Dalla Sicilia a Capo Nord in moto

Il ritorno otto anni dopo
 

Capo Nord 2022

Dopo il viaggio del 2014, ritornare a Nord Kapp è stato un mio costante desiderio, alimentato in questi otto anni dai ricordi dell’esperienza vissuta, dalle mie emozioni appaganti, dalle splendide immagini che ho conservato vivissime ed indimenticabili, dalla certezza di avere compiuto un grande viaggio.

Varie vicissitudini personali e familiari avevano allontanato la concretizzazione di una partenza in moto ed io, sino a fine maggio, ero serenamente rassegnato a considerare non possibile un Capo Nord 2022. Nei primi giorni di giugno, invece ed inaspettatamente, le circostanze si sono positivamente allineate ed ho iniziato ad accarezzare nuovamente la possibilità di partire.

Innanzitutto, ho portato la moto in officina per il tagliando e per sostituire anche gli pneumatici, in modo da poter affrontare il viaggio con gomme nuove. Il 14 giugno ho prenotato il traghetto Palermo-Genova, programmando la partenza per il giorno 20. Come nel 2014, ho stilato mentalmente un itinerario di massima, prevedendo di attraversare Svizzera-Germania-Danimarca-Svezia-Finlandia-Norvegia. Ho deciso che in Svezia risalirò verso nord percorrendo la E 4.

Lunedì 20 giugno

Km moto alla partenza 9.887

Alle 16,38 parto da casa in direzione Palermo porto, per imbarcarmi sul traghetto. Il clima è caldo ma accettabile. Con calma percorro l’autostrada e dopo circa 2 ore sono già in fila insieme a una decina di moto. Imbarco regolare, cabina, doccia e poi cena al self service in bella solitudine. Penso al viaggio che dovrò fare, sono molto motivato e concentrato.

Km percorsi 172

Martedì 21 giugno

Giornata di navigazione tranquilla, con lunghe passeggiate nei ponti della nave. Alle 17,00 si arriva a Genova ed alle 18,00 sono già fuori dal traghetto. Imbocco la A5 verso Milano, dove mi fermerò per la notte. All’arrivo, seguendo le indicazioni del navigatore, raggiungo facilmente casa di mia figlia e parcheggio la moto nel cortile condominiale. Subito dopo raggiungiamo a piedi il B&B prenotato e, dopo una doccia rigenerante, ci ritroviamo con per trascorrere insieme questa serata. Abbiamo prenotato in un ristorante di carne “Filetteria italiana” e decidiamo di camminare, tanta strada in una città avvolta da un clima molto caldo! Mangiamo bene e trascorriamo una bellissima serata.

Km percorsi 135

Mercoledì 22 giugno 

Alle 8,30 mi preparo per la partenza mentre inizia a piovere, dapprima leggermente e poi sempre più intensamente. Indosso il completo anti acqua e vado verso Chiasso, dove sosto per un caffè e per la “vignette” autostradale. Piove ancora e la pioggia mi accompagnerà in Svizzera e in Austria. La temperatura scende sino a 15 °C nei pressi del tunnel del San Bernardino. Allo svincolo di Monte Ceneri un’uscita obbligatoria, causa interruzione di una galleria, mi porta a percorrere una bella strada che, ovviamente, allunga i tempi del viaggio. Arrivato in Austria, percorro strade statali che rallentano la mia andatura, ma alla fine riprendo l’autostrada a Bregenz e poi, da Memmingen, imbocco la A7 tedesca.

È stata, sin qui, una impegnativa giornata di guida, sia per la pioggia sia per le deviazioni stradali in Svizzera ed Austria. Infatti, avverto stanchezza e mi rendo conto che è opportuno fermarmi. Non trovando camere libere in un motel autostradale, lascio l’autostrada a Heidenheim per cercare una sistemazione per la notte.

Giro per circa un’ora alla ricerca di un hotel ma, nonostante vari tentativi e nonostante la gentilissima receptionist dello Schloss Hotel (dove non vi è una camera disponibile) provi a reperire un altro albergo. A questo punto sono le 19 ed io, imprevedibilmente, mi faccio prendere dalla tensione e dalla preoccupazione! Non penso di fare ciò che avrebbe risolto immediatamente il problema: aprire l’applicazione Booking e cercare una camera! Fortunatamente, alla fine reperisco una camera in un Residence!

Mi tranquillizzo, raggiungo con qualche difficoltà il posto (non vi è alcuna insegna!) e finalmente, dopo aver capito che occorre digitare sulla tastiera all’ingresso un codice inviatomi insieme alla conferma di prenotazione, sono nella camera. Il Residence è molto spartano, con bagno in comune, ma per questa sera va benissimo e riesco a placare la mia ansia e riprendere serenamente in mano la situazione. Dopo una doccia, esco per mangiare e quasi tutti i locali sono chiusi! Trovo una pizzeria e, ultimo cliente, riesco a ottenere una pizza e una birra che consumo fuori dal locale, nel frattempo chiuso per fine serata!

