Gli antenati con il loro canto crearono il mondo

“… gli antenati con il loro canto crearono il mondo. …e nessun aborigeno poteva concepire che il mondo creato fosse in qualche modo imperfetto.” (B. CHATWIN) Solo una citazione di un libro bellissimo… ma una citazione che racchiude pagine e ...

  • di fracar
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

“... gli antenati con il loro canto crearono il mondo.

...E nessun aborigeno poteva concepire che il mondo creato fosse in qualche modo imperfetto.” (B. CHATWIN) Solo una citazione di un libro bellissimo... ma una citazione che racchiude pagine e pagine di racconti. Quella terra è realmente perfetta! Il sud... ordinato e pulito, il red centre... affascinante nella sua storia, nei suoi colori, nel suo significato, il queensland... giovane, spiritoso, ricco di natura selvaggia e di acque incontaminate, e... Sydney... UNICA! Parliamo solo di queste zone perché non abbiamo visitato la GOR, ne Darwin e il nord, ne tutta la parte occidentale ma siamo sicuri che sono ugualmente indescrivibili.

Ed eccovi il nostro racconto (alla fine del racconto è descritta tutta l’organizzazione e i costi del viaggio) 2 anni!!! Eh si 2 anni di attesa, fibrillazione, organizzazione, racconti letti e invidiati, consigli chiesti a pankarita, immaginazioni di questa terra lontana e... finalmente... ce l’abbiamo fatta! Il 10 agosto 2007 alle 12:50 decolla il nostro enorme boeing della cathay pacific verso hong kong. Dopo 12 ore di film (qualcuno anche in italiano) e videogiochi arriviamo alle 6.30 di mattina nella città cinese.

Per niente stanchi, siamo ansiosi di visitare la città, di fare tanti acquisti di elettronica, di immergerci nel mondo orientale , e con la lonley planet alla mano ci avviamo all’uscita dell’aeroporto. Dobbiamo concentrare tutto in 13/14 ore. Alle 23:30 abbiamo il volo per Adelaide.

Prendiamo il treno che in pochissimo tempo ci porta al centro, e uscendo dalla stazione una caldissima umidità appiccicosa ci avvolge. Pochi passi e inizia anche a piovere. Ci avviamo a cercare grandi centri commerciali, poi nathan road, poi... tutto ci delude: il clima insopportabile, i cinesi che vogliono farti entrare ognuno nei propri negozi, il loro inglese incomprensibile, la sporcizia che vediamo, i prezzi per niente competitivi, insomma invece di 13/14 ore, dopo 3 o 4 ore scappiamo in aeroporto. L’aeroporto è bellissimo, come lo sono i negozi dentro, peccato solo lo sbalzo di temperatura. Dai 42 gradi della città passiamo ai 16 gradi dell’aeroporto. ASSURDO!!! Stanchi del fuso, delusi della città, ci addormentiamo qualche ora in aeroporto, aspettando il nostro volo.

Finalmente si fa ora... e si decolla verso Adelaide. Questa volta però si dorme! 12/08/2007 ADELAIDE ore 09:30 siamo arrivati in terra australiana! Non possiamo crederci! L’aeroporto di Adelaide è molto bello, pulito e ordinatissimo. Pankarita ci ha detto che Adelaide è piccola e con un taxi è comodissimo arrivare in hotel. E infatti è così. Spendiamo $18 (perché è domenica).

Il nostro hotel è l’HILTON. Molto elegante e pulito. “consigliatissimo”. Dopo una mega doccia... (sono 2 giorni che viaggiamo!!!) non resistiamo alla voglia di esplorare un po’ la città. L’hotel si trova in una piazza molto centrale, a 5 min da Rundle Mall. E proprio Rundle Mall è una stradina piena zeppa di negozietti di ogni genere. Arriviamo di domenica e ce li aspettavamo chiusi, e invece... tutti aperti... quindi iniziamo il nostro shopping australiano!!!! Troviamo anche un piccolo mercatino di artigianato... wow!!! La città è bella , ordinata e pulita. Gli australiani ti sorridono sempre, ti aiutano anche se non cerchi il loro aiuto. Sono meravigliosi.

Fa freddo... e che freddo! Compriamo cappelli di lana e sciarpe. Ma siamo felicissimi di avere freddo e non soffrire quel caldo afoso lasciato in italia

  • 1419 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social