Buenos aires e la provincia di san juan

E’ da un po che io e il mio Leo speravamo di poter andare in Argentina a trovare la sua nonna (MamiLola) e finalmente questa estate ci si è presentata l’occasione. Partiamo di sabato volo alitalia (e devo dire che ...

  • di Carmen78
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

E’ da un po che io e il mio Leo speravamo di poter andare in Argentina a trovare la sua nonna (MamiLola) e finalmente questa estate ci si è presentata l’occasione.

Partiamo di sabato volo alitalia (e devo dire che sia all’andata che al ritorno tutto è andato per il meglio: nessun ritardo, nessun inconveniente). Prenotiamo il volo aereo dall’amico Mauro che ha un’agenzia viaggi (confortviaggi) e che riesce sempre a trovarci le soluzioni più economiche anche all’ultimo minuto (e nonostante siamo entrambi “esperti” di vacanze organizzate in internet per i ns voli aerei ormai ci appoggiamo direttamente a lui). Arriviamo a BS-AS alle sei di domenica mattina e ci si è presentata un alba fantastica.

Abbiamo avuto la fortuna di trovare un tempo stupendo per tutto il viaggio: di giorni ci sono i 20 gradi perfetti per muoversi a piedi senza soffrire il caldo.

Andiamo subito a noleggiare la macchina e sfrecciamo verso il centro città percorrendo a tutta velocità la mitica Avenida 9 de Julio che termina con il maestoso obelisco.

BS-AS stranamente non ci risulta caotica (forse a causa del giorno festivo) e percorrerla in auto si dimostra facile e piacevole.

Cerchiamo l’hostal prenotato in internet ma quando vediamo che è in una zona non molto sicura e senza il parcheggio per l’auto decidiamo di cambiare e dopo circa un’ora, grazie alla mitica lonely planet troviamo l’Ibis hotel in Plaza del Congreso.

Lasciamo i bagagli in hotel e partiamo subito alla ricerca di un a locale dove gustare Cafè col Leche y Medialunas ( delle piccole brioches a base di burro a dir poco squisite e che Leo ormai si sognava di notte!!).

Devo premettere che ho avuto la grande fortuna di poter visitare questo paese con Leo che ci ha vissuto per 14 anni e che mi ha fatto vivere da Argentina e no da turista..Anche grazie a questo ho potuto gustare la cucina tipica e tutte quelle specialità che probabilmente un semplice turista nemmeno si sognerebbe.

Dopo un’abbondante colazione abbiamo visitato il Palacio del Congreso ispirato al campidoglio di Washington DC. Davanti al Palacio sorge il Monumento de Los Dos Congresos eretto in memoria dei congressi che portarono all’indipendenza il paese.

Percorrendo l’Avenida de Mayo che parte da Plaza del congreso a attraversa l’Avenida 9 de Julio in corrispondenza dell’obelisco arriviamo a Plaza de Mayo.

In questa piazza si affacciano i principali monumenti e palazzi della città.

Subito va ricordato che questa piazza è stata il centro di tutte le proteste e rivolte che hanno caratterizzato la storia di questo paese e tutt’oggi ogni giovedì le Madres de plaza de Mayo sfilano in corteo per chiedere giustizia e appello affinché vengano date risposte in merito alla “guerra sporca” che ha portato alla scomparsa di migliaia di giovani.

Non si può arrivare in questa piazza senza emozionarsi e rendersi conto di come questo popolo stia tentando faticosamente di rinascere dopo una serie di terribili vicende.

In questa piazza si affaccia,la Casa Rosada, sede degli uffici del presidente. Al centro della facciata spicca il balcone da cui i principali esponenti della politica Argentina, tra cui l’indimenticabile Evita Peron, tenevano i loro discorsi.

Sempre sulla piazza si affacciano Il Cabildo ora adibito a museo, la principale cattedrale cittadina e il Banco de la Nacion.

La cattedrale ospita le spoglie del liberatore Josè San Martin al quale il popolo argentino è molto devoto. In ogni città c’è una piazza a lui dedicata. Questo generale portò all’indipendenza non solo l’Argentina ma anche il Perù, il Cile e la Bolivia. All’interno della cattedrale metropolitana sono raccontate le sua gesta

  • 2373 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social