciate gli schemi mentali a casa e consideratele come docce di una qualsiasi palestra. Dimenticavo!!! Se siete diretti ad Atene o al Pireo appena entrate comprate il biglietto per il bus messo a disposizione dalla Blue Star Ferries, altri 15 euro a testa.

Sbarcati dalla nave a Patrasso vi attendono altre 3 ore di bus...E non solo. Nel corso del tragitto potrete vedere paesaggi stupendi e fotografate lo stretto di Corinto, è meraviglioso! Durante il viaggio in bus è prevista anche una sosta in un autogrill, totalmente diverso da quelli che siamo abituati a vedere.

Finita tutta la parte dei consigli adesso vi racconto la nostra vacanza. Siamo partiti in 4: Io, Giosuè, Mariella e Matteo per la prima volta in Grecia con circa 1000 euro a testa per visitare Mykonos, Santorini e Creta, qualcuno di noi è tornato con qualche centinaia di euro a casa altri hanno speso un po’ di più. Eravamo convinti che avremo trovato senza difficoltà mezzi di trasporto ed alloggi, in parte è anche vero, probabilmente non lo è del tutto ad Agosto. Appena arrivati a Pireo ecco la prima difficoltà ...Trovare il traghetto per Mykonos. Un impresa! Biglietti esauriti e quei pochi che abbiamo trovato erano costosissimi ed arrivavano di notte, il problema sarebbe stato poi trovare l’alloggio. Decidiamo di raggiungere prima il porto di Heraklion a Creta, partenza alle 21.00 arrivo alle 6.00, perfetto! La nave è della compagnia Anek , non bella come la Blue Star ma accettabile ( belle come la Blue Star non credo che riuscirete a trovarne più in Grecia), prezzo 26 euro a testa per il passaggio ponte ( se avessimo prenotato prima con 32 euro a testa avremmo avuto la cabina per due...Peccato!). Se potete prenotateli su internet (http://www.Forthcrs.Gr/index.Asp?a_id=1282l) e ve li fate spedire. Arrivati al porto di Heraklion un tassista si offre di portarci dai noleggiatori di auto, carica le valigie e ci porta in gito (10 euro) ...Ma siamo ad Agosto ed i suoi amici noleggiatori non hanno più auto, quindi ci lascia al centro della città dove alle 8.30 avrebbero aperto almeno una decina di autonoleggio presenti in zona. Aspettiamo l’apertura facendo colazione in uno dei numerosi bar presenti e poi affittiamo una Accent per 50 euro al giorno. Una vera sola...Non per l’auto in ottime condizioni ma per il prezzo. A Heraklion i prezzi sono un po’ cari, vi consiglio di prendere un bus per dove siete diretti e poi noleggiare lì auto o motorino...Poi capirete. La stazione degli autobus è a poche decine di metri dall’uscita del porto, se volete potete depositare i bagagli al deposito del porto (solo 1 euro per l’intera giornata) e poi recuperarli . Noi ci dirigiamo verso Hersonissos, avevamo letto che era una cittadina molto animata piena di localini e negozietti, ed effettivamente così si è rivelata. Ci fermiamo al primo rent a rooms ad Hersonisson lì ci offrono due camere doppie per 20 euro a testa; il prezzo era conveniente ma si liberavano alle 12 e noi volevamo vederle prima di prenderle ( eravamo partiti con l’idea che la Grecia fosse sporca – nulla di più falso!) così lasciamo tutto in sospeso e decidiamo di fare un altro giretto. Ci dirigiamo verso una salita, dopo meno di un chilometro scorgiamo un agglomerato di casette colorate sulla sinistra e ci dirigiamo lì. Un villaggio meraviglioso con villettine a due piani e, poi scopriremo, con una bellissima piscina, il market e feste organizzate la sera. Decidiamo di chiedere un appartamento per 4, disposti a spendere qualsiasi cifra per quel posto meraviglioso pieno di ragazzi di ogni nazionalità, sicuri che ci avrebbe sparato una cifra esorbitante per quel ben di Dio. Ci accoglie miss Ellen che ci mostra gli appartamenti disponibili, ne scegliamo uno con camera da letto matrimoniale che affaccia su un magnifico giardino, due letti singoli, angolo cottura, bagno ed un terrazzino con tavolino e sedie. E’ il momento di chiedere il prezzo, ormai eravamo tutti innamorati di quel posto e sarebbe stato nostro per qualsiasi cifra. Miss Ellen ci chiede 40 euro al giorno. Noi continuavamo a chiedergli in inglese maccheronico: ‘For one person?’ e lei continuava a rispondere: ‘No! For all !’ Che botta di Culo!!! Lasciatemi passare il termine. Il paradiso a 10 euro a testa? Per noi era incredibile ed invece era proprio così. Il posto si chiama PORTO VILLAGE...(www.Portovillage.Com) ricordatevi questo nome perché se capitate ad Hersonissos dovete per forza andarci è davvero troppo troppo bello. In casa c’è la cassaforte che costa 3 euro per l’intero soggiorno, la piscina con gli ombrelloni e le sdraio è gratis e potete utilizzare anche materassini, palloni ecc. Che mettono a disposizione gratuitamente i proprietari. Intorno alla piscina c’è il bar dove potete anche mangiare piatti tipici locali. Per la prima giornata decidiamo di andare a mare a Malia, ad una decina di clilometri da Hersonissos, è un centro molto carino pieno di negozietti, taverne e autonoleggio che ci avrebbero affittato una Accènt per 20 euro al giorno ed i motorini a due o a quattro ruote per 10 euro. Ma ormai la sola ce l’avevano già fatta!!!!! Lì le piscine, strano a dirsi, sono gratuite. Andiamo prima su una spiaggia che si chiama ‘Free’ a fare colazione, se avessimo voluto fare il bagno in piscina potevamo farlo gratuitamente, mentre ombrellone e 2 sdraio sulla spiaggia costavano 8 euro

  • 4381 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social