Australia + Fiji

Finalmente è arrivato il 28-07-08, giorno della partenza per il sogno Australiano. Cercherò di non dilungarmi molto ma di cose da raccontare ce ne sono a go go! Tappe del tour: Cairns, Ayers Rock, Kings Canyon, Alice Springs, Adelaide, Kangaroo ...

  • di roby.pego
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Finalmente è arrivato il 28-07-08, giorno della partenza per il sogno Australiano. Cercherò di non dilungarmi molto ma di cose da raccontare ce ne sono a go go! Tappe del tour: Cairns, Ayers Rock, Kings Canyon, Alice Springs, Adelaide, Kangaroo Island e Great Ocean Road, Sydney e per finire Fiji (Nanuya Island Resort) Partenza da Venezia con volo su Francoforte per poi con Quantas fino Singapore, Darwin e finalmente Cairs. Partenza il 28 sera e arrivo il 30 mattina. Nei tre giorni nel Queesland presso il Kewarra Beach Resort abbiamo visitato Cape tribulation noleggiando una macchina sul posto, fatto l’escursione in barriera e visitato la sera i tre centri principali quali Cairs, Port Duglas e Palm Cove.

Kewarra Beach è un bel villaggio con bungalow immersi nel verde della foresta tropicale e affacciato direttamente sul mare ma con il difetto di essere un po’ svantaggiato dalla posizione nel senso che è scomodo come punto di appoggio. Attorno al villaggio non c’è niente se non case private e dunque anche la sera per una passeggiata bisogna prendere il bus. Cape Tribulation è un’escursione a parere mio da fare da soli, noleggiando una macchina, ci sono bellissime spiagge lungo la strada e ci si inoltra nella foresta tropicale.

Barriera corallina: Noi abbiamo fatto l’escursione con la Quik Silver noleggiata sul posto, si risparmiano dei bei soldini, ma forse per il tempo non c’è la siamo goduta appieno in quanto non siamo entrati in acqua per il freddo che faceva. Dove attracca in barriera sono organizzati e hanno anche una specie di sommergibile ma a mio parere è troppo lunga la giornata, se dovessi rifarlo sceglierei le escursioni in cui ti portano in barca direttamente a fare Snork. Di offerte ce ne sono in quantità, consiglio di scegliere là sul posto la preferita.

I tre centri principali sono tutti e tre belli, Cairns è abbastanza grande con negozi, ristoranti e svaghi, Palm Cove è un piccolo paese con una bella camminata lungo la spiaggia e Port Duglas è una via di mezzo tra i due. Meritano tutti e tre una visita.

2-08-08 Trasferimento in aereo da Cairns a Ayers Rock.

Arrivati in aeroporto e ritirata l’auto partiamo alla volta del “sasso rosso” e dei monti Olgas. Le Olgas sono a circa 40 km di strada desertica ma tutta ben asfaltata e con segnaletica per le località chiara e precisa. Arrivati alle Olgas, monti tutti con le cime arrotondate, si ha la possibilità di tre passeggiate. La più lunga (la valle del Vento) dicono di 4 ore ma alla fine sono 2.30 è accessibile abbastanza a tutti e ti fa inoltrare a piedi tra queste montagne che sembrano panettoni giganti. Finita la passeggiata e rifocillati ci dirigiamo al famoso Uluru per vederlo cambiare colore con il tramonto, che dire! spettacolare. E’ un sasso gigante, ma vederlo lì davanti, così maestoso da una certa sensazione. Sceso il tramonto partenza per il villaggio Ayers Rock Resort, l’unico che c’è nella zona. Il villaggio è suddiviso in altri quattro villaggi di differente categoria, noi per una notte abbiamo scelto l’Outback, confortevole e con un ristorante BBQ in cui ti compri la carne e te la cucini da te nei barbecue. Bello!! Sveglia all’alba e partenza per Uluru e poi trasferimento verso Kings Canyon. Dopo un viaggio di 250, 300 chilometri si arriva al famoso Kanyon, e anche qui “Zio Canarin!!” c’è da camminare. Percorso di sette chilometri che passa per le cime del Canyon, bello e spettacolare ma duro!! (3.5/4 ore). Riposo per la sera al Kings Canyon Resort e la mattina successiva partenza per Alice Spring

  • 5784 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social