Provenza e Camargue: info a caso

Informazioni e impressioni pronte all'uso

Diario letto 30631 volte

  • di preco
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Io (Andrea) e Letizia abbiamo visitato la Provenza e la Camargue dal 03 al 10 agosto 2011, seguendo questo programma: 03/08/11 – Sault – abbazia di Senanque – Gordes 04/08/11 – Roussillon – Oppede Le Vieux – Menerbes – Lacoste – Bonnieux – Lourmarin 05/08/11 – Banon – Fontaine de Vaucluse – Isle sur la Sorgue – Pernes les Fontaines 06/08/11 – Pont du Gard – Arles – Aigues Mortes 07/08/11 – Orange – Avignone – Villeneuve Lez Avignon 08/08/11 – St. Remy de Provence – Les Baux de Provence – Saintes Maries de la Mer – Parco Ornitologico di Pont de Gau 09/08/11 – Camargue - Salin de Giraud – Aix en Provence 10/08/11 – Aix en Provence

Premesso che tutto ciò che abbiamo visto in questo viaggio ci è piaciuto molto e lasciando alle guide turistiche la descrizione delle attrazioni, riassumo alcune impressioni e consigli.

LAVANDA: nella zona fra Banon e Sault abbiamo trovato ancora molti campi di lavanda, nonostante fosse in corso la raccolta: quelle chiazze viola, contrapposte al verde della vegetazione ed al giallo dei campi di grano regalano uno spettacolo notevole. Un consiglio: meglio andarci nella seconda metà di luglio quando la raccolta non è ancora iniziata e l’estensione dei campi viola è nettamente superiore. Lungo la strada fra i due paesi volgete lo sguardo al Mont Ventoux che domina la vallata: se non avete tempo e voglia di fare una escursione fin lassù è sufficiente un binocolo per osservare meglio la sommità spoglia di vegetazione: a me ha dato l’impressione di un paesaggio surreale, quasi “lunare”. Abbazia di SENANQUE: bella ma sperduta fra Roussillon e Gordes, è da visitare in mattinata per poterne vedere gli interni. ROUSSILLON è un piccolo paesino, molto carino e caratteristico per il colore ocra che domina il paesaggio. Da non perdere il Sentiero delle Ocre, un percorso nel giacimento di questo tipo di minerale da fare possibilmente con scarpe adatte visto che ne usciranno imbrattate di rosso. OPPEDE LE VIEUX, non menzionato sulle guide e per questo poco turistico, ma suggeritoci da un bottegaio di Roussillon è un villaggio molto piccolo in pietra arroccato su di uno sperone: dalla piazzetta centrale salite verso la chiesa, ne sarete ripagati da una bella vista sulla campagna circostante. Stesso discorso vale per LACOSTE, anch’esso arroccato su di un crinale roccioso, costituito da stretti vicoli, piccoli negozi ed una terrazza naturale da cui godere un bel panorama. FONTAINE DE VAUCLUSE, famosa per le chiare fresche e dolci acque del Petrarca è un paesino situato alla sorgente della Sorgue, ed è proprio questa l’attrazione da visitare, una cavità carsica alla base di una parete rocciosa da cui sgorga il fiume: peccato che ad agosto ci sia poca acqua e la visita sia meno spettacolare rispetto a maggio quando l’abbondanza d’acqua regala ben altri scenari. Da segnalare un museo dedicato al Petrarca (che non abbiamo visitato) ed il lungofiume costellato da localini. A ISLE SUR LA SORGUE consiglio solo la chiesa Collegiale Notre Dame des Anges. PONT DU GARD è da non perdere ma i 15 euro richiesti per il parcheggio del vostro automezzo sono un vero e proprio furto. Lo si può visitare sulla riva destra e sinistra. Se siete sportivi e non vi va di farvi fregare vi suggerisco di scegliere la riva sinistra dove è possibile parcheggiare lungo la strada circa 1 km prima dell’acquedotto senza scucire un euro (sulla riva destra questa possibilità non c’è). L’acquedotto è immerso nel verde, la visita è rilassante e gratuita. Ad ARLES consiglio Les Arenes, il teatro romano, la Place de la Republique con la cattedrale di St Trophime ed il chiostro contiguo: alla biglietteria del Les Arenes è possibile fare un biglietto cumulativo che vi permette con 13 euro di visitare tutti i monumenti di epoca romana ed i 3 musei cittadini

  • 30631 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social