Emirati Arabi

Ripercorriamo il viaggio che Patrizio ha fatto in aprile 2006 negli Emirati Arabi Uniti, insieme a <a href='/noi/amici/orso.asp'>Orso</a> (autore dell’itinerario che vi proponiamo) e all’operatore, montatore Giacomo Frignani. Altro materiale per le puntate inedite di Turisti per Caso che <a ...

 

Ripercorriamo il viaggio che Patrizio ha fatto in aprile 2006 negli Emirati Arabi Uniti, insieme a Orso (autore dell’itinerario che vi proponiamo) e all’operatore, montatore Giacomo Frignani.

Altro materiale per le puntate inedite di Turisti per Caso che vedremo l’estate prossima.

Temperature medie Abu Dhabi: max 23, min 13 Volo Bologna – Bruxelles / Bruxelles - Abu Dhabi Arrivo ad ABU DHABI, incontro con Marco Livadiotti, accompagnatore nella visita Pernottamento da definire Primo giorno Abu Dhabi Abu Dhabi è la tipica città dei petrodollari: ad Abu Dhabi sono di casa i soldi, i macchinoni e i pezzi grossi. Si racconta che l’anziano sceicco Zayed bin Sultan al-Nahyan, (che intervistiamo) sovrano dell’emirato e presidente degli EAU, si faccia accompagnare dal proprio autista sul breakwater dal quale può ammirare con soddisfazione la moderna metropoli fiorita durante il suo regno. Solo 50 anni fa Abu Dhabi non era altro che un villaggio di pescatori con un forte; il resto dell’emirato non era altro che deserto punteggiato da oasi. Oggi la città ha raggiunto un livello di prosperità che ha superato le più rosee speranze del sovrano, l’emirato è letteralmente sbocciato, grazie anche al fiume di petrolio che sgorga, apparentemente senza fine, dai pozzi. Anche se non ha l’aspetto cosmopolita di Duabai osservare Abu Dhabi al lavoro è un punto di vista nel mondo degli sceicchi che la rende comunque affascinante. Incontro con l'Ambasciatore italiano Domenico Pedata Il cuore della vita culturale è rappresentato dal “Complesso per le arti”, un interessante edificio moderno in stile arabo, con cortili rigogliosi, archi leggiadri, corridoi con ricche e complesse decorazioni. Ospita il National Archives che si occupa di esposizioni sulla storia locale e sull’arte islamica accanto a mostre di arte moderna.

WOMEN’S HANDICRAFT CENTRE (permesso di ripresa) centro di produzione artigianale gestito dal governo nel quale si lavorano oggetti di artigianato tradizionale che verranno poi esposti e venduti. Nell’area dei laboratori si possono vedere donne al lavoro mentre eseguono lavori che si tramandano di generazioni in generazioni.

MUSEO DEL PETROLIO Pernottamento e cena da definire (forse cena presso l'Ambasciata) ^Secondo giorno Partenza in auto per Dubai (circa 1h e 30' di viaggio) Dubai Dubai dove Miami incontra il Medio oriente. Dubai è sfacciata e appariscente, scintillante e patinata. Un mix tra il Texas e Teheran, un luogo di contrasti dove usi e costumi tradizionalmente beduini incontrano il consumismo occidentale e la raffinatezza delle grandi città. L’aspetto più sorprendente è che queste diverse influenze non sono in contrasto tra loro ma danno vita ad una nazione unica al mondo: una nazione del XXI sec. Che unisce armoniosamente la cultura conservatrice dell’Islam e quella disinvolta dell’Occidente. E’ una sorta di ‘medio oriente light’ nel quale i viaggiatori potranno venire a contatto con la cultura esotica e familiare allo stesso tempo. Sfarzosa, frenetica e modaiola, Dubai prende seriamente sia il divertimento che gli affari. La cultura è frivola e generosa in egual misura, mette i visitatori a proprio agio e li attira (soprattutto la loro carta di credito) verso cose che non si sognerebbero mai di fare nella vita di tutti i giorni. I centri commerciali sono versioni ultramoderne dei tradizionali suq ed espongono ogni tipo di articolo, dall’incenso agli abiti di Ferravamo a prezzi da duty-free. Il panorama dei ristoranti può competere con quello di Manhattan e Soho. Le spiagge e il mare cristallino sono un valore aggiunto quindi non c’è da stupirsi se da ogni parte del mondo viaggiatori danarosi passano le giornate a mercanteggiare nei suq e la notte negli alberghi più lussuosi del mondo. Patria di moltissimi locali notturni alla moda e di altrettante Mercedes ultimo modello la città negli ultimi 200 anni ha subito una metamorfosi profonda: da piccolo villaggio di pescatori di perle a metropoli in costante sviluppo con uno dei porti commerciali più importanti al mondo. Travolgente e affascinante, eccitante e faticosa a un tempo Dubai è una delle città più sorprendenti del Medio Oriente

  • 1445 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social