Thailandia, Laos e Cambogia... viaggiare sognando

Un pomeriggio di metà novembre inizio a viaggiare con la mente in alcuni dei luoghi più belli dell'indocina e così la voglia di scoprirli mi ha portato a studiare tutti i possibili collegamente per visitare il Laos e la Cambogia...

  • di Dandry
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 
Annunci Google

A metà novrembre il mio capo mi firma le ferie e così parte la macchina organizzativa con partenza da Bangkok per scoprire aspetti dell'Indocina ancora a me sconosciuti. Siamo io ed un'amica ed acquistiamo un volo a/r con la Qatar Airways per Bangkok costo € 530 con uno scalo tecnico di poco più di un'ora a Doha, Hub della Qatar. Bagnkok già l'avevo vista per cui il mio desiderio era scoprire gli altri paesi vicini e così inizio a studiare il Laos e la Cambogia o meglio il sito di Angkor Wat. Un amico mi consiglia di visitare Luang Prabang... ancora lo ringrazio, che posto meraviglioso, e quindi è proprio lei la mia scelta nel Laos! Decidiamo di prenotare i voli interni per cui pianifichiamo che dal 15 al 17 gennaio resteremo a Bangkok, il 17 andremo a Luang Prabang con la compagnia Lao Airline,che ci porterà il 20 a Siem Reap per poi ritornare a Bankok il 23 perchè ci aspetta il volo che ci portetà a Phuket...una settimana al mare. Il volo con la Qatar fila liscio come l'olio, tanta ospitalità, tanta cortesia e tanto cibo, in pratica ci fanno mangiare di continuo :-) Arrivate a Bangkok ci facciamo portare nell'Hotel che ho scelto sulla Siam, lusso e sfarzo la fanno da padrona. Iniziamo la visita in città acquistando il day ticket per lo skytrain a 130 bath, economico e conveniente ci porterà in giro per i diversi ns punti di interesse. Prima tappa Palazzo Reale, Wat Pho, mercatini vicini e poi ci dedichiamo al culto dei massaggi in pratica ne abbiamo fatti mediamente 3 al giorno :-) Decidiamo poi di andare ad Ayatthaya, preferiamo un transfer privato dato che se non prendi il treno all'ora giusta rischi di trovar posto solo su quello che non ha posti a sedere. La vecchia capitale della Thailandia è un sito archeologico a cielo aperto per cui ad ogni angolo c'è qualcosa da vedere, patrimonio mondiale dell'umanità visibile gratuitamente. Rientrate in Bangkok ci facciamo un massaggio e poi in hotel per prepararci dato che ci aspettano le vie del mercatino di PatPong! PatPong è solo L'anticipo di quello che ci aspetterà a Phuket! E' arrivato il momento di partire per Luang Prabang, volo in orario e sorrisi ci aspettano e ci accompagnano in uno dei posti più belli mai visti. Il relax allo stato puro. Arriviamo alla nostra guest House e subito siamo accolti con aperitivo. La nostra camera è sul Mekong, non ci sono parole per descrivere il clima che si respira lì, è un luogo magico e per capirlo bisogna viverlo. Il Laos non è ancora meta turistica per eccellenza per cui non ci sono tantissimi turisti e tutti i prodotti che si trovano sono molto autentici. Si mangia anche molto bene essendo colonia francese. Decidiamo di vedere il tramonto direttamente dal fiume Mekong, tutti quei colori hanno illuminato la nostra anima! La sera fanno un mercatino bellissimo con prodotti tipici, soprattutto tessili e caffè, lavorati a mano. Qui sì che le pashmine sono originali! Il giorno dopo decidiamo di visitare le cascate... Rimaniamo a bocca aperta tanto lo splendore che vediamo. Semplici ed essenziali creano dei colori e delle vasche che nessuna foto rende giustizia alla loro bellezza. La mattina ci alziamo all'alba per vedere la processione dei monaci che raccolgono le offerte che le donne del posto fanno..quella è condivisione, quello è amore! Con grande tristezza partiamo con Destiono Siem Reap. In aeroporto troviamo il nostro driver che ci accompagnerà lungo la scoperta della città. Arriviamo alla nuova guest House Golden Mango Inn... Ci occoglie Sony, giovane gestore della struttura. Anche in questo caso tutto perfetto, la consiglio vivamente perchè pulita, bella ed economica ;-) Giriamo il sito, bello ma non all'altezza del Laos. La sera ci sono diversi mercatini e locali dove trascorrere piacevolissimi momenti. In questi posti si vive in modo molto economico, con 5€ si mangia a sbafo! Ritorniamo a Bangkok, il 23 ci aspettano a Kata Beach :-) Finalmente arriviamo a Phuket...un sogno o meglio il mio sogno. Palme e resort a macchia di leopardo. Decidiamo di soggiornare a Kata Beach piuttosto che a Patong, la Bangla sarà la nostra culla serale. Il mare di Kata è favoloso, inutile provare a descriverne la magnificenza, bisogna viverla, bisogna soggiornarci. Ho incontrato persone che tornano anno dopo anno nell'isola perchè l'ospitalità e l'economicità che si trova qui non si trova in nessun altro posto al mondo! La sera a Patong se ne vedono di cotte e di crude, sì c'è prostituzione ma c'è anche molta allegria. Il modo migliore per vivere queste strada è guardare le ragazze con leggerezza e non in modo sporco e volagre. Insomma è stato un viaggio straordinario organizzato tutto da me in ogni singolo spostamento e il risultato è stato eccellente. Non abbiamo avuti mai ritardi nei voli e le strutture scelte erano tutte all'altezza. Solo una nota, per il Laos c'è solo il visto in entrata di € 36, non c'è tassa d'uscita dal paese e serve solo una foto mentre per la Cambogia c'è solo il visto di € 20 anche qui solo una foto e senza tassa d'uscita

Buon viaggio :-)

Annunci Google
  • 7093 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social