Australia no worries...

Cronaca e consigli per organizzare un tour nel sud est-centro-nord est dell’Australia…

  • di imperodelleluci
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Noi abbiamo trascorso in Australia circa 3 settimane e speso, tutto compreso, circa 5000 € a testa inclusi viaggi, hotel, mezzi vari di locomozione, pranzi, cene, souvenirs.

Ecco il nostro tour:

SYDNEY

… ed eccoci finalmente atterrati a Sydney dopo uno scalo di due giorni a Hong Kong (racconto nella sezione dedicata). Atterriamo alle 8 di mattina e subito ci dirigiamo a prendere i bagagli che avevamo imbarcato alla stazione del treno di HK e che ovviamente arrivano puntualmente.

Per raggiungere il centro prendiamo l’aerolink (linea verde) che con circa 15 € ci porta alla stazione di Wynyard in 20 minuti. Questa linea consente di raggiungere in brevissimo tempo tutte le fermate centrali e parte un treno da e per l’aeroporto ogni 15 minuti circa.

Il nostro hotel, il Travelodge Wynyard si trova proprio a pochi passi dall‘omonima stazione, in York St., una parallela di George e Pitt St., le due strade principali di Sydney. L’hotel è semplice ma pulito, i mobili sono abbastanza recenti e il prezzo onesto considerando la posizione centralissima e la comodità con i mezzi pubblici.

Dopo esserci riposati un po’ usciamo e ci dirigiamo verso The Rocks e Circular Quay per vedere subito l’Opera House e il mercatino di The Rocks che è molto carino anche se molto molto turistico e con prezzi abbastanza cari.

Alcuni amici che vivono a Sydney ci hanno poi portati a Watson’s Bay (raggiungibile anche con una bella gita in ferry da Circular Quay) per vedere il tramonto sulla baia e le scogliere. Lì c’è anche un famoso ristorante di pesce con take away (Doyles) per fare un bel pic nic sul prato.

Quindi siamo andati a cena a Mainly in un ristorante sul lungomare.

Il giorno seguente ci siamo mossi a piedi visitando il centro ed arrivando fino al quartiere cinese e al Paddy’s Market che in realtà è un agglomerato di bancarelle di souvenirs vari e neanche troppo a buon mercato, tutte gestite da cinesi e con prodotti made in china. Se cercate artigianato locale originale dubito che lo troverete là. Abbiamo poi presto la Metro Monorail, un trenino monorotaia con il quale è possibile fare un tour circolare sopraelevato nel centro città, passando anche per Darling Harbour: senz’altro turistico ma carino. Dopo essere scesi in George St., abbiamo pranzato nella food court di Mayers, un grande centro commerciale. Le food court dei centri commerciali in generale sono una buona soluzione per il pranzo poiché vi sono numerosissimi corners di cucina etnica di qualità discreta e con una cifra davvero onesta si può fare un pranzo completo.

Il giro è proseguito verso i Royal Botanic Gardens e di nuovo la zona di Circular Quay dove abbiamo visto l’Opera House da vicino.

Il terzo e purtroppo ultimo giorno abbiamo visitato Darling Harbour ed il Museo Marittimo (gratuito e molto interessante), pranzato al Fish Market (per raggiungerlo si prende Union St., la strada dietro il museo Marittimo, e ci si impiega circa 15 minuti a piedi) che in realtà è una sfilza di pescherie/ristoranti dove comprare il pesce a prezzi non così economici e mangiare sulla terrazza esterna facendo molta attenzione ai gabbiani che attaccano gli avventori, in cerca di cibo.

Il vero e proprio Fish Market può essere visitato all’alba quando iniziano le aste e le contrattazioni, chiedendo l’autorizzazione all’interno del mercato.

Il nostro giro si è concluso con una breve gita in ferry da Darling Harbour a Circular Quay da dove abbiamo preso un autobus e siamo andati a Bondy Beach a vedere il tramonto. A quell’ora c’era poca gente, pochi locali aperti e qualche surfista in acqua, però merita comunque un giro

  • 19814 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social