Da tampere a capo nord, 2008/07

Venerdì 11/07/08 Arriviamo a Tampere e noleggiamo l’auto prenotata da Milano. Consigliamo di prenotare prima perché l’aeroporto è davvero piccolo e di auto disponibili non ce ne sono moltissime. A Tampere, che scopriremo essere una delle città + grandi della ...

  • di t_stefy
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Venerdì 11/07/08 Arriviamo a Tampere e noleggiamo l’auto prenotata da Milano. Consigliamo di prenotare prima perché l’aeroporto è davvero piccolo e di auto disponibili non ce ne sono moltissime.

A Tampere, che scopriremo essere una delle città + grandi della Finlandia, si respira un’aria frizzante. Di gente strana ne vediamo in giro parecchia, sembra che ognuno abbia il suo look personale, che sfoggia con totale disinvoltura. Visitiamo la chiesa ortodossa, la cattedrale (che ha dei dipinti molto particolari da vedere assolutamente) e il centro Finlayson (nulla di particolare). Prima di salire sulla torre di osservazione Nasinneula (dalla quale si gode di un ottimo panorama della città), ci prendiamo un buon caffè alla vaniglia nel locale storico di Tampere (Wanha Vanilja) Pernottiamo a Ruovesi (Hotel Ruovesi 62 euro) che la guida decanta, ma che invece a noi sembra un paese abbastanza bruttino ed insignificante, forse perché diluvia.

Sabato 12/07/08 Muovendosi verso nord incontriamo Virrat che non ha nulla di particolare da offrire e Keuruu, dove invece la piccola chiesetta di legno (la + antica delle due presenti nel paese) merita una visita. Da notare i registri delle visite dove firmare, che partono addirittura dal 1960! A Petajavesi c’è un’altra chiesa di legno dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, ma a nostro parere non merita il prezzo abbastanza alto dell’ingresso, e noi in fondo preferiamo quella di Keuruu.

Jyvaskyla è un paese famoso per le opere di Alvar Aalto ma a noi sinceramente la sua architettura d’avanguardia non ha colpito molto, si può anche saltare a meno che non siate appassionati dell’argomento. La zona del porto è molto tranquilla e piacevole da visitare, magari per scattare qualche foto! Scopriamo che i paesi medio piccoli della Finlandia sono tutti abbastanza simili, sviluppati attorno alla piazza del mercato e ad un paio di vie principali dove si concentra la maggior parte dei negozi e dei centri commerciali.

A Kuopio visitiamo la sauna a fumo + grande del mondo, che però apre solo due giorni alla settimana, quindi è meglio informarsi ed organizzarsi per tempo, per non trovarla chiusa. Dalla torre di Puijo si gode di un bel panorama se il cielo è limpido e c’è anche un ristorante panoramico molto romantico. Pernottiamo allo Scandic Hotel (90 euro), una bella struttura dotata di sauna e piscina con idromassaggio.

Domenica 13/07/08 Passiamo da Kajaani che è molto piccolo ma ha una chiesa graziosa con il soffitto di legno e da Oulu che è + grande ed estesa su delle isole collegata da ponti. Ad Oulu c’è il collegamento Wireless esteso su tutta la città.

Nella sua cattedrale c’è il dipinto + antico della Finlandia. Le rovine del castello di Oulunlinna ospitano un caffè con arredamenti originali. Sicuramente Oulu merita una visita, è una delle città + belle ed interessanti della nazione. Arriviamo infine a Rovaniemi (dopo aver fatto circa 600 Km) che ci delude parecchio, in quanto lo immaginavamo caratteristico e ricco di atmosfera, invece è un città abbastanza anonima, con palazzi squadrati e cemento un po’ ovunque. Pernottiamo al City Hotel (70 euro) una struttura accogliente, dove l’arredamento in legno, il camino e il bel parquet vissuto ci catapulta nei mesi invernali anche se è piena estate! Consigliato per il buon rapporto qualità/prezzo. La chiesa di Rovaniemi è da vedere per il bel affresco che custodisce.

Lunedì 14/07/08 Al villaggio di Santa Claus sembra che sia Natale tutto l’anno! È splendido, anche se molto commerciale. Però come non emozionarsi davanti alla scrivania di Babbo Natale? (che si può incontrare di persona per una foto ricordo decisamente cara, ma unica!) Da qui passa la linea convenzionale che segna il circolo polare artico e volendo si può anche ottenere il certificato di presenza! Questo è il posto dove è possibile comprare i souvenir, la scelta e l’offerta di oggettistica artigianale è ampia La chiesa di legno di Sodankyla è la + antica della Lapponia. L’interno, nella sua semplicità, è meraviglioso. C’è anche una statua che ricorda il legame dei lapponi con le renne

  • 3374 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social