Dieci giorni intensi e rilassanti a Creta

Riassunto di un viaggio a Creta dal 16 al 27 luglio 2007, organizzato quasi completamente via internet. Volo aereo: flyonair (o euroair, non so perché la stessa compagnia ha due nomi diversi per la clientela greca e per quella italiana) ...

  • di lussie
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Riassunto di un viaggio a Creta dal 16 al 27 luglio 2007, organizzato quasi completamente via internet.

Volo aereo: flyonair (o euroair, non so perché la stessa compagnia ha due nomi diversi per la clientela greca e per quella italiana) da Pescara il 16 luglio alle ore 20.25 con arrivo previsto a Iraklio alle 23,50. Ritardo sopportabile di mezzora scarsa; al ritorno, il 27 luglio, il volo è decollato in perfetto orario alle 7,10 ed è atterrato in leggero anticipo sul previsto alle 8,20. Siamo stupiti nel vedere questi aerei riempiti per meno di un terzo della loro capacità: scarsa pubblicità? orari difficili? Eppure il prezzo di 271,86€ a/r per due persone era imbattibile. Facendo i debiti calcoli, noi due friulani avremmo speso meno anche aggiungendo il viaggio in treno per due fino a Pescara e ritorno (200€ complessivi) rispetto a un volo da Verona, per noi molto più vicino, che costava però più di 700€ a testa e che comportava ugualmente uno spostamento in treno. Ad ogni modo, per la cronaca, abbiamo usufruito di un passaggio in auto sia all’andata che al ritorno.

Noleggio auto: mio marito ha preferito prenotare quasi tutto prima di partire, anche a costo di spendere un po’ di più. In effetti, arrivare a Iraklio dopo mezzanotte e trovarsi a piedi non è il massimo. Grazie ai racconti di viaggio dei Turisti per Caso abbiamo scelto la compagnia Alianthos che per la somma di 310€ tutto compreso ci ha fornito una Toyota Yaris 1300 con aria condizionata per 11 giorni. Ci è stata consegnata appena arrivati in aeroporto e ha svolto egregiamente il suo compito. Per prenotarla non è stato necessario pagare alcuna caparra e il servizio di consegna e riconsegna notturna era compreso nel prezzo.

Alloggio: su insistenza di mio marito ho prenotato via internet anche gli alloggi. Secondo i nostri calcoli avremmo dovuto passare due o tre notti in ogni posto, poi le cose sono andate un po’ diversamente gli ultimi giorni. Nella scelta degli alloggi ho preferito gli affittacamere che esponevano chiaramente nelle loro pagine web prezzi e servizi offerti; inoltre ho privilegiato località strategiche per visitare siti archeologici e belle spiagge. Una difficoltà è data dal fatto che molti affittano via internet in alta stagione solo per periodi di almeno una settimana. Ecco la lista: dal 16 al 18 luglio: Chrisanthi Apartments, Kokkini Hani (vicino al complesso turistico Xenia Ilios), una soluzione semplice, perfetta per passare la prima notte vicino all’aeroporto e per visitare il giorno dopo il capoluogo dell’isola. Si tratta di appartamenti spaziosi dotati di bagno, terrazza, angolo cottura e frigorifero, non c’è aria condizionata. L’abbiamo usato anche l’ultima notte, sempre per la comodità della zona rispetto all’aeroporto. 35€ per notte. Piccolo inconveniente: è in piena traiettoria di atterraggio degli aerei, con quel che ne consegue...

Dal 18 al 20 luglio: Agia Fotia Beach, è una taverna con camere in affitto nell’omonima minuscola località vicino a Ierapetra. Le stanze non sono molto grandi ma hanno bagno, angolo cottura, frigorifero, TV, aria condizionata, terrazza e una vista mare stupenda. 35€ per notte. Dal 20 al 23 luglio: villa Kunterbunt a Sivas. Questo è il posto che mi sento di consigliare più di tutti per l’ospitalità: offrono da bere, consigliano sui luoghi da visitare e sugli eventi, organizzano escursioni su richiesta. 35€ per notte compresa la luculliana colazione (l’aria condizionata è a parte, 4€ per notte).

Dal 23 luglio...Mi accorgo di avere dimenticato una notte! Nonostante tutta l’attenzione che ho messo nelle mie prenotazioni, questa notte è rimasta fuori. Saremmo potuti rimanere ancora un giorno a Sivas, ma volevamo vedere altro. Procedendo lungo la costa sud in direzione ovest, ci siamo fermati a Hora Sfakìon, presso gli appartamenti Eleni: una camera incredibilmente completa di accessori con angolo cottura, frigo, terrazza vista mare, bagno, niente aria condizionata, a 30€ per una notte. Dal 24 al 26 luglio avremmo dovuto alloggiare a Paleochora, presso Anonymous Homestay, a 26€ per notte. Abbiamo resistito solo una notte perché a questo punto il caldo si è fatto infernale e la camera dove eravamo alloggiati, piccola e bassa, senza aria condizionata era insopportabile anche per noi che siamo abituati alle situazioni più spartane

  • 10744 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social