Atene, Santorini, Ios, Mykonos a fine settembre

Ciao a tutti, sono nuovamente qui per raccontarvi le nostre due settimane di fine settembre trascorse in Grecia fra Atene, Santorini, Ios e Mykonos. Abbiamo visto che itinerari a riguardo di questo vicino e splendido paese ce ne sono per ...

  • di fabioerikage
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Ciao a tutti, sono nuovamente qui per raccontarvi le nostre due settimane di fine settembre trascorse in Grecia fra Atene, Santorini, Ios e Mykonos. Abbiamo visto che itinerari a riguardo di questo vicino e splendido paese ce ne sono per tutti i gusti su questo sito, in tutte le salse e per tutte le esigenze, ma chissà che anche il nostro possa in qualche modo venirvi utile. Cercherò inoltre di essere più dettagliato nei nostri consigli rispetto al nostro ultimo itinerario messicano “Messico, terra di emozioni e colori”, ma pur sempre stringato e conciso.

Comincerò dal principio, ovvero dal volo aereo.

Noi abbiamo scelto un volo A/R Milano MXP – Atene con Easy Jet, 140 euro a testa, prenotato sul sito della compagnia stessa circa un mese e mezzo prima della partenza e ne siamo rimasti completamente soddisfatti. Organizzazione, puntualità e cortesia.

ATENE Siamo arrivati nella capitale greca sabato 15 settembre ’07 ora locale 18:00 circa. L’aeroporto internazionale della capitale ellenica E. Venizelos dista una trentina di Km dal centro dell’affollatissima metropoli, il quale è però facilmente raggiungibile dall’aerostazione in 40 minuti circa in tutta comodità con la linea blu suburbana (proseguo di quella urbana) del metrò al costo di 5 o 6 euro a testa (perdonatemi non ricordo esattamente) oppure impiegando un po’di più del vostro e tempo e meno del vostro denaro con 2,50 euro a testa si può prendere l’autobus linea x95 che vi porterà direttamente nella centralissima Piazza Sintagma in un’ora e mezza circa.

Atene è una metropoli in piena regola. Sarà molto facile incontrare pareri, opinioni e punti di vista diversi o totalmente contrari l’uno con l’altro, vedrete, ma per quel che ci riguarda possiamo dire la nostra sulla Plaka (quartierino pittoresco e turistico in pieno centro costruito tutto intorno all’Acropoli dove trovate la maggior concentrazione di ristoranti per mangiare a buon prezzo), a riguardo di Monastiraki, (vie strapiene di negozi d’ogni genere dove ogni domenica c’è il mercatino delle pulci), sull’Acropoli stessa, visitata di ritorno dalle Cicladi, l’ultimo giornata prima di tornare a Genova, oppure possiamo esprimere un parere per quel che riguarda il caotico Pireo, l’immenso porto di Atene e delle sue strade sporche e maltenute.

L’Acropoli è sicuramente da vedere se non lo avete mai fatto, sia che voi siate interessati all’arte antica greca e non greca, sia che non lo siate. E’ sicuramente il simbolo di questa enorme capitale e sta soffrendo duri faraonici restauri dovuti ad un decadimento continuo dovuto tristemente all’inquinamento dell’uomo moderno più che dal trascorrere del tempo. Da li si può comunque godere di un panorama stupendo da dove la vista sia allarga fino all’orizzonte e non incontra mai i confini della sconfinata capitale e da dove purtroppo, si vede chiaramente un'altra triste peculiarità di Atene. La cappa d’inquinamento sopra gli edifici. Il prezzo del biglietto d’ingresso ammonta a 12€ a testa. Non è pochissimo ma tutto sommato, direi che ne vale la pena. Cercate di non salire verso l’Acropoli con oggetti pesanti a carico e/o scarpe scomode, specie se in stagione caldissima. Noi l’abbiamo visitata il 28 settembre in tarda mattinata e c’era una calura agghiacciante, nonché una marea di persone. Meglio farlo se vi svegliate di buon ora, nelle prime ore fresche del mattino.

Per quel che riguarda il Pireo, ci sentiamo di dire che sarebbe il caso di andarci solo se avete il bisogno di prendere il traghetto per un’isola. L’immenso porto, è estremamente caotico (io penso che un traffico così alle 10 di domenica mattina non ci sia neppure a Milano, a Roma, o a Bangkok...E pensare che Atene ha una metropolitana che è qualcosa di stupendo!! Avveniristica, pulita, economica, senza una scritta sui muri, funzionale e veloce. Alcune stazioni sono anche piccoli musei, ad esempio la stazione dell’Acropoli

  • 16503 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social