Il viaggio di una vita: Australia

In giro per un mese nella fantastica terra rossa, patria dei canguri dove la natura regna sovrana
Scritto da: superlove
il viaggio di una vita: australia
Partenza il: 26/07/2015
Ritorno il: 24/08/2015
Viaggiatori: 2
Spesa: 4000 €

Diario Australia 26 luglio-24 agosto 2015

Domenica 26 luglio a Milano Malpensa: il viaggio più atteso della nostra vita sta per iniziare…

E’ il nostro viaggio di nozze organizzato da tempo da noi e prenotato (voli, hotel e auto) per comodità dall’agenzia.

Voli intercontinentali con Emirates e voli interni con Quantas e uno con JetStar.

Prima tappa Perth: arrivo alle 17:35 del 27 luglio in aeroporto al terminal 1. Da qui prendiamo un bus gratuito che collega i terminal e arriviamo al terminal 3 dove prendiamo lo shuttle bus verso il centro dove abbiamo l’hotel. Dormiano all’hotel Ibis. Cena vicino all’hotel e poi andiamo a dormire.

28 luglio: prendiamo l’auto in centro a Perth alla Hertz. Ci dirigiamo subito dopo verso il nord. Prima tappa il parco Yanchep dove oltre ai koala vediamo anche parecchi canguri. Continuiamo la nostra salita fino a Kalbarri. Qui pernottiamo al Kalbarri Beach Resort.

29 luglio: visita al Kalbarri National Park. Vediamo le fantastiche gole del Murchison River. Da Kalbarri ci sono 40 Km circa da percorrere (strada sterrata) per arrivare a vedere lo splendido panorama che si gode dal West Loop Lookout e dal Z- Bend Lookout. Proseguendo verso est si incontrano altri due punti panoramici molto belli che sono noti con il nome di Hawks Head e Ross Graham. Proseguiamo poi verso la nostra prossima tappa, Denham. Qui ci fermiano due notti presso l’Heritage Resort Shark Bay.

30 luglio: ci svegliamo abbastanza presto per andare a Monkey Mia (meno di 30 Km da Denham) per incontrare i delfini. Arriviamo a Monkey Mia e dopo pochi minuti arrivano questi deliziosi tursiopi. Sono circa le 9 di mattino, il cielo è blu, l’acqua un po’ freddina ma entriamo lo stesso per avvicinarci a loro. Naturalmente i delfini si possono vedere ma non toccare; i più fortunati vengono selezionati dai volontari del centro per nutrire i delfini. Passiamo la giornata intera sulla spiaggia, in compagnia di simpatici pellicani, tra passeggiate e relax sotto il sole invernale che ci regala una bella abbronzatura. Per essere inverno non è male, 25°C e riusciamo a fare il bagno. Oceano calmo e blu, davvero bello.

31 luglio: lasciamo Denham per ritornare verso sud. Prima tappa la Shell beach, una spiaggia ricoperta interamente di conchiglie, usate anche per creare dei blocchi da costruzione (con cui è stato realizzato anche il The Old Pearler, ristorante grazioso e buono in centro a Denham). Superato Kalbarri, ci dirigiamo per una sosta a Port Gregory, sulla costa dove si trova l’incantevole Pink Lake che è davvero rosa grazie alla presenza di un’alga, Dunaliella Salina, che produce un carotenoide che impartisce la tipica colorazione.

Verso sera arriviamo a Geraldton, graziosa cittadina a circa 400 Km a nord di Perth, affacciata sull’Oceano Indiano. Facciamo un gireto in centro e poi cediamo alla tentazione di mangiarci una pizza al ristorante, L’Italiano, consigliato. La sera dormiamo all’Ibis Styles dove c’è la possibilità anche di usare la lavanderia a gettoni.

1 agosto: colazione in hotel e poi partiamo verso il deserto dei Pinnacoli, zona Cervantes. Questo posto è unico al mondo, è una distesa di oltre 400 ettari costernata di formazioni rocciose piramidali e di altre forme curiose. Queste rocce erano ricoperte di sabbia e col passare del tempo l’erosione e il forte vento ce hanno portato alla luce queste particolari rocce. Cielo blu e sfondo giallo intenso dato da queste formazioni spettacolari. Bellissimo!

In serata, arriviamo a Perth dove dormiamo sempre all’Ibis.

2 agosto: all’alba sveglia presto. Colazione veloce, e con la nostra auto a noleggio ci dirigiamo verso l’aeroporto. Lasciamo l’auto e prendiamo il primo volo interno per Darwin. Andiamo nel Northern Territory.

Arrivati a Darwin, cambio di fuso orario e presa di una nuova auto a noleggio presso Avis in aeroporto. Ci dirigiamo verso Katherine (circa 300 Km). Arrivo in all’hotel Ibis Styles.

3 agosto: abbiamo prenotato l’escursione alle gole di Katherine, nel Nitmiluk National Park, circa 30 Km dal paese. Le gole sono 13 ma con la nostra crociera abbiamo visto soltanto le prime 2 in circa 2 ore. La barca entra nel canyon e al sorgere del sole si possono ammirare colori e paesaggi davvero unici.

Partiamo verso il Kakadu National Park. Arriviamo nel pomeriggio al Lodge Cooinda, hotel nel parco. Qui ci concediamo un po’ di relax nella bella piscina dell’hotel. Ceniamo al ristorante del Cooinda dove assaggiamo il canguro e il coccodrillo!

4 agosto: ancora sveglia all’alba per la crociera nella palude del Kakadu, le Yellow Water. L’escursione dura circa 2 ore e vediamo diverse varietà di uccelli colorati, papere e soprattutto loro i re indiscussi della palude, i coccodrilli. C’erano davvero tanti e siamo riusciti a fare un sacco di foto perché con la barca siamo riusciti ad andare davvero vicino. C’erano tanti cartelli di pericolo che proibivano di fare il bagno per la presenza dei coccodrilli. Dopo la gita in barca torniamo al Cooinda per un’ottima colazione. Partiamo con sosta ai siti di arte aborigena di Nourlangie prima e poi Ubir. Il primo è a soli 32 Km dal parco ed è una straordinaria formazione di arenaria rossa intensa, ammantata di boschi che precipita in ripide pareti ai cui piedi si aprono nella roccia numerosi anfratti. Dal parcheggio parte una passeggiata di circa 1,5 Km alla scoperta delle pitture rupestri risalenti a 20.000 anni fa. A Ubir, ci sono un sacco di figure rupestri raffiguranti animali dalla tartaruga ai wallaby e altri estinti come la tigre della Tasmania. Altre figure sono il serpente arcobaleno e i Mimi, spiriti che abitano le rocce. Dal sentiero di arte rupestre si arriva a un belvedere che offre una vista mozzafiato sull’Est Alligator River e i picchi rocciosi della Terra Amhem circostante. Siamo andati anche a vedere il vicino Alligator River che come dice il nome è pieno di coccodrilli. Alla sera arriviamo a Darwin, notte al Value Inn in centro.

5 agosto: Alla mattina presto andiamo in aeroporto, lasciamo l’auto e prendiamo il volo per Alice Springs. Con lo shuttle bus arriviamo direttamente al nostro hotel (Lasseters Casino), il più bello di tutta la vacanza.



    Commenti

    Lascia un commento

    Adelaide: leggi gli altri diari di viaggio