È andata e mi rilasso definitivamente in un vicino pub, sorseggiando un’altra birra. In giro poche persone e, rumorosamente, giovani su macchine sportive che percorrono le strade della città sgommando. Si va a letto, è stata una interessante e stressante giornata.

Giovedì 23 giugno

Alle 5,30 sono già sveglio, mi alzo e con calma mi preparo per la partenza. Alle 7,30 sono in moto e, percorrendo la A7, risalgo la Germania direzione Amburgo. Dopo la prima ora di viaggio, in cui il clima è gradevolmente fresco, inizia a fare molto caldo, con temperatura che oscilla tra i 30 ed i 32 °C! Io continuo comunque il mio percorso, facendo tutte le soste che il mio fisico richiede anche solo per sgranchire le gambe e bere acqua. Senza fretta vado avanti verso Puttgarden (porto da cui salpano i traghetti per la Danimarca) dove ho deciso di fare sosta stasera. Arrivo in hotel (prenotato nel pomeriggio lungo la strada!) intorno alle 19,30, mi sistemo nella camera e ceno al ristorante.

Ottimo filetto al pepe in delicata crema dello chef, insalata freschissima, birra alla spina. Sono rilassato, dopo le disavventure di ieri, e apprezzo la bellezza del paesaggio pianeggiante e verdeggiante che si distende intorno, con bella veduta del piccolo e trafficato porto da cui partono e arrivano continuamente i traghetti. Dopo cena mi siedo fuori dalla hall dell’albergo e la temperatura ridiventa fresca tanto che indosso il giubbotto antivento della giacca.

Chiudo la giornata con una lunga, piacevole e giocosa conversazione telefonica con la famiglia. Oggi, dopo le tensioni dei giorni precedenti (la pioggia in Svizzera con deviazione che allunga il percorso, la difficoltà di trovare sistemazione ad Heidenheim con relativa ansia), ho ritrovato il gusto del viaggio, seppur marciando costantemente in autostrada.

Guarda la gallery
dsc00772



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Finlandia
    Diari di viaggio
    dalla sicilia a capo nord in moto

    Dalla Sicilia a Capo Nord in moto

    Capo Nord 2022Dopo il viaggio del 2014, ritornare a Nord Kapp è stato un mio costante desiderio, alimentato in questi otto anni dai...

    Diari di viaggio
    luce di finlandia

    Luce di Finlandia

    Il cielo in Finlandia è un oceano di nuvole e luceIl cielo in Finlandia è un tappeto che corre veloceIl cielo in Finlandia ha i...

    Diari di viaggio
    lapponia e rovaniemi

    Lapponia e Rovaniemi

    Dopo tante ricerche e richieste di preventivo in agenzia, ci siamo convinti che potevamo farcela da sola, spendendo molto meno, pur non...

    Diari di viaggio
    dalla sardegna al polo nord

    Dalla Sardegna al Polo Nord

    Quando si è viaggiatori, come noi, per passione, ci si deve metetere dei target durante l'anno. Per via della pandemia e del voler fare un...

    Diari di viaggio
    attraverso le foreste delle repubbliche baltiche

    Attraverso le foreste delle Repubbliche Baltiche

    Da tempo avevo preso in considerazione un viaggio nelle Repubbliche Baltiche, ma poi, per una ragione o per l’altra, avevo cambiato...

    Diari di viaggio
    tallin, helsinki e la regione dei laghi

    Tallin, Helsinki e la regione dei laghi

    Pensavo ad un on the road in Finlandia già da due anni, dopo essermi innamorata di Helsinki, visitata nel febbraio 2017, con il mio...

    Diari di viaggio
    lapponia glaciale

    Lapponia Glaciale

    Sono ormai passati tre anni e mezzo dalla cruda verità, mio figlio Oscar all’età di 9 anni, mettendo insieme vari tasselli durante la...

    Diari di viaggio
    dieci giorni al fresco fra riga, tallinn e helsinki

    Dieci giorni al “fresco” fra Riga, Tallinn e Helsinki

    Amo viaggiare per visitare i luoghi di interesse, i monumenti e le attrazioni turistiche, quelle consigliate dai siti e dai diari di...

    Diari di viaggio
    le luci del nord

    Le luci del nord

    Ogni viaggiatore ha una grande passione, un luogo specifico o una zona del mondo alla quale si lega e dove immancabilmente ritorna appena...

    Diari di viaggio
    viaggio a nord del circolo polare artico

    Viaggio a nord del Circolo Polare Artico

    si può veramente incontrare Babbo Natale e oltrepassare la linea del Circolo Polare Artico. Non offre molto, solo negozi per turisti, ma...

    Video Itinerari